giovedì, dicembre 08, 2016

tv story 2001




Insieme ai televisori LCD, qualita' livello abominio, comincia a diffondersi una presa chiamata HDMI.

Un'inutile una connessione digitale assolutamente identica a quelle esistenti tranne per un piccolo fattore: contiene un sistema di bloccaggio dei dati: una criptatura nata per evitare che attraverso quel cavo si possa effettuare una registrazione: HDCP.

I giornali dell'epoca che forse non avevano ben capito come funzionava la questione spacciavano la famigerata connessione come se fosse l'unica via esistente per trasferire l'alta definizione.

I clienti, scusate, i consumatori, chiedevano la presa perché altrimenti il televisore, che magari era un un 480i, altrimenti non era in alta definizione. Come vedete era un ennesimo “mai più senza”  assolutamente inutile al consumatore finale tanto che non penso neanche di aver mai utilizzato quella presa in vita mia per il mio impianto audio video che e' piuttosto complesso.

Vista la scarsa qualità della connessione, soprattutto l'implementazione di alcuni televisori coreani, quando la televisione sky approfittò del fatto che ormai  era piuttosto  diffusa  la presa stolta (e il danno fatto dalla diffusione del criptaggio) la implemento' nei propri ricevitori cosi' alcuni tv  rimanevano con lo schermo nero.

 Altra cosa che succedeva piu di rado,  anche con alcuni BD.

Una cosa molto utile avere lo schermo nero.
No?

Nessun commento: