giovedì, febbraio 11, 2016

ecosbor2: the revenge!



quando arrivo' questo cesso spaventoso, in chiara risposta ad altri bidet gommodotati, ebbi l'epifania seguente:
Il peone comprava si il cesso per sentirsi a la page ma in realta' una parte del suo cervello voleva un'auto piu' perfomante di brutto tipo una fiesta o una clio almeno.

http://allarovescia.blogspot.it/2015/04/ecosborr.html

Camminando per strada trovai questa che vedete sopra ma guardate i coprisedili




WRC?
In che senso, scusa?

world roitone e cesso?

Weird Rotten Car

Wischi e Rum e Coctailsss.... sce ti scei scicolato quando sciei entrato da consciesscionario?

wei! Rimpiango la Cinquecento... e il suo "bel" bicilindrico

Waste record car 

Walter, Rimbambito Caxxo hai comprato? (il compagno gay?)


Walter  ragioni col Caxxo! (dopo aver ragionato, a se stesso: il compagno aveva ragione)

We aRe Cock per salire sulla cosa


World Record Cock per chi la compra


Propongo un mini concorso per trovare l'acronimo che meglio si confa' a questo sanitario su ruote che il proprietario ha voluto accostere a 3 lettere senza specificarci cosa significavano.



Ordunque:

WRC e' per voi?





martedì, febbraio 09, 2016

ramsomware





Negli ultimi mesi ho ricevuto un'ondata di richiesta di interventi a proposito di phantom-attici virus.


Perché sicuramente sappiamo tutti declinare la parola rosa in latino, almeno stando alle statistiche italiane almeno il 50% dei diplomati dovrebbe saperlo fare e sicuramente dovrebbe farlo il 90% dei laureati.


infatti per qualche ragione strana se voi dovete fare fisica subatomica per qualche bizzarro motivo vi consigliano di fare il liceo che con i quanti non c'entra assolutamente un pazzo. Alla fine del liceo pero' non sai neppure l'inglese.


Ecco quindi che il cliente malcapitato ti telefona e ti dice che probabilmente, perché sicuramente non sa neanche quello che sta dicendo, ha preso un virus.

Sono tutti virus.

Non esistono

worm,
virus,
bootnet,
troiani,
spyware,
bakdoor,
hoax,
keylogger,
fishing,
rootkit e
sniffamenti vari.

Esiste solo IL VIRUS.




Il perche' sono limitati e' perche' tu puoi lavorare solo ed esclusivamente con un solo strumento. E questo pero' e' per te misterioso.

Come il tassista lavora solo ed unicamente con l'automobile.

Però non sai che differenza c'è tra una foratura e un sasso nel parabrezza.

L'automobile ha un buco sul tetto e tu chiami il meccanico dicendo che hai forato!




Perché il tuo commercialista di fiducia, che ha come unico strumento di lavoro il personal computer, non conosce neppure da che parte si attacca la spina. In compenso ha studiato greco. Inutile dire che se la contabilita' e' giusta e' solo per una mera casualita' dovuta alla serialita' coatta. Poi quando ti fanno un controllo sudi perche SAI che il commercialita non puo' aver fatto tutto per bene. Complici pure i legislatori che spesso manco sanno cosa sia l'economia.




Il tuo consulente finanziario che passa otto ore della sua vita davanti al monitor di un personal computer per salvaguardare il sudore di una vita non ha la benché minima idea di cosa sia quel cavettino grigio inserito nel retro del suo computer; in compenso conosce perfettamente il periodo delle signorie in italia. Inutile dire che quando opera un cambiamento al tuo asset finanziario lo fa andando alla cieca schiacciando dei tasti che più o meno pensa che siano qualcosa che cosa qualcos'altro. Se va bene riesce ad utilizzare i due o tre applicativi verticali dell'azienda speraqndo che quello che fa provochi effettivamente il buy&sell come lo vorrebbe.


Come fa a capire che un'azienda avra' successo visto che ormai le azinede quando non sono finanziarie sono hitech e' un misero mistero. Si spiegano anche i crolli istantanei da robot che effettuano il sell seguendo la tendenza: un titolo si muove? BUM crolla!



Non parliamo poi degli avvocati che in Italia hanno i libri di testo con interi capitoli in una lingua morta che non sarebbero mai in grado di leggere a voce poiché un abitante dell'epoca nella quale era d'uso utilizzare quella lingua probabilmente riderebbe crepapelle oltre a non capire un cazzo di quello che viene declamato. Ha piu' senso che siano scritti in sardo.


Il risultato è costoro che
scrivono gli atti con il computer,
preparano i processi attraverso il computer,
inviano dati attraverso il computer.
Sempre attraverso il computer vanno la ricerca di leggi.


Il 50% dei reati implica un computer o qualche tecnologia se non e' un banale scippo.

Tutto questo ci ricorda che oltre alle relazioni interpersonali che sono molto importanti per un avvocato tutto il resto lo fanno con il computer: uno strumento mai visto prima di pasticciarci su alla cieca.

Parlando con un avvocato specializzato in una tipologia ben definita mi raccontava del il loro programma è fantastico.

Io sollevo un sopracciglio e racconto che il programma tipico della “grande marca italiana” del software fa generalmente abbastanza cagare e in genere i programmi di contabilità e affini vanno da una scala che passa dal disastro assoluto al possedere la peste. L'avvocato in questione mi chiarifica che il programma a loro giudizio va benissimo e fa perfettamente ciò che loro hanno bisogno.


Il problema è che ne sono convinti.

Certamente da gente che proviene dall'andare a piedi da Milano a Roma qualsiasi mezzo meccanizzato sembra una panacea a tutti i mali.
Prima ci si metteva 30 giorni e si veniva distolti dalle bellezze locali a deviazioni che portavano ad errori notevoli: anziche' roma si arrivava a Bologna.



Metterci 3 ore e arrivare a roma sembra MTTIICOOO....

Da un punto di vista diverso invece vedere una torma di scimmie che guida a 200 km all'ora sull'autostrada senza sapere neppure che cos'è il freno e il tergicristallo fa stringere i glutei.


Sicuramente la maggior parte di queste scimmie riesce ad arrivare, in qualche maniera, a Roma. Peccato che in quelle condizioni qualsiasi piccola variazione del percorso possa costruire degli incidenti colossali.


Ecco perché da sempre dico che la scuola deve occuparsi in maniera pesantissima non solo dei computer ma anche della fisica in genere.


Siamo una società che ormai dipende in maniera inequivocabile dalla scienza e ogni aspetto della nostra vita ne è pesantemente modellato.


I nostri nonni non potevano neppure immaginare di avere una vita così ricca e piena di possibilità come quella di oggi.

Oggi non è altro che la fantascienza di ieri.


Perché tu puoi raccontare ad un cliente che deve mettere un backup (freno a mano e cintura di sicurezza) ma se pensano che sia inutile, inutilmente costoso, cercheranno una soluzione che gli sembra la stessa cosa ma non lo è.

Un superclassico appena capitato è il solito ignorante con l'amico che gli ha raccontato che un NAS è equivalente ad un backup.

Inutile dire che appena si è beccato il suo amico ransomware non solo si è trovato criptato tutto quello che aveva sul pc ma anche su tutte le cartelle condivise e soprattutto sul suo amico NAS.


Un altro genio che dopo avergli detto tre o quattro volte che un hard disk esterno lasciato pendolo non è un'unità di backup si è trovato criptato anche quest'ultimo. Perché un amico gli aveva detto che una copia era un backup.


I piccioni sono angeli: hanno le stesse ali.


Altro scopritore, probabile acquirente di televisioni 4K e suv, ha decretato nonostante le mie insistenze che le cartucce da estrarre e portar via erano vecchie.


Perché le cartucce sono vecchie, s'usavano una volta. Egli ha deciso di fare un bellissimo


“coso che cosa smart cloud”.


Inutile dire che appena le informazioni sono state criptate questa variazione è stata importata in maniera fulminea anche nel banale server piazzato in America che oltretutto si anche letto i nostri dati.


Non parlimo poi di quelli che parlano di antivirus che sarebbero piu' o meno POTENTI. Infatti i programmi antivirus sono famosi per produrre una potenza elettrica di almeno 100W..

oppure ancora all'icredulita che il programma antivirus non sia in grado di fermare qualuque proramma scritto da ricche societa' informatiche.


Il ransomware Sta facendo veramente tanti danni perché cultura informatica di base manca. Ormai moltissimi dati vengono trasmessi ricevuti attraverso le e-mail o link contenuti all'interno delle stesse è ovvio che ormai qualunque cosa arrivi viene immediatamente aperta lanciata.


A questo bisogna aggiungere una cosa molto colpevole che io sottolineo da sempre perché è follia allo stato puro, che i signori di Microsoft facciano sparire per motivi misteriosi le estensioni.

Sicuramente gli idioti gradiranno questa semplificazione ma sostanzialmente diviene abbastanza complesso riuscire a distinguere qualcosa di sano da una polpetta avvelenata.

Purtroppo la Microsoft fa quello che gli utenti idioti chiedono: una semplificazione eccessiva e forzata perché tutto deve sembrare semplice:


dobbiamo semplificare togliendo le estensioni,


dobbiamo semplificare togliendo quella noia di fare il backup,


dobbiamo togliere la possibilità di usare un banale FTP per mandarci un file,


dobbiamo togliere la possibilità di qualsiasi scelta che imponga appunto una scelta.






Adesso si sono inventati un nuovo tipo di minaccia informatica un banale programmino che una volta lanciato prende e mette una bella chiave a tutti vostri documenti informatici.


Se uno avesse un backup funzionante ucciderebbe il programmino e ripristinebbe la situazione alla giornata precedente.


Invece, come abbiamo visto, abbiamo una mandria di scimmie che guidano sull'autostrada durante un acquazzone senza accendere i tergicristalli, con l'acceleratore a palla e senza sapere che esiste una cosa chiamata freno.






Una volta che viene messa la chiave questi signori abbastanza furbetti prendono e informano il malcapitato che si può riavere i dati, ovvero avere la chiave, dietro pagamento variabile che oscilla fra 100 euro e qualche milione.


Generalmente l'esborso si attesta sul seicento dollari. Poi ovviamente il valore oscilla del 200% al giorno perche si paga in bit-stolt-coin



A questo punto avete diverse scelte se siete stati così stolti da non avere un backup.



La prima, la più logica, e definire i vostri dati persi.


Anche costasse parecchio doverli ricostruire, foto dei nipotini comprese, in realtà la cosa più logica da fare.


Il motivo per cui sono così diffusi in questo momento è che la gente sta cedendo ai ricatti. Così facendo queste persone che hanno sviluppato questi programmini di cript si sono trovati investiti da molti, milioni, di dollari.



Se un branco di scimmie vi continua a dare milioni di dollari ovviamente poi non solo continuate per la stessa strada ma addirittura migliorate il prodotto.


Infatti i primi programmini che al contratto di questo tipo erano piuttosto semplici e spesso volentieri non riuscivano ad arrivare in maniera completa all'obiettivo permettendo così un ricupero più o meno parziale dei dati.


Oggi invece le persone che si sono divertite così tanto in questa situazione da mettersi a donare soldi a questi criminali sono molte.


Giusto per capire le analisi fatte fra i 2012 ed oggi Parlano di un'escalation incredibile.


Un singolo attacco di un singolo produttore di questi ransomware Avrebbe generato 30.000 dollari al giorno esentasse.


Un'analisi fatta nel 2015, ovviamente da prendere per le pinze perché questo giro di affari non è immediatamente ascrivibile o analizzabile, parlerebbe di tre bigliardi di euro.


Giusto per capire le cifre stiamo parlando di una cifra che è superiore alla cassa del mezzogiorno dalla sua nascita ad oggi. Questi la incassano annualmente.


In pratica su questa gente sta accedendo una pioggia di danaro che è superiore a quello dell'industria cinematografica e musicale messe assieme.
Credete veramente che si possa dire di poter fermare questo business così richiesto dall'utente che e' ben felice di pagare?
Pensateci bene le major erano cattive perche vi facevano pagare per sentire una musichetta con 4 soldi e qui per una valanga di denaro non protestate?
Siete felici?


In pratica gli utenti stanno chiedendo a gran voce pagando grandi cifre questo bellissimo servizio di bloccaggio dei propri dati.


Quando qualcuno vi chede perche' l'antivirus non ha funzionato ricordategli che la cyber security e' un misero mercato di soli 100 miliardi annui. Una lotta impari se la gente continua a pagare i malviventi ma non la sicurezza.


Un altro motivo per non pagare è il fatto che in alcuni casi lo sblocco non è avvenuto in maniera corretta. Non tutte le configurazioni sono identiche e non sempre le cose vanno come devono. Inoltre essendo una cosa fatta manualmente l'errore è abbastanza facile.



Per bloccarlo infatti bisogna installare un protocollo particolare chiamato TOR, E fino a qua nulla che si possa fare in maniera errata: un funziona o non funziona. (Ti voglio vedere ad installare TOR caro esperto in valvassorismi alla Franceschini ma soprattutto ad usar la lingua della perfida Albione che descrive l'iter del pagamento del riscatto.)


Poi bisogna creare un portafoglio per i bit come in e andare comprare questi ultimi magari con un computer che non è infetto.


Vi fidereste a consegnare il numero della carta di credito ad un PC che sta comunicando con i ladri che vi stanno ricattando?


Poi bisogna andare sul sito del “produttore”.


Non so voi ma non vedo per quale motivo, stiamo parlando sempre di malviventi, questo sito non mi regali oltre al codice di sblocco anche un bellissimo programmino che abbia magari un bel timer che sblocchi il payload fra magari un annetto o due regalando una seconda avventura altrettanto intensa.

Per sbloccare la chiave è necessario introdurre a manina un identificativo il quale restituirà la chiave. Essendo ribattuta mano cosa assicura che sia tutto giusto?

In effetti esiste una possibilità, non remota stando alle analisi che vengono fatte dagli esperti di sicurezza, che vostri dati comunque non vengano sbloccati dopo il pagamento.


Alcuni criminali decidono che il Parlamento debba essere relazionato anche al tempo che ci mettete a decidervi di pagare.


Potreste essere in grado di pagare una cifra che avete appena cambiato nei ridicoli bitcoin quando poi andate sul sito la cifra richiesta è appena variata. In un altro caso ancora è capitato che il sito dei bricconi sia scomparso per l'intervento delle forze dell'ordine.


Allo sblocco poi dei dati avrete comunque un PC infetto: vi fidereste ad utilizzare un PC che e' stato appena usato da sconosciuti e certamente ladri ricattatori?

Di fronte a quella che dovrebbe essere una minaccia non solo è bello pagare tanti soldi ma persino non prendere nessuna precauzione per non finire scottati nella brace.


È bellissimo continuare a usare flash player, una cosa che non ho mai capito che cosa ci facesse su un computer. E' sempre stato utile come le puzze in ascensore

È fantastico continuare ad utilizzare programmi che non hanno ragione di esistere ma sono molto carini.

È bello usare supporti fuori standard come silverlight.

È stupendo come alcune banche italiane chiedano propri utenti di utilizzare una versione arcaica di Java perché loro al cambio versione non arrivano mai preparati se non dopo addirittura un semestre.


Perché è bellissimo continuare utilizzare un sistema operativo vecchio bacucco come XP: chi si trova così bene, no?

Ma soprattutto quello che dice il nostro consulente informatico è tutto una cosa noiosa e oltremodo costosa.


Ma forse il problema più grosso è che tutta questa gente è assolutamente impreparata ad utilizzare un qualsiasi strumento che venga connesso a Internet visto che di fatto non solo è possibile impestare qualunque sistema operativo desktop ma nulla vieta che la prossima versione, visto anche l'enorme capitale disponibile per poter fare versioni sempre nuove e più agguerrite, vada sul telefonino cellulare che ormai è sostanzialmente e' più grosso di un server di qualche anno fa e si metta criptare tutto quello che si trova sopra.

Proviamo a immaginare magari che venga colpito un programma di quelli veramente stupidi come può essere quell'idiozia whatsapp (che e' nata proprio per i vecchi e gli ignoranti) chiudendo tutto il contenuto dalla rubrica alle immaginette.


Se pensiamo che mi è già capitato diverse volte di persone che dopo un guasto chiedessero se era possibile un recupero del contenuto della flash memory perché ovviamente nonostante le immaginette fossero di qualità turpe rappresentavano una parte importante della loro vita... immaginate che BOom sarebbe se il pagamento si assestasse in una manciata di euro.


Comunque un informatico disse che se i vostri dati non hanno un backup probabilmente non sono importanti.

Corollario:
se non avete un backup buttate il vostro pc nel cesso,
tanto non vi serve.





mercoledì, gennaio 20, 2016

dieselgate 3

E' molto bizzzarra la faccenda del dieselgate che come ho gia' raccontato (qui e qui ) ha diversi punti oscuri come il fatto strano che nessuno se ne sia accorto prima e del fatto che nessuno abbia capito la portata della cose.

Oggi sembra che VW sia in grado di sistemare quei motori con un tubo di plastica: buahahahah!

In pratica ci informano che grazie ad un linerizzatore meccanico che MIGLIORA LA SENSIBILITA' DI UN TERMOMETRO ALLA VELOCITA' DELL'ARIA la CPU di bordo riesca nel miracolo di abbassare 40 volte l'inquinamento mantenendo i cavalli e il consumo.

Mistico!

UfoloGGico!




«Il tubo stabilizza il flusso di aria verso il motore - spiega Andreas Krause, Responsabile dello sviluppo sistemi di iniezione per motori diesel della Volkswagen - e ne consente una misurazione più precisa. Ciò permette a sua volta una misurazione più precisa del carburante, che riduce quindi le emissioni»



Scusate ma e' pura fantascienza e se ci crediamo siamo complici.

Molto probabilmente, visto che i test vengono fatti con potenze molto ridotte linearizzando il flusso potremo passare il test ma mai avremo un motore che magicamente inquina molto meno.

Agli increduli come me il managment ha risposto che 10 anni fa non esistevano modelli matematici in grado di fare cio'.


Addirittura per una versione del motore basta cmbiare il soft perche inquini meno, non perda potenza oppure si metta a consumare come una panamax!

In pratica il soft precedente era medda arcaica (ma allora perche' spendere per un complesso e recente furbamento?) che non aveva un anno e neppure due e nepurmeno tre ma BEN 10 ANNI DI ONORATO SERVIZIO? Che era, MS dos?


Ora, con tutto il bene che posso volere all'industria europea, vuol dire che i motori prodotti per 10 anni non hanno avuto NESSUN miglioramento?

Caspita persino la FIAT ai suoi vetusti motori fa migliorie comprandosi poi chi li sa fare e la BMW li fa ormai elaborare regolarmente dagli americani (o ruba ai francesi) perche' rimangano decorosi.


«Dieci anni fa non disponevamo delle conoscenze tecniche necessarie» spiega infatti Pietro Zollino


In pratica non essendo stati migliorati in 10 anni, lo dice VW non io, come hanno potuto essere prima Euro 4 poi migliorare 5 poi passare a 6? Ok, hanno fatto il tarocco ma visto che la cosa occupa CPU, RAM, eccetera non mi sembra che sia cosi' piu' economico di un tubo di plastica... salvo di avere un'altra scorciatoia: al minimo OK e a manetta inquina come una trabant elaborata.

E CI CREDIAMO?

Ci rendiamo conto che nessun motore a gasolio puo' superare le euro 4 benzina e che probabilmente nessun motore a benzina montato su di un SUV puo' superare le euro 6?

Per i suv a gasolio l'unica meta e' la rottamazione. Almeno se parliamo di inquinamento. Ma visto che un litro di kerosene, di poco piu' inquinante del gasolio perche' non usiamo quello?.

Anzi Perche' non usare come combustibile l'IFO? 
Certo nei mesi invernali e' un problemino (diventa pongo) ma visto che costa circa 1/10 della benzina ed e' ideale per i motori diesel common rail (nati con questo combustibile negli anni 40). Pensate che una vettura odierna farebbe 50Km con un Kg di IFO.

Un pieno sarebbero 6 euro.

Inquina?

Beh, fino ad oggi non e' stato detto che non importava? Era meglio risparmiare sul carburante ma morire soffocati. Meglio il cancro e il particolato del gasolio per risparmiare 10Cent al litro che usare la benzina.

PS dopo alcuni mesi dallo scritto scopro che in USA dopo un lungo tiramolla probabilmente le auto andranno trasformate con un FAP con cerina/urea (ricorda pegeout euro 3, vero?) che ha costi spaventosi e alcune auto di piccola cubatura, il 1600, dovranno essere ritirate. Ma forse la famosa storia che i piccoli diesel erano una vaccata non era poi tanto una leggenda...

Pero' in europa continua a bastare un tubo
.

Esiste ancora qualcuno che pensa che vi siano vetture a gasolio che non siano molto inquinanti?

Ma quello che ancora piu' mi lascia sconvolto e' la convinzione che sia un fenomeno isolato e di settore.


Faccio un esempio banale.

Anni fa feci una dima a mano e provai la risoluzione di molte macchine fotografiche.

Attraverso dei calcoli trovai la risoluzione eccetera.

http://allarovescia.blogspot.it/search/label/test+fotografia


Il problema fu quando confrontai i “miei” risultati con quelli delle riviste.

Di solito si usano solo una manciata di test chart e tutte hanno determinate figure impresse. Uguali per tutte.

Come sia possibili che per una risoluzione interpolata dichiarata di 7Mpix a me risultavano risoluzioni reali di 1.5 megapixel e a MOLTI altri quasi 6?

Oltretutto 6 e' oltre il possibile visto che per nyquist il massimo possibile e' sicuramente meno di 3.5 ma soprattutto che con un'ottica fondo di bicchiere, culo di bottiglia, korean, primoprezzo e diaframma a falce (insomma di tutto) dovrebbe essere una chimera arrivare a 2 visto anche il bayer e il passabasso per evitare il moire'.


Inizialmente pensai ad una bustarellata, tipica funzione dei grandi marchi dalla piccola tecnologia.

Pero' alcune delle figure di test erano annoing da realizzare oltre che ben fatte: il marrano avrebbe dovuto sbattersi per barare. Salvo usare uno scaledown di una pentax 645.

Alcuni dei siti erano tenuti da persone che oltre a spiegare per bene la dinamica delle cose sembravano gente seria.

La riposta era visibile nelle foto generiche che alcune marche pur avendo una qualita' peggiore erano quelle che avevano i particolari “meglio” definiti come le persiane o le scritte.

Le CPU di bordo infatti avevano, HANNO, un filtro firmware che migliora il tipo d'immagine che incontrera' ai test.

Ancora non si capisce perche non si parli del firmware degli oggetti nelle omologazioni.

Tutti gli oggetti sono ormai software, non e' un segreto penso che fra un apple e un HTC il grosso della differenza sia nel software.

Cosi' come tutti sappiamo che molti modeli di macchine fotografiche canon hanno come unica differenza il soft che fa "sparire" dei tasti. Prezzo 40% di delta

Ancora alcuni videoregistratori addirittura avevano il soft diverso solo nel telecomando, con il 20% in piu' di prezzo, usando il telecomando di un'amico, avevano, per es, la moviola (panasonic e blaupunkt).

Le schede VGA PRO rispetto a quelle pischielle hanno spesso come grossa diff il soft.

Molti processori con costi anche doppi hanno solo il microcodice piantato ad una determinata velocita' (chi si ricorda della rimozione dei diodi saldati sullo zoccolo?)

Questa differenza e' un segreto di pulcinella tanto che molti consumatori pensano, nella loro ignoranza, addirittutra di poter incrementare le caratteristich HARD di un prodotto intevenendo solo sul soft tanto sono abituati alla magia di "fare cose cosado le cose con un programma che cosa".

Basta andare in qualche negozio o peggio in qualsiasi forum e troverete gente che spera di incremetare la potenza dell'ampli del 300% camiando il FW, aumentare la risoluzione della macchina fotografica con una app, traformare il raster di un tv con un magheggio fatto con un coso attraverso la presa di un mouse.

Tutte cose impossibili e grilline certo, ma rendono l'idea che anche i peone hanno intuito che il soft e' oramai parte integrante del prodotto.

Qualsiasi prodotto che ha una fonte di energia elettrica ha buone probabilita' di avere a bordo una CPU e quindi un soft che e' parte integrante del prodotto. Dalla caffettiera alla stampante, dal telefono alla plafoniera, dalla macchina da cucire alla friggitrice.


Cambiare il FW ad un'auto vuol dire riomologarla obbligatoriamente.

Se l'omologazione controlla parametri fisici come

la frenata (che dipende grandemente dal soft)

l'inquinamento (che dipende grandemente dal soft)

il consumo(che dipende grandemente dal soft)

il servosterzo (che dipende grandemente dal soft)

Il faro (che dipende dal soft)

Le frecce (che dipende dal soft)

le serrature (comandate dal soft)

eccetera


automanticamente deve essere reso leggibile e commentato il soft.

Altrimenti non e' un'omologazione.

E' una celia.
SVEGLIAMOCI: Filosofia non e' una materia che e' sufficiente, il latino non e' supreriore al cantonese, l'avvocato non puo' essere un'idiota completo su cio' che e' divenuta la vita dopo il 1600!




Oggi viviamo nel futuro: ma forse dopo averlo desiderato non lo si vuole. 

ma non e' tutto sul dieselgate...

giovedì, gennaio 14, 2016

Bowie RIP

David Bowie, mi ricordo di costui.


David Bowie e' stato nel mio orizzonte musicale un personaggio importante.
Sono nato e ho vissuto in un paese senza cultura dove la negazione era cultura e il folk napoletano innalzato ad unica e suprema fonte musicale dopo verdi (che pero' bisognava evitare di trasmettere)

La prima volta che mi sono accorto che la musica non era quella che mi infastidiva in radio e' attraverso un'audiocassetta con la classica raccoltona, una roba che andava tanto di moda all'epoca.
Mi ricordo perfettamente sia il come mi era stata spacciata, quasi fosse roba illegale, sia il fatto che conteneva i brani dei Beatles e rimenbro anche il fatto che era la solita audiocassetta registrata con il sedere e l'inchiostro nero sbavato direttamente sul corpo plastico bianco non meritando l'etichetta cartacea: il classico prodotto che pochi anni dopo mi fece odiare l'industria discografica.


Dovete sapere che all'epoca in radio il 90% di tutto era discomusic (e/o quello che lo sarebbe diventato e l'imitazione di) e il restante angolino era un cumulo di tristezza come ad esempio Mina.
Mina era il tipico prodotto italiano in cui se ne parlava tantissimo, ma siccome di fatto non esisteva l'unica cosa che veniva trasmessa era una serie di canzonette messe su alla bene e meglio secoli prima che imitavano lo star system d'oltreoceano degli anni che furono ancora precedenti.
È una cosa che facevano tutti negli anni 70 in italia visto che la comunicazione globale era ancora da lì da venire.
Ma ormai arrivava dall'estero tutto una serie di cose e ormai le cose vecchie suonavano come tali. Non che le cose siano significativamente migliorate...

Se poi erano brutte imitazioni di cose ancora precedenti è ovvio che i vari “grandi” Adriano Celentano, Tony Dallara, Joe Sentieri, Little Tony, Carra', Morandi, il pirla che cantava della gatta sul tetto e la triste banale tritatura di zebedei del duo Mogol Battisti appaiano tutti ai miei occhi di teen mummie.
Se poi ti spostavi dalla lombardia le cose diventavano ancora piu' arcaiche e strane.

Agli zombie preferivo vedere dean martin e jerry lewis (1955, ricordo). In pratica loro non solo erano allegri ma erano l'originale di molta roba che veniva spacciata in italia come nuova ed e' come far federe ad un teen oggi star wars per la prima volta: carino ma gia visto attraverso altre opere, quindi banale. Se poi non era l'originale il banale diventava tristezza infinita.

All'epoca non capivo un tubo di musica, la mia famiglia tipicamente brianzola aveva rispetto solamente delle cose come il lavoro, la fatica, la sofferenza eccetera. Aver visto la guerra e/o quello che successe immediatamente dopo faceva sì che il massimo faro musicale potesse essere il coro degli alpini. Non sto scherzando, la compilation della SAT era l'unica audiocassetta di mio padre in auto. Con mia grande tristezza voleva spesso condividere quell'opera... Persino i ladri rubando l'autoradio lasciarono la cassetta.

Dopo aver ascoltato tutto il possibile dei Beatles e di Paul Mc Cartney che in quegli anni trovavo molto interessante cominciava la corsa verso “cosa c'e' d'altro?”. 
Trovare i dischi di un signor nessuno come Paul Mc Cartney era gia' difficile. Se cercavi little tony tutti i negozi avevano la discografia completa ma se uscivi dal seminato cercavano di darti una superclassifica edita da Berlusconi. I miei amici ascoltavano musica un po' strana, tipicamente molto estrema, introvabile, mal registrata su una cassetta che era una copia di non si sa quante generazioni. Io ero un po' fighetta: Una registrazione in cui non si capiva se il cantante era maschio femmina, anzi non si capiva se cantasse proprio, rappresentava il nulla.

Così nel mio vagabondare tranne piccoli brani oppure la scoperta della musica classica avvenuta attraverso, non ridete, il crucco james last, non riuscivo a capire cosa cercare.

Ad un certo punto ascoltai qualcosa, poteva essere lets dance o qualcosa di quell'album, o forse era un'altro. Poco importa.
La cosa che mi ricordo era che suonava bene.
Ma non bene ma BENE BENE. Non solo era tecnicamente perfetto ma le note erano apparecchiate in tavola come in un ristorante serio (con il tovagliolo a sinistra non in mezzo al piatto “aho ce abbiamo anche er tovaiolo”) o le vetrinette della mamma compulsiva che possiedo.
Nulla era fuori posto come in una scena irreale di un film nel quale la telecamera sorvola qualcosa per sottolineare quanto e' assurda la perfezione. Una NY con tutte le auto incerate e bloccata nel tempo. Il confronto con la cacca che arrivava dalla radio e TV era strabiliante. Migliore era l'impianto meglio suonava. “to be played at maximum volume” non era una battuta era un'esercizio.

Ho sempre pensato Che un vero artista che voglia veramente dire qualcosa lo deve dire senza una patata in bocca, salvo che sia quello che vuole. Smells Like Teen Spirit Per esempio è registrata volutamente male e il cantante fa finta di cantare, come del resto esplicitato bene da Weird Al. Il problema nasce se la registrazione fatta male lo è perché è venuta male per incompetenza. E a quel punto è solo un brutto disco.

Nella maggior parte dei dischi di Bowie la cura maniacale la fa da padrone. Quando cade una nota fuori posto è perché è lì che doveva essere. Lets dance era discomusic ma allo stesso tempo non era quell'accozzaglia di suoni in cui le prime drum machine attaccate ai primi sintetizzatori DX della Yamaha la facevano da padroni, anche se da lontano poteva sembrarlo. Era tutto nitido, pulito, tagliente senza nebbia.
La musica di David Bowie era in un certo senso pulita anche quando era sporca. Nel senso che sebbene i bassi camminavano la voce era perfetta e le chitarre elettriche non finivano nel cesso.
È come il barocco quando benfatto: assolutamente pieno ma se concentriamo lo sguardo in un punto non manca niente e continua a stupire.
Ma quando decisi di esplorare altri dischi avvenne una sorpresa ancora più grande. All'epoca non solo si mettevano delle etichette ben precise sulle cose ma addirittura dire il nome dell'eventuale artista voleva dire in maniera inequivocabile quel tipo di musica. Oltretutto negli anni musicisti che sono stati mono canzone come Baglioni, dee dee jackson e Patrick ernadez si sprecavano.
Cambiare disco con Bowie vuol dire cambiare epoca, stile e universo.

È rarissimo trovare gente che passa da un genere ad un'altro ma qui esiste un artista che entra in genere, lo fa suo, crea delle perle perfette e spesso notevoli e poi... entra nella lavatrice si lava e torna perfetto come una lacca prima del tornio.

Ovviamente per ogni sua metamorfosi sceglie degli amici che poi in molti casi divengono stelle a loro volta poiché è ovvio che non può essere di più in tutto senza aiuto.

Si immerge profondamente lungamente nel glam rock oltretutto portando di innovazione come i suoni jazz.

Si lava, si asciuga, ed eccolo pronto per entrare nella disco.

Fa un ciclo in lavastoviglie, ne esce lindo e senza macchie, ed eccolo nella musica elettronica.

Si infila in una lavatrice industriale torna talmente pulito da essere un duca bianco.

È un continuo cambiare, è un continuo a essere sulla cresta dell'onda è un continuo trovare nuove strade.

Tutti lo imitano anche nelle piccole cose, guardate Madonna come tiene il microfono, è sempre al posto giusto nel momento giusto come nella Factory di Warol con Lou Reed o in Germania con Eno. Tutti gli debbono qualcosa da vanilla ice (under pressure) a prince, da jackson allo sfigatello italiano che ha rifatto la copertina young american che e' talmente plagiante da essere ridicolo.

Continua cambiare la musica elettronica, il rock, la musica FM eccetera non bastano mai come le contaminazioni.

Le due versioni di “china girl” (una e' cantata da iggy pop con alla batteria David) scritta a 4 mani e' un'esempio.

Scompare lo sporco per l'ennesima volta e appare piu' funky con young americans e spara anche li cartucce pesanti (fame con lennon).

Viene vomitato da una lavatappeti e appare come porno-muppet semisadico.

Esce dalla lavanderia con ancora il talloncino graffettato sull'orecchio ed eccolo ringalluzzito nella swinging london piu' bianco e inglese che mai come se fosse un principiante: il rock? mai esistito!

La cosa piu' strana fantastica e' che comunque si contaminasse, sporcasse e deprimesse il domani era un'altro giorno in un'epoca diversa.

Non solo ogni piccolo suono dei suoi album è controllato in maniera maniacale ma anche sul palco e nei video a una presenza scenica molto controllata e assolutamente studiata per ottenere quello che desidera. Lindsay Kemp insegna.

In italia e' sempre stato snobbato tanto che poi i concerti eran piuttosto rari ma aveva un seguito hard come dimostro' il notevole pubblico a SanSiro dove i giornali si meravigliarono della dimensione e sprecavano parole roboanti per un concerto di cui non capivan un caxxo.
La cosa divertente è che le stesse parole venivano nate dalla sorpresa poi copia incollate per concerti fatti dopo. Cosa vuoi pretendere da persone che innalzano “si butta la maestra giù dalla finestra” , un tizio che si muove trascinando i piedi sul palco, come se fosse una rockstar internazionale?

Ma dopotutto siamo in Italia un piccolo paese al confine dell'impero dove gli eroi sono solo quelli antichi e se sono ancora vivi sono incartapecoriti. Il glam rock sulle radio italiane non e' ancora arrivato e magari arrivera' intorno al 2150.
Ma forse il rock da noi non arrivera' mai perche a nessuno viene da ridere quando vede baglioni con una fender vestito di pelle nera aderente che si agita come morso da una tarantola. Ho assistito ad un concerto privato nel 1997 e vi assicuro che e' stata un'esperienza cosi' traumatica da dover uscire dopo 5 minuti. Ho ancora la nausea.

Addio quindi a chi mi ha insegnato a guadare oltre le etichette e capire che la musica puo' essere solo buona o meno. Chissenefrega dell'etichetta.

Questo non è rock and roll, questo è un genocidio!

giovedì, gennaio 07, 2016

Inquinamento dentro me

Nuovo anno ma la misera e fetida italia non cambia.
Ancora una volta dimostriamo due cose:
1) che l'istruzione in italia costruisce imbecilli
2) scegliamo gli imbecilli come nostre guide per il presente che costruiscono il futuro..

Vediamo un po':
Nella regione piu' densamente abitata d'italia, nel posto con piu' industrie, ovviamente se gestito da scimmie possiamo prevedere spettacolari fenomeni d'inquinamento, soprattutto se paragonati ad un marzo in sardegna.

Abbiamo un pool di gegGNali scimmie che si spalmano il gelato in fronte.
Prediamo il ministro dell'ambiente, un posto dove ci si aspetterebbe un ricercatore vista la mostruosa complessita' della materia che e' spiegabile solo con secchiate di chimica e una sciolinata di fisica sulle ali della conoscenza.
Squillo di trombe arriva un tronfio trombone:











Gian Luca Galletti (1961),liceo e  laurea in Scienze Economiche.
Esercita la libera professione di Commercialista in Bologna dal 1989.

Ok, ottimo se dovete verificare se nel bilancio vi e' un ammanco ma se parliamo di ambiente e' utile come una scorengiona in ascensore.

Cosi' quando deve RISOLVERE il problema ecco cosa fa abituato a indire riunioni di condominio:
una bella riunione con i sindaci, famosi esperti di chimica organica,
e con i governatori, famigerati esperti di fisica molecolare.

«Mi auguro che dopo questa riunione si metta fine alla babele dei provvedimenti in materia di smog»
traduzione: prima non sapevate cosa stavate facendo e lo facevate a caso: oggi grazie a me farete altre cose inutili o dannosse ma belle ordinate: come si conviene ad un ragioniere con potente latino e forte della partita doppia.

 Il ministro ha sottolineato però che l'accordo odierno non ha valore giuridico e che le misure le adottano i sindaci.

traduzione: chi  sa cosa fare? Io ci ho provato ma non so una mazza e ho detto la mia.

In caso di sforamento per più di 7 giorni consecutivi dei limiti di smog, i comuni potranno:

abbassare le temperature del riscaldamento di 2 gradi;


fammi capire: o la T e' alta e allova va abbassata o allora se abbassi la T a casa mia la certezza e' una diminuzione della mia salute e conseguente produttivita'.


abbassare la velocità di circolazione a 30km/h nei centri urbani;

Come dimostrare di essere imbecilli: abbassare la velocita', pisapiasystem, porta solo ad un NOTEVOLE innalzamento dell'inquinamento. Come gia' detto su sto schifo di blog.

adottare sconti sui mezzi pubblici.
Chi non prende i mezzi lo fa perche' esiste un problema continuativo. Se dovessi anche regalare il biglietto non e' che poi uno pensa di stare a vedere se esiste la tratta per quei 3 gg. O il prezzo e' altissimo, per chi viene da fuori spesso l'auto costa globalmente meno, o non esiste il servizio.


Alla riunione al ministero dell’Ambiente, convocata dal ministro Galletti, oltre al ministro, hanno partecipato il presidente dell'Anci e sindaco di Torino, Piero Fassino...

Tutti esperti di trasporti, fisica e chimica che nel giro di una giornata hanno creato una mirabile soluzione: mandare in galera i partecipanti per millantate capacita'.


Puntiamo sul modello di un’alleanza forte e nuova tra Comuni, Regioni e Governo.


traduzione: Amicicicici ciccioli la soluzione e' dentro di noi, la filosofia e le materie umanistiche sono la strada.
Quei gringos inutili delle scienze prendiamoli a gavettoni.

Ci metteremo insieme per affrontare, da una parte, le emergenze che sono sempre più frequenti, anche a causa dei cambiamenti climatici, e dall’altra per far partire le misure strutturali.

traduzione: non sappiamo  perche succede ma noi strutturiamo, riuniamoci, parliamone, discutiamone e cerchiamo dentro di noi la verita'! Prche la verita' e' sempre dentro a noi.
E diciamo STRUTTURALE.

Dopo aver evitato come la peste chiunque sappia la differenza fra un acido e una base che avrebbe deriso
-gli ecoincentivi alle autovetture a gasolio
-le ZTL cun penis et pecunia (il latino e' solo per far le cose cosi' col penis) che aumentano lo smog
-I dossi che e' straprovato SCIENTIFICAMENTE che l'unico effetto che hanno sul traffico e' quello di aumentare le emissioni del 30%
-i SUV
-e gli edifici comunali con riscaldamento A CARBONE che pompano piu' di 10.000 auto ciascuno!

Dopo qualche giorno il commercialista latinico fa un'elenco di SOLDI che pero' non servono a nulla.
 

Ci sono i 35 milioni del collegato ambientale, la finanziaria verde, per il programma nazionale di mobilità sostenibile.
Visto cosa costa la metro a roma, basta per farci 3 metri?

Ci sono i 50 milioni a valere sul fondo Kyoto per la realizzazione di colonnine di ricarica
La domanda e': dove volete fare la centrale nucleare e non vi sembra che debba costare qualche soldo in piu'?

i 250 milioni per interventi di efficientamento nelle scuole e negli impianti sportivi, sempre dal fondo Kyoto.
Questo serve.... ma e' una goccia nel mare. Ma non era un commercialista? Ah gia', non sa nulla di edilizia e NON CHIEDE!

70 milioni per riqualificazione degli immobili della Pa
Hanno speso 10  milioni per farne 1... Ma non era un commercialista? Ah gia', non sa nulla di edilizia e NON CHIEDE!

Senza contare le misure inserite in legge di Stabilità, come i 250 milioni per gli autobus e il progetto di acquisto nazionale centralizzato dei mezzi pubblici.

Visto che un bus costa piu' di una lamborghini sono pochi bus. Visto che l'ATM milanese ne possiede 1400 oserei dire che non siamo in grado di pagare il turnover ad una sola citta'; a livello nazionale ci puliamo il CU...
Eppure sei un commercialista, ma forse pensi che un pulman anziche' costare fra i 200 e i 600KE costi come una pandaVan? Ah gia', non sa nulla di trasporti e NON CHIEDE!




Il cercare in fondo a se stessi fa estrarre anche le feci?
E poi cosa succede divengono biocarburante le ca-gate (ca Gate il portale della m?) che dicono estraendole da se stessi?


Il problema e' il solito.
In italia non esistono le scuole e non esiste cultura.
In altri paesi l'impostazione e' piu' simile agli istituti tecnici nostrani o se pensiamo la locomotiva tedesca addirittura alle professionali.
In italia chi fa le professionali e' un poveretto infame. Tanto infame che in passato gli era sostanzialmente vietato l'accesso universitario.
In germania fanno le universita' professionali.

In Molti stati se fai materie umaniste sanno che lo fai perche' o vuoi fare lo scrittore o sei un perdente che non sa di poter frequentare qualcos'altro.
In italia uno sfigato che ha fatto FILOSOFIA ha dichiarato che la scienza e' una religione e che lui SA cos'e' l'ecologia diventa capo di milioni di pugliesi che ne subiscono le gravi conseguenze.
http://allarovescia.blogspot.it/2013/12/dimostrazione-scientifica.html

Mentre altrove cercano, non riuscendoci se non di poco, a fare una scuola migliore noi non ci proviamo neppure e continuiamo a sfornare gentaglia  che sa sicuramente perche' uno storpio vedendo alla domenica altri divertirsi cada in depressione (e faccia grande uso di autoerotismo) ma non sa usare un cellulare.
La cultura italiana, inesistente da secoli: Come insegnare il nulla cosmico.
Poi ci si lamenta che siamo colonizzati dai film americani, serial inglesi e manga.

Perche' la cultura pop-jap odierna e' piu' leggibile per un teen italiano di un noioso  racconto in rima in protolingua spacciata  per italiano narrante di riferimenti imprendibili se non con fatica e ulteriori letture.
 Possiamo finalmente dire che Dante non scrive in italiano?

Jerome per esempio e' fresco ed e' attuale pur essendo di solo 50 anni dopo il mastro di sega.

La nostra cultura si e' avvitata su se stessa imbellettandosi del fatto di avere antiche gloriose vestigia.
Certamente nel periodo in cui la dominazione romana era colossale e monolingue (almeno per chi "pubblicava") alcuni autori furono enormi... per l'epoca.
Se parlate con i greci hanno lo stesso problema: siamo i migliori perche' eravamo tosti. 2000 anni fa.

Sveglia!
Oggi non nessuno si fila piu' neppure i Beatles o Bowie: vogliamo smettere di cercare ogni 10 minuti gente che era gia' una nullita' al suo vertice come Celentano o Morandi?

E poi eravamo grandi perche i romani costruivano acquedotti e ponti, non perche' sapevano fare bellissime statue.

La scuola e' da rifare, il concetto stesso di cultura in italia e' errato.
I licei sono generatori di poveracci con il freno a mano tirato. Andavano bene negli anni 30 e 40 quando i ragazzi “bene” provenivano gia da un certo ceto che forniva molte armi.
La ragioneria (ITC) che forma da decenni incartapecoriti che non sanno neppure rispondere al telefono o accendere quel PC che useranno nella loro mansione 8 ore al giorno.

Questo spiega MOLTO bene che un problema che esiste da 50 anni anziche' analizzarlo attraverso l'uso di esperti e studi venga gestito direttamente da ignoranti che lo fanno addirittura aumentare con le loro misure idiote.

 Un problema di chimica gestito da un ragioniere con una tavola rotonda fatta di amministratori?
Il prossimo passo e' far progettare un ponte alle colf?
Gli aerei li facciamo progettare alle “maestre” dell'asilo




tutto OK, no?



mercoledì, dicembre 23, 2015

aiutiamo i litiganti violenti

il "Fondo a tutela del coniuge in stato di bisogno" che sarà istituito con una dotazione di 250mila euro per il 2016 e di 500mila euro per il 2017, grazie alla conseguente riduzione di altri fondi (tra cui quello per il fondo per interventi strutturali di politica economica).

Al di la della vaccata che lo stato intervenga anche in questa cosa e l'inutilita' dei 250KE (sono poche mensilita' per poche persone e OVVIAMENTE lo ciucceranno pochi furbi e verra' azzerato in pochi

L' Onolevole Schiro' in un'intervista giustifica la cosa perche' 
a) e' un fondo a ROTAZIONE (BuHaHaHahahahaaaa)
b) serve per quei 10 milioni di violenze che ci sono in italia fra coniugi. In realta' i 10 milioni di violenze, sembrerebbero configurate fra coppie e non solo fra coniugi se si legge il discorso in senso piu' ampio e non letteralmente.
STIAMO SCHERZANDO?

10 milioni di violenze?
10 milioni di violenze?

Tenuto conto che nelle violenze per avvenire si deve essere almeno in 2 sono 20 milioni di italiani coinvolti.
Tolti i teen, gli over 70 che non trovano la dentiera e i single a vario titolo... sono piu' della meta' degli italiani

In pratica la violenza fra coniugi per la Schiro' e' la norma, non l'eccezione.

A queste affermazioni il voler piegare un contratto fra privati usando soldi della collettivita' la sua inutile laurea in filosofia non le dice che forse e' DESIDERIO coniugale la violenza in se?

Oppure e' un'altro paio di braccia levate all'agricoltura.

Leviamo dall'ordinamento filosofia se fa questi danni?
Se vi sembra ingiusto facciamo che uno puo' fare politica senza laurea ma se ha fatto filosofia non puo' accedere?

giovedì, dicembre 17, 2015

infinity



Per via della fetida qualità promessa non sono un grande fan della televisione trasmessa attraverso un supporto uno a uno come Internet.

Però poco più di un anno fa volevo vedere una cosa che era stata messa in pista da infinity e stavo valutando la possibilità di abbonarmi per qualche mese per vedere quella cosa. Non doveva essere molto importante perché ad oggi non ricordo cosa fosse.
La cosa che mi colpì, così come mi colpisce il fatto che queste cose utilizzano programmi proprietari, al limite mascherati da sito Web.
Esistono protocolli di comunicazione come può essere rstp, rdt, rtp, helix, e pipposelosmazza e non riusciamo a fare un banale stream senza Bisogno di reinventare la ruota?

eppure per decenni ci siamo dovuti sorbire quella schifezza che odio da sempre, e adesso sembra che mi danno ragione con solo vent'anni di ritardo, di flash: la merdazza che impesta di virusoni il computerone. (mai installato su nessuno dei miei PC)

Comunque sia riporto questa cosa perché all'epoca dopo aver letto tutte le rassicurazioni sul loro sito della massima con la compatibilità con tutti i computer capito' di leggere un nomignolo fra le necessità.
Uno di quei piccoli nomignoli che non servono assolutamente a nulla per quanto riguarda il video ma che alcuni continuano usare tutt'oggi silvermerd!

Questa piattaforma avuto così tanto successo che a un certo punto, ancor prima di lasciare l'ultima versione funzionante, il produttore ne aveva decretato la morte. Giustamente direi.

Così per essere sicuro che in casa avessi un solo computer fra i cinque a mia disposizione in grado di vedere questa fantomatica televisione ma non collegato in maniera che fosse comodo da vedersi iniziare una sessione con l'assistente tecnico:



claudio
ho 3 pc/multimedia con bsd / xbmc / eccetera eccetera:
A quando un supporto per PC senza silverlight (oltretutto dismesso da MS)?


Elena
senza silverlight non puoi vedere

claudio
dunque infinity e' una scelta obsoleta. Buono a sapersi. Grazie.
Arrivederci.

Elena
è un programma che serve per vedere Inifnity
per il pc

claudio
non e' esatto: E' un supporto multimedia ABBANDONATO dal produttore anni fa; vuole gli estremi?

Elena
scusa non ho capito
Prima di salutarci ti ricordo che il mio nome è Elena e che a breve riceverai un’e-mail per la valutazione del servizio appena ricevuto.
Grazie per averci contattato e buon divertimento con Infinity!
Elena è uscito dalla chat.


forse sono stato un pochetto duro. :-P

Ma NON VOGLIO MERDA sul mio pc: e' una cosa essenziale.



Saro' felice quando potro' usare VLC e averlo in locale cosi' da avere una qualita' decente.
Se devo PAGARE voglio IL GIUSTO.
Avendo 86" il giusto sono almeno 20Mbps che nessun contratto oggi che non sia costoso come le rate di una Bentley Continental GT e' in grado di erogare.

e se permettete preferisco essere in giro con la bentley che guardarmi un telefilm...

giovedì, dicembre 10, 2015

marcia idioti bancari



Io continuo a rimanere scandalizzato dal fatto che in Italia la cultura continua ad essere molto bassa.
Io non mi reputo un grande genio oppure una persona di particolare ed elevata cultura: sono solo un gran curioso.

Però sinceramente non riesco a capire perché si insista a voler mascherare le cose che hanno un proprio nome: idiozia e stupidità.

Molto tempo fa fece una serie di post sull'economia, quello che avevo capito di questa bestia che non ha regole se non quelle del buon senso.
Per esempio non puoi arricchirti “a gratis”.
Abbastanza banale,no?
Ovviamente avevo preso come al solito delle scorciatoie, non me ne vogliano quei pochi economisti che sanno che cos'è la materia.

Perché non solo c'hanno fatto passare l'economia come se fosse una scienza o comunque facesse parte della matematica complessa ma questo ha permesso di dire un sacco di balle senza venire contraddetti.

Per esempio una certa testa pelata ha fatto una legge nella quale si tolgono i soldi dalle aziende per darle ai possessori di casa insolventi.
Pensando così di aver risolto il problema della crisi.
Un genio il bersa.

È un po' come pagare un debito formulando un altro debito più grosso.
Bersa, la prossima volta: investi i soldi del partito nelle schedine del gratta e vinci.

Pierino bersani ha infatti deciso di aiutare i fessi a scapito degli altri.
I fessi avevano stipulato un contratto che non erano in grado di onorare perché da più parti gli era stato detto che comprare una casa era semplice perché lo Stato li aiutava dandogli a lot of dane'.

È vero lo Stato aiutava (aiuta!) quelle persone abbastanza ricche da potersi permettere una casa dandogli altri soldi oltre quelli che erano in loro possesso (prendendoli anche da chi non poteva permettersi una casa... fradelaltro).
Nonostante ciò alla fine per molti di loro non avevano soldi sufficienti comunque perché un fesso non è in grado di leggere e comprendere un contratto che firma.

Il risultato è stato che le banche hanno semplicemente spostato i soldi da una parte (aziende) all'altra (mutui) non perché sono cattive ma non hanno soldi che crescono sugli alberi neanche loro.

Se Bersani pone un obbligo questo poi a lungo andare modificherà l'asset imprenditoriale italiano.

Questo ha aggravato il problema della crisi dei mutui in Italia che è passata in sordina perché è avvenuta in maniera più profonda e più allungata che in altri Stati dove è avvenuta una spettacolare fiammata, un fuoco d'artificio. Da noi e' un BBQ interminabile. Ovviamente non solo per questo.

Contemporaneamente gli stessi governanti, Montiman ne fece una bandiera, continuavano a dire che le banche italiane erano assolutamente solide e non avevano avuto necessità dei soldi europei per evitare di diventare come un uovo che cade dal quinto piano.

Ma in realtà era una balla colossale visto che non avere bisogno di soldi e contemporaneamente chiedere in prestito trecento miliardi di euro non è certo un'operazione trasparenza.
Mario Monti e soci sono come una Cicciolina che urla al mondo la sua verginita'.

Questo lo avevo scritto nel 2011 e lo avevo pubblicato nel 2012 al termine di una serie di post sull'economia dove tra le altre cose con mesi di anticipo rispetto a qualsiasi giornale o notiziario ipotizzavo il fallimento di alcune banche. Di alcune ci ho azeccato.

Ovvero la prima notizia del fallimento di una delle più grosse banche italiane non e' arrivato da un giornale a tiratura nazionale, non è neppure arrivato dai quotidiani e settimanali della finanza, sebbene un paio avessero pubblicato dei preludi alla cosa, ma da un misero blog di provincia scritto da un ignorante qualsiasi. Montipirla nel frattempo inneggiava alla roccaforte del credito itaGliaCano.
Nello stesso posto scrivevo che non era una banca che doveva fallire ma ne sarebbero fallite diverse e facevo alcuni esempi di banche che non sarebbero mai dovute rimanere aperte.


Perché all'italiano piace l'idea di non avere problemi perché tanto ci pensano gli altri.
Cioè tu puoi indebitarti ben oltre la capacità di spesa ma poi devono arrivare gli altri a ripianare il tuo debito.

Poi ovviamente arrivò, neanche far posto pochi mesi dopo dalla pubblicazione del post, la mannaia.

A distanza di poco, incredibilmente POCO, MPS Sembra, stando le parole di tutti, un problema risolto e le altre banche non sono piu' fallite.
STRANO. no?

In pratica quello che era a tenuta stagna  come un colapasta improvvisamente diventa un affarone. WoW?

Il suo amministratore delegato un tal Viola dice che 
stanno benone 
sono fighi, 
sono belli 
e luccicanti.

Lo stesso amministratore delegato dice che ha trovato degli acquirenti per la merda che ha in pancia. Visto che mi scappa e sto per andare in bagno se trovate l'acquirente anche per la mia sarei felice.

A discapito di ciò proprio mentre sta rilasciando un'intervista il suo bel titolo fa un bel tonfo del 3% e il giorno dopo del 5% ancora. In pratica non solo il titolo ha un andamento che somiglia le guglie di Milano ma ormai ha un valore infimo. A quando il second Summer of Love? (eureka7)

Perché ricordiamoci una cosa: che valore hanno i titoli merda, quelli che i banchieri chiamano tossici?

Così mentre sistema bancario italiano scricchiola ormai da diversi anni, mentre tutti politici soprattutto quelli con un certo tipo di appoggio dicono che sistema è solidissimo alle banche viene la tremarella e a colpi di aumenti di capitale ormai alcune banche dovrebbero valere così tanto che le sedi sono ricoperte di oro zecchino e i forzieri pieni di diamanti.... oppure la vasca da bagno ha un bel buco.

A dimostrazione di ciò settimana l'altra quattro banche sono fallite.
Se ne parla perche' sono fallite in un unico botto. (tercas dice nulla?)

Al solito lo Stato italiano deve metterci una pezza, non sia mai che sistema bancario italiano posso utilizzare la parola fallire.

Fallite e' brutto, fallite e' il re nudo.
In pratica, per legge, è stato decretato che queste banche non siano da considerarsi fallite.

Come si ottiene ciò?

Se prendo la banca e tolgo i titoli inesigibili, ovvero i prestiti che hanno fatto a gente che non li restituirà mai, diventa una banca solvibile. Non fallita.

A questo punto ci sono due problemi: chi paga e cosa ne facciamo?
Su cosa ne facciamo a comparire per la prima volta in Italia un nuovo capitolo che si chiama BAD BANK.
Secondo me chi ha creato questo nomignolo ha visto un po' troppe volte drWHO.

In pratica si prende titolo tossico lo si valuta una certa cifra e si crea una barca che possiede solo questo.
Per poterlo fare occorre dare un valore a questo titolo tossico che nella fattispecie è stato calcolato al 17%. In pratica quello che prima valeva 10.000 euro oggi vale 1700 euro.

Il governo si è per l'ennesima volta lasciato andare ad una sviolinata sul fatto che nessuno ci smenasse.
Come sia possibile che quando va con un portafoglio che potrebbe coprire l'acquisto di un'automobile non puoi comprarci neanche la sostituzione della frizione seppure non sia stato tolto nulla a me semplicemente mi sembra strano.

La storia funziona banalmente così: i possessori della banca, detti anche azionisti o obbligazionisti senza protezioni, si ritrovano in possesso anziché della banca dove si è originato il casino della banca di merda oppure nulla.
Grazie ad un'azione assai bislacca e contro le regole europee gli obbligazionisti PROTETTI (aka ordinari) e i correntisti sono stati tenuti fuori.
Ancora una volta è stata data una protezione fuori misura a coloro i quali hanno creduto in un'impresa di investimento. L'impresa, la tenzone, l'avventura non e' priva di rischio.

La cosa più tragica però non è neppure il fatto che sono state protette tutti i costi alcuni obbligazionisti ma il fatto che la testa della banca, quella che ha portato la banca ad essere una banca di merda, continua a guidare impavida una barca che probabilmente ricomincerà a fare acqua da subito.

Se tutto ciò non mi sembra assurdo attenzione, attenzione, il nostro caro amato stato ha deciso che i ricchi possidenti quelli che in cambio di più soldi sono stati ben disposti ad accettare rischi maggiori firmando un contratto che esplicitava il fatto che non erano obbligazioni garantite... sono da proteggere. POVERINI!

Quelle stesse persone non solo hanno firmato un contratto nel quale accettavano dei soldi in cambio di un maggior rischio ma avevano anche firmato un secondo documento nei quali dichiaravano di avere ben compreso il fatto che quelle obbligazioni avevano un rischio superiore al normale.

Padoan: il sostegno agli obbligazionisti è una misura umanitaria

sei un COGLIONE, Padoan. Il fatto che ti abbian fatto ministro dell'economia mi fa stringere il culo.

Da quello che dice il ministro idiota, cercando di salvare  altri idioti, la misura sarebbe umanitaria (umanitaria?) perché ci sono migliaia di cerebrolesi che pur non essendolo grandi possidenti hanno accettato rischi maggiori mettendo l'intero o loro capitale all'interno di un'obbligazione non garantita di una banca in odore di fallimento.
Perche' le obbligazioni erano in 4k turbo. Erano con piu' pixel. OPS tasso!
 

Io sono d'accordo nel dare maggiori tutele ai poveracci però esiste un limite a tutto: 
se sei così idiota da guadagnare 1000 euro e fare un mutuo che nell'arco dei prossimi 10 anni potrebbe richiederne il doppio o peggio hai deciso di accettare un maggiore compenso grazie a un'esposizione maggiore al rischio non vedo perché lo Stato, ovvero io, devo salvare il tuo culo che si è lanciato dall'aereo senza paracadute.


Oltretutto così facendo, continuando con questa strada, abbiamo definito una cosa molto divertente: il valore dei titoli merda.
Se definiamo il titolo merda avente un valore che equivale al 17% del valore iscritto sul titolo vuol dire una cosa molto precisa: il valore di quei titoli e' il 17% del nominale.
Sembra una banalità, ma non lo è.

O vale 100 
o vale 17.

Se si applicasse lo stesso criterio, e non si capisce a questo punto perché non lo si faccia, a tutti i bilanci delle banche italiane domani mattina sarebbero fallite.

In realtà quello che è stato fatto in molti casi all'estero: le banche si sono trovate in difficoltà perché i bilanci non tornavano. 
O quei titoli tossici non valgono così poco e allora le banche cattive sono da comprare a pacchi domani mattina in quanto sottovalutate oppure Il valore in questione e' corretto e allora vanno svalutate le banche normali.
E ti lascio solo immaginare il dolore che assumerebbe una banca clientelare come Monte dei Paschi di Siena.

Noi in Italia abbiamo un'economia che è piegata agli idioti: continuiamo a spendere soldi e a ritardare qualsiasi ripresa perché dobbiamo continuare a salvare gli idioti.

Continuiamo a spendere soldi a carrettate per salvare gli idioti che hanno stipulato un mutuo che non possono pagare: così facendo abbiamo tolto soldi all'industria che ha licenziato quelli che stavano pagando il mutuo aumentando la quantità di quelli che il mutuo non lo possono pagare.

Continuiamo a dire alla gente che le nostre banche stanno benissimo e che non hanno preso quei 300.000.000.000 di euro dalla Banca europea. Che non hanno preso le decine di miliardi dello Stato italiano.

Continuiamo a voler salvare il piccolo idiota che di fronte al numero grosso dell'obbligazione con tanti megapixel sbava. Perché un'obbligazione con tanti megapixel è migliore di una con pochi: dalla qualità dell'obbligazione non gliene frega nessuno. Il SUV ve lo meritate.

Continuiamo a voler detassare i ricchi che posseggono una casa: il fatto che abbiano un valore di 300.000 euro sul tavolo non cambia se ce l'hanno in contanti, sotto forma di mattone o in un lingotto d'oro.
Se uno si compra un Lamborghini è un bastardo e va tassato a morte.
Se uno spende 3 lambo per comprare una casa lo stato gli regala una grossa fetta della casa stessa.
Se uno non ha soldi né per la Lamborghini né per la casa avrà un aumento di tasse perché i poveri, quelli veri, in Italia vanno puniti per pagare le 3 lambo.


Nonostante siamo tra Europa e la prossima legge che entrerà dal 1 gennaio dice che non solo gli obbligazionisti pagheranno caro ma persino i correntisti stiamo ancora a distanza di pochi giorni disquisendo di salvare quelli che comunque avevano dei soldi da investire.

Ed infine pensiamoci bene quando un gruppo di idioti che sono al governo ci dicono che l'operazione è stata fatta senza che lo Stato ci Smenasse.

I soldi per finanziare le banche rimaste e le controparti cattive proviene dalle banche rimaste attraverso un fondo collettivo.
 Siccome a lungo termine anche in economia vale la questione che nulla si crea e nulla si distrugge questi soldi non vengono giù dal niente ma verranno applicate delle tasse, che ovviamente non si chiameranno così ma saranno semplicemente soldi prelevati attraverso delle condizioni peggiori ai correntisti e a coloro i quali richiedono un prestito, pagate dagli utenti del sistema bancario italiano.

Se un politico mi viene a dire che un italiano non paga la ristrutturazione di queste banche è banalmente un bugiardo. 
In un grave sul bilancio dello Stato direttamente ma gravi sul bilancio dello Stato in senso più ampio: alla fine il portafoglio è sempre quello dei cittadini.

Inoltre così facendo il sistema bancario italiano è meno competitivo e quindi potrebbe subire maggiormente la concorrenza estera. In determinate situazioni la controparte estera potrebbe addirittura rilevarne una parte in maniera semplificata e quindi, visto che soldi comandano, poter imporre delle volontà agli italiani pur non essendo italiani.

Se dovesse passare qualche decreto che salvi coloro i quali hanno fatto delle obbligazioni non protette vado giocare alla roulette e in caso di perdita voglio anch'io una protezione

Come del resto quando comprerò un gratta e vinci perdente voglio poter tornare dal tabaccaio e chiedere una restituzione di parte della cifra spesa.

Pensiamoci bene: se uno ha investito in obbligazioni un paio di migliaia di euro magari non è proprio il massimo della vita perdere quella cifra ma tutto sommato non sconvolge la vita.

Ma in realtà anche se uno ha comprato 50.000 euro di obbligazioni non protette e dovesse perderle in teoria non è un grosso problema. 
Perché uno che ha messo 50.000 euro tondi in una singola obbligazione è uno che investe forte e probabilmente è una delle tante voci che compongono il cassetto.

I giornali, i politici, continuano a sottolineare la presenza di persone che hanno investito cifre consistenti per il loro standard di vita in queste obbligazioni. 

Ora facciamo un attimino un ragionamento della serva: abbiamo i risparmi di una vita, cosa facciamo? 

Li investiamo in una serie di investimenti in aree diverse a rischi variabili in maniera che nella peggiore delle ipotesi una parte consistente rimane e nella migliore abbiamo un guadagno discreto?

Oppure decidiamo giocare alla roulette e investiamo tutti i nostri averi liquidi in una singola obbligazione dal tasso più elevato possibile, e rischio conseguente, incrociando le dita?

Perché se la nostra opzione è stata quest'ultima, mi dispiace, ma forse più che chiedere un rimborso allo stato forse dovremmo pensare di farci levare la potestà e i nostri averi essere gestiti da un funzionario dello Stato così come avviene in caso che una persona venga certificata come idiota.

I giudici tutelari dovrebbero quindi prendere l'elenco di coloro i quali hanno fatto un simile investimento e quindi assegnare un tutore legale a ognuno di questi cosicché si eviti una seconda volta un simile macello.

Perché ricordiamoci che non è la prima volta ne la seconda succede una cosa del genere in Italia lo abbiamo visto non solo con i mutui, altra occasione in qua nella quale di chi tutelari hanno fallito miseramente, ma lo abbiamo visto anche nella situazione dell'Argentina. 
Ricordate vero che l'Argentina veniva comprata in immani quantità perché aveva un tasso che era circa quattro volte quello di mercato? 
A nessuno sembrava credibile che qualcuno chiedesse in  prestito i soldi a tassi dal 7,5% al 18% quando il mercato dell'epoca era decisamente più basso. 
Nessuno aveva fatto anche notare che chi aveva tenuto in tasca le argentine per più di qualche anno in realtà si era già ripagato della spesa perché gli interessi erano così elevati che il capitale venisse pagato i in poco tempo.

All'epoca ci fu gente che non solo mise tutti gli averi in una singola voce, l'Argentina, ma si diede alla bella vita con quegli interessi. Perché ricordiamoci che chi aveva investito 200.000 euro con alcune versioni del bond portava a casa anche 30.000E annui.
Senza fare un azzo.
Valeva la pena per i possidenti di casa vendere la casa e pagare il mutuo con le obbligazioni: avanzava di che vivere.
Anche il Brasile aveva bond notevoli. Io ci parcheggiai 5 milioni un paio di anni e mi diedero grande soddisfazione (mi pare di ricordare sfioravano il 20% intorno al 95-97) anche se tutte le volte che guardavo la cedola mi chiedevo se avrei rivisto il capitale. Oltretutto quando vendetti il bond, un ventennale, mi diedero piu' soldi del valore iscritto.

Quindi la domanda e': vogliamo consentire agli IDIOTI di comandare le nostre vite?

Già gli idioti comandano sulla realizzazione del prodotto come può essere un telefonino: non abbiamo telefoni che riescono ad andare oltre la giornata di accensione perché devono fare videogiochi ma possiamo farcene una ragione.

Gli idioti hanno deciso di aumentare l'inquinamento con le loro politiche pseudo ecologiche diminuendo la nostra aspettativa di vita.

Gli idioti hanno aumentato la pericolosità sulle strade non solo andando in giro con mezzi poco idonei all'asfalto ma giocherellando con il famoso telefono mentre guidano.
Adesso che gli idioti fanno qualcosa per cui, lasciando sempre la libertà a tutti di fare tutto, colpiscono solo loro stessi dobbiamo pure andargli incontro e tira fuori dei soldi da tasca nostra?

Il passo successivo quale dovrebbe essere?

Un mondo simile a quello descritto nella "marcia degli idioti"?

Se un idiota prende decide di moltiplicare i suoi averi investendo tutto il suo capitale nella lotteria di Capodanno noi dovremmo esserne responsabili?


Le banche debbono poter fallire
miseramente scomparendo dalla faccia della terra, al limite ci sta che i correntisti siano “salvati” attraverso la vendita degli asset e dei clienti a banche terze.
Se i soldi degli azionisti e il valore residuo della banca (clienti, muri e brand) non vale il buco di bilancio e' da chiedersi: come faceva a non morire?
Ricordiamoci che un banale cliente di Whatsapp fattura, compresi gli inattivi, 20E annui.
Come fa una banca con centinaia di migliaia di contratti attivi a non avere valore residuale?
Chiudiamole ste banche e svendiamone le spoglie licenziando tutti coloro i quali hanno provocato il danno.
Per la cronaca banca etruria stava per essere acquistata al +30% del valore. I vertici, una decina di persone che beccavano 14 milioni all'anno, non acconsentirono ai proprietari di prendere visione dell'offerta perche' a seguito della proposta (aka facciamo "per sul serio") ufficiale ci sarebbe stata un verifica contabile dove sarebbero apparse alcune "ruberie" che hanno aiutato a mandare all'aria l'istituto. Questi furbetti non solo non hanno pagato ma sono ancora dirigenti. A mio giudizio sono gli unici che dovrebbero pagare qualcosa all'istante.
 

Anche le persone fisiche debbono poter fallire.
Non solo gli imprenditori debbono subire questo pericolo. Ci sono molte persone fisiche che muovono piu' soldi di MOLTI imprenditori. Classico insospettabile e' la pensionata con reversibilita' che ha una casa di proprieta' o due. Un imprenditore alla canna del gas non gestisce quei soldi in guadagno. Non sembra ma la prima (poverina!) ha un valore di centinaia di migliaia di euro e un flusso di guadagno che molti “piccoli” non hanno e alcuni non avranno mai.
Se la legge e' uguale per tutti e investe tutti i suoi averi in obbligazioni del credito del banano o si compra un passaggio dai Raeliani sono AZZI SUOI.







PS
Idiota:
Persona di scarsa intelligenza, stupido, deficiente; spesso titolo d’ingiuria
In medicina, persona affetta da idiozia. stato di grave insufficienza mentale, sinon. di frenastenia e oligofrenia. Oggi il termine è usato solo per indicare particolari sindromi quali l’i. amaurotica familiare e l’i. mongoloide.

Un  grazie a Cyril Michael Kornbluth.

venerdì, dicembre 04, 2015

sui gusti...

Evidentemente qualcuno possiede l'anello di re salomone...
Gustosi?
mah..

Salve cara testuggine come trova il nostro mangime?
il mangime e' gustoso e' si sentono bene nel frullato essiccato le presenze di gustosi crostacei...

lunedì, novembre 30, 2015

turismo al sud

Più volte mi sono scontrato con persone che abitavano al sud a proposito del fatto che a dir loro
il sud poteva campare (o sta campando) di turismo.

Abbiamo tanto mare BBeDDO,
abbiamo tanti alberghi,
abbiamo tante spiagge BBeDDe,
siamo bravi,
siamo belli BBeDDissimi.
In passato ci credevo, me lo hanno raccontato in tutte le salse, ma poi, visti i numeri...

Peccato però tutte le volte che io sono andato al sud, ovviamente ci sono delle notevolissime eccezioni, ho trovato situazioni quanto meno incresciose come poca pulizia o addirittura pozze di piscio in mezzo a una sala da pranzo come avviene in un paio di locali molto costosi a Lampedusa.
Il sindaco di Lampedusa dice che e' colpa dello stato se hanno "pochi" turisti.
Mah.

Detto questo,
la qualità dei servizi,
il costo e
la cortesia
al sud italia non erano, mediamente, a livello di una meta consigliabile. 

Personale alberghiero che non parlava neppure l'italiano: io il dialetto siciliano non lo comprendo, mi spiace (ti guardano offesi). Capisco piu' lo spagnolo.
Mi dispiace ma per me Camilleri non scrive in italiano, mi ci vorrebbe la traduzione a lato per molte pagine.
Figuriamoci servire a tavola dalla parte giusta.
In pratica sono in grado di servire correttamente solo conterranei.

Detto questo in alcune località si ritrovano in estate parecchie persone.
Come mai?
Perche'?
Quante sono?
Possono mantenere la popolazione indigena?

Il sud Italia è la terra di origine la maggior parte degli italiani che però passano 11 mesi in altre località per lavoro: lombardia, piemonte, veneto...
Succede quindi che la maggior parte del turismo in realtà non è turismo ma un ritorno a casa per salutare parenti.
Molti infatti affittano presso parenti o addirittura vengono ospitati da questi ultimi o comunque se devono andare in albergo scelgono località che soddisfino questa esigenza.

È anche vero che una persona che si comporta in questa maniera non è un turista del tutto: infatti non richiede quei servizi, come ad esempio il noleggio auto, che normalmente sono molto richiesti in una località turistica. Cercare di noleggiare un'auto o un'imbarcazione (anche un banale pedalo') per esempio in molte località turistiche del sud è piuttosto difficile nonostante la grande quantità di persone che ci sono in spiaggia.

La stessa cosa si potrebbe dire dei ristoranti,
della mancata presenza dei fast-food (importantissima per alcune tipologie di fruitori),
ed in genere anche di trasporto cittadino da e verso i pochi aeroporti esistenti
presenta delle lacune che non è sbagliato definire enormi.

L'appoggiarsi poi a questo tipo di “turismo” forzato è una bomba a orologeria poiché una volta che i vecchi crepano oppure qualcuno comincia a fare i conti scoprendo che la cosa non è così conveniente in Sicilia oppure in Puglia... con il cavolo che ci torna.
Torna a trovare chi? Il cugino con il quale ti litighi la casa dei nonni?

Perché al sud sono abituati a pensare che meglio prendere un euro fregando qualcuno che farsi fare un assegno da 1.000.000 di dollari fornendo un servizio. E' un peccato perche' conosco anche gente valente.

Quando si arriva in alcuni aeroporti del sud i carrelli portavaligie non ci sono perché vengono gestiti dai portabagagli abusivi che vogliono l'obolo.
Questo è molto noioso come del resto il fatto che altrove per evitare la sparizione del carrello hanno messo come al supermercato la monetina ma non si può estrarre perché viene bloccata da un tarocco per poterla rubare.
Causare il malcontento di uno che vuole portarti 3000E per volta ruBBandogli 1E? 
Geniale, non trovate?

Ancora le tratte di connessione di aeroporti, spesso molto sporchi, vengono pagate dallo Stato italiano ma magicamente non sono disponibili per il vostro volo perché MAGICAMENTE non sincronizzate con gli arrivi.
Ovviamente arriverà un tassista con una offerta di viaggio “scontata” rispetto al tassametro. A quando metteranno gli scontrini anche ai costosissimi tassisti italiani?

In pratica i turisti non hanno bisogno di conoscere il territorio per capire: appena sbarcati hanno il primo grande impatto dell'Italia che froda.

Si potrebbe continuare così a narrare le piccole furberie continue con cui si ha a che fare per l'intero soggiorno, la mancanza di qualsiasi cosa che non sia dormire e mangiare (a caro prezzo entrambi).

Parliamo dei prezzi?
L'ultima volta, 2007, per un B&B ad Otranto, citta' sfregiata da incompetenti, il costo era pari a vitto (3 pasti), alloggio, aereo, transfert e agenzia in almeno 200 localita' in 4 stati.
Per poi trovarsi senza possibilita' di movimento visto che nella citta' del Salento le auto non si noleggiano.

Ma anche mangiare dormire possono presentare dei problemi: se arrivate ad esempio a Santa Maria di Leuca come a reggio calabria in barca scordatevi di poter ormeggiare come avviene nel resto d'Europa ma soprattutto sarà impossibile acquistare generi alimentari di qualunque tipo.
L'unica soluzione sarà farsi amico con un paio di biglietti da 50 euro un qualche personaggio che “passava di lì per caso”  dopodiche' costui vi tratterà come fratelli.
È lo stesso stronzo che minacciando il vicino supermercato eviterà che quest'ultimo faccia servizio a domicilio al posto barca.

Parliamo della provincia di Agrigento? Buahahaha (inserite l'eco).
Essere al porto e aspettare 8 ore: Andare alla valle dei templi (6Km, fattibili a piedi se non hai le valigie)? Non se ne parla! Nessuno sa come fare se non “ho un amico che...” (con fare cospiratorio). Il taxi ti chiede 100E e non ci sono depositi.
Tu, l'amico, il taxi e la valle dei templi andate a FANC. Dicono che e' bella ma io non ci sono stato.
Next time consiglio RODI: e' disastrata ma ci sono autobus a raffica e un mezzo a noleggio (2,3,4ruote a motore e non) e' disponibile alla sola alzata di mano e con 100E noleggiate un'auto 3 giorni.

Molti miei conoscenti non vanno piu' in vacanza in Italia e quando lo fanno spesso sono zone o strutture non gestite da locali.
In pratica al sud non esiste il turismo.

Se vi sembra follia il fatto che dico che al sud NON ESISTE IL TURISMO proviamo a vedere un indicatore preciso confrontabile che si puo' verificare in molti modi: dei miliardi di persone che abitano il pianeta quante vengono in vacanza in italia e dove?


La prima regione,non è certo dotata spiagge caraibiche, è il
Veneto 10.471.016 turisti . Non è certo un numero pazzesco ma è molto importante. U soli e U mari non ce stanno. fanno 10 milioni di turisti con il nebbione ma anche le piste da sci e venezia.

Al secondo posto troviamo una regione dotata di un paio di laghi in cui i crucchi amano soggiornare sapendo di essere trattati ad un certo livello e le piste da sci.
Lombardia 6.989.200

Lazio 6.664.244 Presenze, nonostante la pompatissima Roma e altre menate, non riesce a volare così alto ma rimane dentro nel medagliere.

WoW, dove sono tutti quelli che dicono che vivono di turismo? Adesso arrivano.

Toscana 6.747.165 La medaglia di legno pertocca alla Toscana con cui c'hanno frantumato gli zebedei su quanto è bella. Medaglia di legno: ricordiamocene quando se la tirano.

Il Trentino-Alto Adige 5.299.763
Sarebbe praticamente la medaglia di cartone ma fermiamoci un attimo a pensare. Il Trentino Alto Adige ha una superficie pressoché insignificante rispetto alla sicilia (meta') con una popolazione ancor più ridotta. Se poi pensiamo che le zone abitabili sono irrisorie e l'accesso e viabilita' conseguenti.
Non ha mare, non ha sole, non ha una grossa città fornisce attrazione come potrebbe essere Roma, napoli o la città di Venezia.
In effetti, pero', quando vai in Trentino scopri che si sta proprio bene per quanto gli indigeni siano un pochino scostanti ma parlano italiano, tedesco e inglese sebbene con quell'accento un pochetto crucco.

Emilia-Romagna 2.504.803 L'Emilia-Romagna si vede bene che comincia a non attrarre più così tanta gente come succedeva tanti anni fa. Ma forse la nomea Italia comincia a farsi sentire.

Campania 1.876.610
Sicilia 2.003.018
Da questi due dati si comincia a intuire che non basta avere un posto carino per fare turismo.
La campagna è una regione piuttosto ampia per non parlare poi delle dimensioni che assume la Sicilia con stupende isole annesse. 
Ma carino non basta.
Giusto per capire quali sono le dimensioni del flop siciliano: se si prendono i dati degli anni in cui non fanno uno sport chiamato “sparare  al turista” la sola cittadina di sharm el sheikh su di una spiaggia lunga circa 4 km riesce a sfiorare 1.000.000 di arrivi. Tenuto conto che a non tutti interessa l'area protetta di Ras Mohammed e si è praticamente in mezzo al nulla e' record. In proporzione la Sicilia dovrebbe macinare quei numeri settimanalmente, non annualmente.
Perche' ad un turista avere un lontano rischio di esssere accoppato non e' bello, ma andare a napoli e avere la certezza di essere derubati e' peggio.
Insomma a nessuno interessa Napoli: o e' racchia o e' abitata da scimmie drogate.
Piuttosto che "vedi Napoli" muori.

Ma c'è di peggio.

Il Piemonte con la Fiat probabilmente non ha interessi a definirsi una regione turistica.
Piemonte 1.490.737

Liguria 1.685.872
Anche la Liguria molto deludente in pratica più che un vero e proprio turismo attira più i vecchietti Milanesi e torinesi che vogliono svernare magari affittando una casa in nero. In effetti basta andare sul litorale per essere presi da una tristezza infinita di grattacieli disabitati detti seconde case.

Friuli-Venezia Giulia 1.027.529
Anche in questo caso ci troviamo a che fare con una piccola regione che è grande un terzo della Sicilia che però macina bene nonostante non abbia spiagge, non abbia entroterra e soprattutto non abbia tutte quelle foreste così ben curate da migliaia e migliaia di guarda boschi come la sicilia.

Sardegna 1.002.046
Anche la Sardegna non macina così tanto. Ci sono intere coste di decine di kilometri Assolutamente deserte. In pratica il 90% del turismo si concentra nell'arco di 30 km, di cui la maggior parte gestito da forestieri, ed è già buono che vi parlano in italiano. Uno straniero non saprebbe neppure come fare ad interagire, una tristezza che condivide con il sud.

Umbria 633.083
Glissiamo?

Puglia 607.998
Anche la Puglia sono bugiardi quando si danno tante arie per non far passare un tubo del gas perché rovinerebbero il turismo scardinando completamente l'economia locale: dimostra che sono tutte balle. Sono le presenze che si competono a una citta, non a una regione.

Marche 389.313

Valle d'Aosta 344.385 Qualcuno può ricordare che una regione insignificante dall'accesso molto difficile macina comunque questi numeri?

Calabria 254.330
Abruzzo 188.658
Basilicata 70.550
Molise 12.924

Queste quattro regioni sono semplicemente la vergogna del sistema italiano. I calabresi che tanto si sono lamentati per i lavori di un ponte che probabilmente non si farà mai (rovina il turismo!). Oppure che non hanno voluto cedere per l'expo' un paio di mesi i bronzi di riace perche' avrebbero perso un sacco di turisti
QUALI turisti? 
Diamogli 2000 euro e sti bronzi portiamoli stabilmente in veneto! Come minimo faranno una navetta aerea da berlino con degustazione delle acque del Po e visita a Venezia in elicottero.
La basilicata fa meno di 200 visitatori stranieri al giorno. SONO NUMERI DA PIZZERIA.
Esistono anche i chioschi del gelato come il molise che offre 30.



TOTALE 50.263.236 (anno 2013)
si, avete capito bene, il veneto fa il 20% del totale e il nord italia macina la meta' del turimo italiano, se poi ci infiliamo la romagna....

Il sud italia non fa turismo.

I turisti gli fanno schifo.


Qualcuno leggendo questa statistica mi ha detto che è di parte perché prende come riferimento gli stranieri.
Eppure e' un modo semplice per fare conteggi.
E' semplice perche' i numeri sono CERTI.
Evidentemente il mio ragionamento di avere dei numeri certi utilizzando coloro i quali possono essere facilmente conteggiati non sembra filare.
L'interpolazione non e' ammessa.


A questi geni della lampada fornisco un' altra statistica che semplicemente conteggia posti letto sommando gli alberghi agli ostelli al bed& breakfast e tutte quelle attività professionali che creano quello che si chiama posto letto lasciando escluso solo gli appartamenti di proprietà e degli enti di ricovero.

In pratica, escludendo la residenza, la seconda casa, la casa dei nonni, del cugino o dell'ospedale, della galera e dell'ospizio tutto resta posto letto.

Il ragionamento e' semplice: esiste ricettività, ovvero uno costruisce un albergo (un B&B...), solo se in quella zona la capacità e' insufficiente. OVVERO ci sono posti letto solo se uno va a dormirci.

2011 - PER REGIONE
Piemonte
185.754
Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste
154.326
Lombardia
345.279
Trentino-Alto Adige
385.918
Bolzano
220.571
Trento
165.347
Veneto
708.001
Friuli-Venezia Giulia
140.701
Emilia-Romagna
442.087
Toscana
523.583
Umbria
88.477
Marche
194.405
Lazio
298.400
Abruzzo
111.552
Molise
11.435
Campania
212.044
Puglia
249.784
Basilicata
39.040
Calabria
195.141
Sicilia
195.839
Sardegna
207.002

bizzarro, no?
Grossomodo le cifre raccontano storie simili alla prima, non trovate?


Mentre compilo questo affare (sett 2015) un tg nazionale dice la seguente stronzata:

la Campania, con 7 milioni e mezzo di visitatori, a far registrare tra le regioni del Sud la migliore performance nel settore del turismo legato ai beni culturali. Al secondo posto, la Sicilia...






(tutto con un tono soddisfatto e gaudente e con parole che dicono che abbiamo preso li denari e senza specificare come sono conteggiati: magari sono le auto passate in autostrada!)


Cavolo e' un po come dire che


fra le peggiori, nell'accezione di quelle senza tonsille, e con l'itterizia, l'atleta Pallina e' giunta prima!


Prima al 140simo posto su 141.

Comunque anche 7 milioni di visitatori e' una merda!

Il louvre da solo ne fa 9 milioni all'anno!

Mi vuoi dire che tutta la campania e' buono che venda come il louvre?

Anzi MENO.


Volete altri dati?


Per repubblica (si non ridete e' ufficialmente un giornale) siamo re delle presenze in europa.
Stiamo er numero uno aho' NNveddii.
4 articoli su sta meDDa....

Poi leggiamo sulla documentazione rilasciata l'anno prima (come fai a conteggiare migliaia di fonti in sono 30 giorni?)

UNWTO 2015 dati 2014

in spagna fanno 66 milioni di presenze internazionali e
la francia 84.
Italia 51 (confermando di fatto il dato precedente. Come vedete numeri certi e non siamo certo neppure nel podio)

La turchia (il loro governo) ci fa sapere che nonostante abbiano piu' di qualche problema ricevono 34 milioni di stranieri di cui 800.000 italiani.

Perche?


Perche nonostante le dimensioni, i problemi, la guerra, intere zone rurali eccetera se vai a bodrum o ad antalya alla reception non ti parlano in dialetto turco delle regioni montuose incomprensibile a chi e' di Instambul ma parlano tedesco, inglese e qualche volta italiano.

In piu, non contenti di non averti rubato la valigia (come a malpensa), ti tocca scoprire che hanno dei camerieri: sanno da che parte si serve!

Mi pare ovvio concludere che le regioni del sud hanno molte persone che
ritornano a casa DURANTE le vacanze
ma
non hanno gente CHE VA IN VACANZA da loro.


Gli italiani che non tornano al paesello vanno all'estero.


In pratica spiega perche il Spagna, in Tunisia, in grecia (85 milioni, ma non eravamo il numero uno?), Croazia (93 milioni, ma non eravamo il numero uno?) eccetera ci siano PALATE di italiani, tedeschi, inglesi...

In pratica il turismo non esiste nel sud italia, non esistono strutture, accoglienza, gente preparata e insomma non esistono stranieri che ci tornano volentieri.


Anzi non esistono TURISTI che ci tornano volentieri.


La prossima volta che qualcuno vi dice che al sud vivono, possono vivere, di turismo sapete che potete buttarvi per terra a ridere (o piangere)....


Al sud i turisti non li vogliono.


Non esiste turismo al sud Italia.

E' un fatto.