domenica, agosto 11, 2019

niente cobalto, siamo del PD



Una cosa che negli ultimi tempi è diventata sempre più evidente è che ci sono stati negli anni dei movimenti e partiti sempre più attaccati alla poltrona o che cercavano di essere il più possibile populisti.

Una zona feudo di quel modo di fare negli anni è stata la sinistra italiana.
All'interno del partito vi erano sicuramente delle grandi menti convinte, ma la maggior parte del sugo verteva su tutta una serie di giochini psicologici in cui erano secondi solamente alla chiesa.

Il problema che quando poi sono arrivati dei veri mostri, completamente scevri da qualunque contenuto, non è stata più competizione.
I Grillini hanno fatto piazza pulita.
Veicolare all'uomo della strada le cose complesse non è facile, mentre e' facile raccontare nella bella storiella

in tutta questa bella situazione, grazie alla diffusione anche nelle mani degli idioti dei computer, nascono tutta una serie di leggende che appaiono e scompaiono e alcune con delle valenze di story telling notevoli. Altre semplicemente, boommano perché soddisfano l'idea di complottismo che pervade l'essere umano.
La storia sui Vaccini, scie chimiche e protesta contro le varie opere con una veemenza mai vista prima dei vari movimenti NO sono autoesplicative.

In questo contesto arriva Greta una bambina che racconta cose.
Agli effetti pratici in tutto questo casino mediale sinceramente io quello che ha detto veramente questa bambina non l'ho capito molto essendo coperto dal rumore di fondo.
Può essere che ha detto anche due o tre frasi interessanti. Dopotutto il rumore di fondo ha praticamente azzerato il messaggio.

Quello che invece chiaro e lampante e che una bambina, in quanto tale, che racconta dell'inquinamento come cosa cattiva con il bonus ( mediatico ovviamente) di non essere completamente normale e' il classico sfonda schermi.
Non importa il messaggio portato: l'importante è che e' simbolologica, e' carina paffutosa, e' bianca, parla decorosamente.
Una calamita.

Porta l'attenzione di tutta la popolazione verso il riscaldamento globale, da un lato può essere anche una cosa positiva, dall'altro come tutte le cose quando arrivano in questa maniera violenta ed esplosiva il rischio concreto è che sia più forte simbolo, la Greta, piuttosto che il contenuto.

Nessun giornale che ho letto parla del contenuto, ma semplicemente narrano che la bambina ha parlato del riscaldamento globale, stop.
Al massimo ci mettono al posto del riscaldamento globale CO2, oppure entrambe.

Ad un povero partito rimasto schiacciato da rullo compressore dei Grillini, oltretutto un partito che cercava nella narrazione di specificare che l'ecologia essendo cosa buona era automaticamente, come tutte le cose buone, proprietà del partito non è sembrato vero.
Possibilita' di rivincita!



Come hanno fatto in tanti, come ha fatto altri partiti, come hanno fatto moltissimi giornali, bisogna saltare sul carro del vincitore mediale e ovviamente non potevano citare direttamente il fatto di attaccarsi alla Greta.

Ecco quindi che senza nessuna esperienza di ecologia, che vuol dire chimica e fisica in italiano corrente, i nostri latinisti usciti dalle scuole di psicologia preparano un bellissimo cartellone.



Lo avete visto tutti perché se n'è parlato parecchio.
Essendo i latinisti i soliti che hanno frequentato il classico, la chimica era semplicemente una costa imparare a memoria e dimenticare il giorno dopo perché di nessuna importanza rispetto lo agli amatissimi romani di 2000 anni fa, non si sono accorti della frase che diceva di eliminare il cobalto dalle emissioni.

Una volta che è stato fatto notare anche gli imbecilli, si sono messi a ridere dell'errore dei comunisti.
È un classico: tu all'imbecille racconti la barzelletta, non la capisce gliela spieghi, e solo allora si mette a ridere e ovviamente lo fa in una maniera strana tutta sua.

Il partito che cambia nome di continuo corregge subito locandina in maniera che non causi ilarità sia a chi ha fatto notare l'errore sia a chi si è messo a ridere solamente una volta spiegata la battuta.

Quello che invece mi fa specie, perché è un errore tipografico fa un po' ridere, ma tutto sommato è fine a se stesso e' il resto.
Il problema è che il cartellone è più sbagliato di prima.
Zero immissione di anidride carbonica da parte dell'Europa in trent'anni a questa gente non è chiaro che pazzo vuol dire.

In pratica stanno dicendo che voi entro trent'anni dovete diventare peggio degli amish, perche la tecnologia elevata degli amish produce CO2.

Qualunque cosa faccia l'uomo qualcosa brucia.
Se facciamo la pasta mettiamo l'acqua sopra un bruciatore da 6 kW che di anidride carbonica comunque ne produce.
Diciamo addio a qualsiasi cosa cotta.

Diciamo arrivederci anche qualsiasi mezzo di trasporto perché comunque non esiste maniera di produrre l'energia che ci serve per il movimento se non bruciando qualcosa.

Diciamo ciao anche a qualsiasi oggetto tecnologico che contenga metallo perché la metallurgia spesso volentieri e' bruciare Il carbonio contenuto nelle leghe. In pratica stiamo dicendo addio a qualsiasi cosa ferrosa.

Non parliamo neanche dei metalli come l'alluminio per produrre quale ci vogliono carrettate di energia che non possono certo arrivare se non da centrali costruite con leghe notevoli.
Per non parlare poi che la poca energia che c'è in circolazione in una situazione del genere magari può essere destinato ad altro.

In pratica abbiamo fermato tutta l'industria,
bloccato l'esistenza della cucina perché dobbiamo mangiare rape crude,
eliminato il concetto di possesso poiché non si possono più produrre oggetti
e mi sovviene che anche il rimanere in vita produce CO2.

Questo cartellone ci sta proponendo come stile di vita questo:






Ma questo, evidentemente, come futuro non fa ridere.
Oppure e' un messaggio troppo complesso "le pezze al culo diverranno uno status symbol per chi ha la pelliccia marcia"?

 

3 commenti:

VorreiMaNonPosso ha detto...

Non per essere ancora più sarcastico, ma le persone della foto indossano degli abiti tinti con coloranti artificiali, realizzati quindi con emissione di CO2...

Non credo che nel 2050 potremo permetterci di colorare i tessuti in questo modo, non sarebbe sostenibile :)

ijk ha detto...

Probabilmnte volevano dire tanta co2 emessa e tanta riassorbita (piante oceani etc). Oppure l'abbandono dei combustibili fossili entro il 2050. Probabilmente è come dici tu; neanche sanno che cos'è la co2.

Enky ha detto...

A memoria l'anidride carbonica di per sè non è dannosa, è il suo eccesso che causa un effetto serra maggiore di quello adatto alla nostra sopravvivenza. Ma fare un cartellone di propaganda con scritto abbasseremo il livello di CO2 ai livelli consoni dell'ecosistema terrestre non fa effetto come dire azzereremo la produzione di CO2. Come dire " questa tv ha una risoluzione più che adeguata per la sua diagonale " invece che "nuovissimo schermo 4cappa "
E poi a dirla tutta, neanche senza cobalto faremmo un grande affare visto che serve ad un casino di cose.