mercoledì, novembre 19, 2008

XP costa?


La licenza di Windows XP costerà solamente 3 dollari per gli OLPC.

Domanda:
se costa 3 euri, e ms non regala certo, non si capisce perche noi dovremmo pagarlo MOOOOLTO di piu'.
Tutte la aziende decidono il proprio profilo di prezzo ma non esiste nessun prodotto che costa un centesimo in ambito "a prezzo".
Altrimenti vado in una concessionaria della Wolkswagen e chiedo una golf a 200 euro.
Prometto di non usare il bagagliaio.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

XP per OLPC e' un'operazione in perdita che assolve due scopi:
- pubblicita' (titoloni sull'esempio di "anche MS collabora per l'alfabetizzazione informatica dei paesi in via di sviluppo") e fidelizzazione dei futuri clienti (un bambino oggi e' un utente domani);
- mettere in rotta di collisione Negroponte e il mondo opensource in generale che mal tollera questa "ingerenza" di Microsoft in un progetto nato aperto.

Quanto ai prezzi delle versioni normali, semplicemente li decide Microsoft. Confronta i prezzi americani, europei ed asiatici delle varie versioni di Vista, anche dopo la revisione dei prezzi effettuata a febbraio 2008: le licenze per l'europa sono le piu' care.
Ora il grosso ostacolo per Microsoft non e' la presenza di linux (e delle distribuzioni) in se, quanto la progressiva riduzione di prezzo dell'hardware che rende sempre piu' pesante l'incidenza del software sul prezzo finale e la scelta di OS gratuiti sempre piu' allettante.
Esempio: un "Pc per gli studenti" (finanziamento del Ministero dell'Istruzione di un pc economico da acquistare in centri convenzionati) costava 1.440.000 lire (743,70 euro) nel 2000 e la licenza di Windows ME incideva per circa 200.000 lire (100 euro): il sistema operativo contava per circa il 14% del prezzo finale.
Nel periodo 2000-08 l'inflazione vale circa il 20%: il prezzo rivalutato e', quindi, di 892,44 euro. Il sistema operativo piu' base possibile, Vista Home Basic, costa circa 75 euro per la licenza OEM, quindi meno rispetto al passato in termini assoluti; la differenza e' l'hardware, che anziche' costare i 900 euro della rivalutazione ne costa poco piu' di 300: quindi il prezzo finale e' circa 400 euro, di cui 75 (il 18.75% del totale) relativi al SO. Se l'utente sceglie una versione piu' dotata, deve sborsare di piu' (es Vista Home Premium a 90 euro) e questo incide sempre piu'.
Chissa' se il reparto marketing della MS se ne rendera' conto.

elf

Dexterity ha detto...

Analisi perfetta. Mi chiedevo anche perchè in Italia è obbligatorio vendere i pc già con un OS sopra preinstallato.

Anche se da un certo punto di vista posso comprendere che sarebbe come vendere una macchina senza motore e che la maggior parte degli utenti non sarebbe in grado neanche di installarsi Windows.

Mi chiedevo anche se in tutti gli altri Paesi la politica è la stessa.