venerdì, settembre 09, 2016

iphone7


Come sapete generalmente non mi faccio prendere dalle presentazioni degli apparecchi innanzitutto perché spesso accade in quello che viene detto in presentazione accade sia molto diverso da quello che poi in realtà l'apparecchio è.
Ma dopo una ventina di presentazioni di un telefonino che non ha molto di speciale, forse solo se confrontato con il peggiore del mercato (quello con cui con cui lo si confronta sempre?), anche quando non ci sono particolari novità mi è sembrato molto strano tutto questo fervore.




Partiamo dalla parte che io ho sempre sostenuto: uno smartphone con le caratteristiche odierne non ha senso di esistere se non perché l'utente deve giocare.
Solo infatti pensando di videogiochi il 90% delle caratteristiche dei cellulari moderni ha un senso logico. Come sostengo da sempre su questo blog, l'iPhone ha sdoganato i videogiochi fra adulti impettiti e le vecchiette che prima maledicevano i non timorati di Dio che usavano perdere tempo con i videogiochi.
Guest star della presentazione è infatti il creatore di Super Mario. Ora la signora impettita può benissimo giocare Supermario senza vergognarsi. Ha una marcia in piu' oltre ruzzle.




Apple Watch Series 2, Evidentemente il senso del ridicolo non colpisce chi è considerato il figo nella compa. La prossima volta potranno definire un nome del tipo
“apple cuffia orecchia series IV tubo zap THE REVENGE”.
Watch2 era troppo banale, no?

Il nuovo smartwatch della Mela sarà dotato di due caratteristiche nuove il GPS integrato (come i garmin  o i casio da 15 anni) e la resistenza all'acqua fino a 50 metri (come tutti gli orologi veri, compreso il garmin, il casio...), così da poterlo utilizzare anche per lavarsi le mani e se lo dimenticate quando entrate in doccia o un amico vi butta in piscina non avete buttato 500E. 

Siamo di fronte ad un orologio che include un processore dual-core e una GPU mega ma non e' in grado di arrivare a sera. 
Pero' fara' ottimi videogame
Per chi porta sempre l'orologio un'autonomia di 30gg e' il minimo sindacale e gli smartwatch non permettono, quindi, di leggere l'ora.
L'estetica rimane “omaggio del sacchetto delle patatine”







l'iPhone 7.

Parlano tutti della posizione delle antenne (vengono fatte passare sul bordo così da essere nascoste più facilmente) ma nessuno dice quanto casso ricevono: evidentemente un cello  non e' piu' un articolo teNNico.

A conferma di cio' (chissenefrega della teNNica) tutti i blog e riviste si sfondano sui colori, oro, oro rosa, nero opaco e il Jet Black.
Jet black, mica pippe. 
Sembrano i colori dei SUV: nuvole di un tramonto africano. Poi freni in curva e muori. Il mondo e' cambiato.

Finalmente l'iPhone diviene impermeabile come del resto lo sono da tempo quelli che considero il top di gamma del mercato: quegli Ericsson che hanno inventato gli smartphone. Ci hanno messo solo diversi lustri.

Per risparmiare parecchio sui costi di realizzazione, ma soprattutto per evitare che gli sportelli ricoperti di merda (che ho visto più volte) annullassero l'impermeabilità, facendo nascere un'isteria collettiva tipica dei prodotti sulla bocca di tutti, hanno sacrificato cose molto importanti.
la rimozione del jack audio, e il tasto home.

Per ascoltare la musica si possono usare cuffie bluetooth, o ricorrere all'adattatore incluso nella confezione.
Su questa scelta, lontana da chi ama la musica, c'è da scrivere più di tutto questo post.



la sporgenza della fotocamera viene integrata nello chassis. Ovviamente peggiora le caratteristiche.
la fotocamera con i numerini scemi sono diventati un punto chiave nella battaglia tra i vari produttori di smartphone.
la fotocamera resta da 12 Megapixel anziche' essere da 3Megapixe come dovrebbe.

Apple ha dotato di stabilizzazione ottica dell'immagine: gli idioti con lo stick faranno vomitare chi guarda il video in 14 secondi anziche' nel canonici 5. 
La cinetosi si fermerebbe solo con la soppressione degli idioti.

Per chi “fotografa” con il braccio teso purtroppo non esiste ancora una soluzione, si paventa una confezione di acutil fosforo da 300 blister ma non ha un design fashion, non e' sottile e non ha i colori apple.

Tutti si stracciano le vesti per il diaframma più grande, con un'apertura RELATIVA di f/1.8.
Ora, sappiamo che chi commenta queste notizie non capisce un casso di fotografia, altrimenti direbbe che un telefonino non fa foto, ma gasarsi per essere passati da 2.2 a 1.8 e' come masturbarsi pensando che sia sesso telepatico con una donna.
Un diaframma in piu' di 2.2 e' 1.5, ne consegue che e' alquanto irrilevante 1.8. Se poi fosse diminuita l'area, anche di poco, la luce del sistema sarebbe diminuita. 
Mostrare il numeretto 1.8 senza parlare dell'area e della focale e' come parlare del nulla metafisico come conseguenza dell'imbuttitura delle pentole a pressione

Il problema più grosso di un oggetto come questo è il fatto che non si vuole uscire dalla sagoma di una sottiletta. 

L'amore verso le fettine di formaggio fa sì che sia impossibile montare un sensore di dimensioni umane che sia in grado di andare oltre una risoluzione disonorevole.
Soprattutto l'area dello stesso fa si che sia necessario quell'incremento elettronico con una grande aggressività sui dati, pochi, acquisiti che giustificano nel 99% dei casi la qualità fotografica del risultato nella casella tristezza assoluta.
Un foruncolone sul dorso del telefono che sia in grado di arrivare alle vette raggiunte da una usa e getta da euro 12 è disonorevole. Come conseguenza le foto prese da un oggetto del genere finiscono in un cassonetto della differenziata.

Altra affermazione “grazie alla capacità di catturare una gamma cromatica ancora più ampia”
Perche? Il telefono di prima aveva delle limitazioni oltre alle solite?

Grande eiaculazione di massa per lo zoom ottico 2x
zoom ottico 2x?
zoom ottico 2x?
Dove csaso sta un obbiettivo a focale variabile?
Si chiama ottica BIFOCALE.

Negli anni 60, una cosa poi proseguita fin negli anni 80, la tecnologia inventata da Zeiss e Pentax, figlia degli studi fatti sulla trasmissione della luce, non era ancora diffusa né tanto meno a poco prezzo. 
Lo stesso succedeva con le risorse di calcolo automatizzate.
Come conseguenza fattiva la costruzione di un obiettivo a focale variabile con un numero esagerato di lenti, più delle tre o quattro normalmente impiegate, era fuori questione.
Così esistevano macchine fotografiche che avevano due obiettivi che si cambiavano con un semplice tasto fino a raggiungere bizzarre torrette come quelle che montavano le leica. Una moda contrapponeva ai primi zoom. Le telecamere RAI, per es, possedevano le torrette.
In questo telefono abbiamo la stessa tecnologia con l'unica differenza che essendo il sensore una schifezza da quattro soldi costa meno averne un secondo che un meccanismo a molla che interscambi le due ottiche.
L'errore, voluto, è dato dal fatto che un'ottica zoom costa moltissimo mentre questo costa due lire.
L'accondiscendenza verso questa BUGIA del marchio, ma vi e' anche di peggio con i koreans,  è incredibile: nessuno ha fatto notare questo errore.

In aggiunta non dobbiamo dimenticare che, ancora una volta, si sono dimenticati il flash. 
In pratica non è possibile rischiarare la famigerata ombra del naso mentre invece chiamano “flash true tone” un illuminatore che non serve se non a trovare le chiavi nella borsa.

Se ci pensate bene ha un senso: cercare le chiavi è una cosa che capita abbastanza spesso mentre fotografare un viso con un grandangolare è una cosa semplicemente impossibile da farsi, salvo che la vostra intenzione sia di trasformare la faccia della morosa nella donna cannone.

Perche se un'ottica e' grandagolare veramente, es il classico 28, il "tele" essendo 56 (2x SOLO sulla versione GROSSA, ricordate?) e' un normale (molte reflex usavano il 55 come normale).

Ovviamente nessuno dice che focale possiedono le due fotocamere, dopotutto non facendo foto e è poco importante, nessuno che parla di quante linee in grado di prendere on the wild, non si parla di tempi di otturazione, iso, focali, flare....

In pratica buttano via pagine intere a parlare di queste inutili etichette (true tone?,  Sto figo, no?) senza assolutamente parlare delle caratteristiche fotografiche. L'unico motivo per cui succede è che queste non sono macchine fotografiche e i celli producono solo immagini deprimenti.
Se si parlasse di qualita' dovrebbero anche parlare della parola "pessimo"


l'iPhone viene ora dotato di altoparlanti stereofonici, e questo pare a tutti una gran figata. 
Per poterle apprezzare serve un cranio delle dimensioni della scimmia rhesus e il telefono va appoggiato sulla nuca. Aiuta avere le orecchie spostate indietro. Poi insegnate alla scimmia a far coppetta con le mani. Audio STEREO!

Un essere umano che lo appoggia semplicemente a 20 cm di distanza lo sente mono.
Forse gli acquirenti e i redattori sono scimmie dotate di microcranio?





“i nuovi auricolari Airpods, auricolari intelligenti dotati di chip W1”.
belli tutti quei nomi scintillanti.
W1, importante sapere il modello del chip quando nessuno sa che casso sia! Prova a cercare un datasheet. Chiedete ad un' esaltato quanto e' grosso: manco sa quello. 

E' apple W1.
Basta la parola, Falqui (per chi e' giovane vuol dire che fa cagare).
Magari si scopre fra 10 anni che il W1 e' in classe B o D facendo ridere i posteri.

Comunque un poderoso auricolare dalla incredibile durata di... 3 ore.


Un peones che compra 2000E di roba apple arriva a casa la sera e deve:

1 togliere l'orologio e metterlo sotto carica con un caricabatterie speciale. Se per caso si dimentica e' fregato.

2 Mettere sotto carica il cellulare con un connettore “luminosita'” Se per caso si dimentica e' fregato.

3 Prendere gli auricolari e metterli nell'apposita custodia-carica. Se per caso si dimentica e' fregato.

[Sembra la barzelletta della moglie nuova che, inaspettatamente, la prima notte toglie la dentiera, la gamba di legno e l'occhio di vetro. Il marito inorridito dopo questa lunga sequenza chiede se l'incubo e' finito: la neo-sposa si ricorda dell'apparecchio acustico...]


Non parliamo se con la morosa va a fare un'improvviso WE: una valigia solo per i caricabatteria. Se poi si dimenticano un "coso",  vanno in barca o su di un'isola piccola fanno prima a lasciare tutto a casa.

Nel complesso sembra che i consumatori abbiano cio' che vogliono: numeretti, sigle, adesivi.
Gli esseri umani si rivolgano altrove (nokia 6110?).

Gli appassionati piangono.


13 commenti:

Enrico gi.elle ha detto...

Siamo quasi tutti consumatori inconsapevoli e indottrinati dal marketing che Apple ha portato a livelli quasi subliminali. Il mercato va così e al momento non ci sono segni di cambiamento.

Tu sei sempre particolarmente critico con le fotocamere dei telefoni_presunti_intelligenti ma bisogna dire che servono a fare foto che nessuno rivedrà mai. Le foto restano nei computer, raramente si crea un fotolibro a futura memoria dei pargoli o di noi stessi.
Purtroppo è stato stuprato anche il valore dei ricordi: tanti anni fa erano poche foto, pochi video ma li si gustava, oggi non è più così: fai la foto per il gusto di mandarla ad altri che la vedranno e la cestineranno poco dopo, amen!

Inoltre direi che non puoi applicare i paradigmi e i parametri del fotografo ad oggetti che saranno utilizzati da nonni e nonne che oltre al punta e clicca non sanno né vogliono fare.

Insomma in media virtus stat e basta usare questi oggetti per quello che sono senza esaltarli.



P.S. stendo anche io un velo pietoso su quell'orrore estetico, acustico e funzionale che sono gli AirPods. Mi fa però male leggere di tanta gente che "non vedo l'ora di averli" :(

blu-flame ha detto...

Enrico
Hai perfettamente centrato il problema: il valore dei ricordi.
Se non "fai fatica" il valore e' nullo
Se non hai qualita' non vai a rivederle.
Manderai la foto ad altri ce non la guarderanno, al massimo la vedanno distrattamente prima di distruggere una cosa senza valore alcuno.
"servono a fare foto che nessuno vedrà mai"
:-)

I video poi, occorre circa 10 minuti di post per ogni minuto di girato. Il risultato e' che nessuno li fa mai. Ovvero vomito a spruzzo e noia insieme.

OlatusRooc ha detto...

L'orologio ha una carica minore di 24 ore? (e suppongo non abbia la carica manuale nè quella solare). Adesso capisco perchè tutti gli orologi "di lusso" sono meccanici (e diversi pure scheletrati): per non confondersi con queste cose.

Poi anche il mio omega al quarzo funziona bene... ha trent'anni ma la batteria dura più di un anno :)

Anonimo ha detto...

zoom ottico? Mi stavo giusto domandando come cavolo ci fossero riusciti, nella sottiletta aifonica. Poi scopro che e' un banalissimo bifocale. Anzi: un biobbiettivo.
Grazie... mi hai tolto l'unica curiosita' che avevo. Perdere tempo a leggere le brochure dei signori con la sede in Irlanda, o gli articoli elogiativi, proprio non ne ho voglia. Ho ben altro da fare!
Leggo invece volentieri il tuo blog, e due o tre cose le ho imparate: tra queste che spendere piu' di 200 euri per uno smartcoso, non conviene. E mi sono sempre attenuto a questo principio. Il che' esclude mele, galassie, e altre console per il gioco con schermo full HD (e fra poco anche 4 K, da 5 pollici!).
Ciao
Fred

ijk ha detto...

Se non avessi letto questo post non avrei saputo nulla dell'iphone 7 e un po di curiosità mi è venuta.
Mi sembra un classico caso di involuzione di un prodotto per perseguire la ricerca della novità a tutti i costi.
Il tasto di accensione è sparito per rendere il coso impermeabile, diventato elettronico, quindi il telefono in realtà non si spegne mai ma va in uno stand by più profondo, quanto profondo non è dato a sapersi. Il connettore fisico per la ricarica è presente, quindi un potenziale ingresso dell'acqua è rimasto. Terrà veramente?
Mi par di capire che non abbia sin classica ma "elettronica" quindi ad se lo rive di devi imbarcarti in pratiche con le tel Co sperando che tutto vada bene. Sarà come fare il passaggio di un auto che devi andare in agenzia.
Le cuffie wireless non sono in dotazione ma le paghi a parte 179 euro...
2 fotocamere...scommetto che l'iphone 8 ne avrà 4 o forse 8!

ijk ha detto...

ee se seGli esseri umani si rivolgano altrove...
Io uso un vecchio nokiax2_00 ( la carica dura quasi una settimana) che ha una camera da 5mp che tengo settata a 2,5. 5 mp sono inutili se.il destino delle foto sono il monitor del portatile o fb. Ne feci stampare diverse dal fotografo in formato 10x15 e devo dire che come foto ricordo la qualità è accettabile.
Le camere dei cellulari vanno prese per quel che sono, automatiche grandangolari a fuoco fisso.Bisogna saperlo e agire di conseguenza. Da anni ho abbandonsto la reflex e la 6x6. Però quello che ho imparato sulla fotografia mi torna utile nel maneggiare la camera del Nokia. Quando conosci i principi e la tecnica riesci a fare cose egregie anche con mezzi limitati. Anzi, son convinto che più ci siano limitazioni e più ci sforza a tirar fuori qualcosaPoi dipende sempre dallo scopo che ti prefiggi quando fotografi. Se vuoi fare il claasico ricordino di viaggio o fissare un momento va bene anche un cellulare.

nessuno ha detto...

Per il moderatore, scusate il fuori tema. Non trovo nel Suo sito, articoli che riguardano schede grafiche e monitor. Sbaglio? Grazie. Per il Phone, meglio il patphone, vedi Natalino Balasso. Scusate ancora. W

Enrico gi.elle ha detto...

Certo che la storia dello zoom bifocale spacciato per ottico 2x è indegno.

Non che da Apple ormai mi aspetti comportamenti eticamente corretti ma integrare almeno con una nota non avrebbe disturbato i cantori di sperticate lodi ed avrebbe accontentato qualche deluso come me.

Transeat...Apple e i suoi seguaci

blu-flame ha detto...

nessuno, non sbagli.
Le GPU seguono il corso delle cpu e i monitor quello dei TV.
Ovviamente con le differenze di genere (la visione vicina x es).

Anonimo ha detto...

giusto per mettere le cose in prospettiva...
questo qui https://buy.garmin.com/en-US/US/prod231.html è un "orologio gps" del 2003.

Alfredo Alfano ha detto...

Premetto che sono d'accordo sulla maggior parte delle tue osservazioni, e che non do un euro a Apple da tempo immemore.

Ho due osservazioni da farti:

1) Le caratteristiche tecnicamente scarse sono quelle il cui miglioramento anche parziale spicca di più... due altoparlanti (stereo o no, come dici tu, poco cambia...) hanno il doppio della potenza sonora di uno, quindi visto che c'è chi usa l'iphone come un Radione per costui l'innovazione c'è e come, e anche una lente bifocale per la "signora Maria" vuol dire aumentare la sua libertà d'azione. Poi che Apple faccia passare ogni banale miglioria come un grande passo avanti per l'umanità e come tale se la faccia pagare non c'è dubbio.

2) Il Valore dei Ricordi: Quando dici "Se non "fai fatica" il valore e' nullo, Se non hai qualita' non vai a rivederle, Manderai la foto ad altri che non la guarderanno..." stai parlando di un tuo modello di fruizione e di attribuzione del valore.
Io ormai da tempo mi sono stufato di perdermi la vita reale per tentare di fotografarla con qualità facendo un sacco di fatica...preferisco scattare qualche foto al volo col mio smartphone e vivere l'evento coi miei occhi. Ho anche deciso di preferire la quantità alla qualità: lo smartphone è sempre con me, la reflex quasi mai.
Le foto scattate con lo smartphone hanno l'enorme valore aggiunto del Tagging e sono automaticamente memorizzate nel cloud: so quando e dove sono state scattate e soprattutto sono tutte insieme, quindi posso facilmente navigare nel mare delle mie foto e rivivere momenti che nelle foto cartacee non so neppure più collocare bene nel tempo e nello spazio. Già il solo confrontare le foto dei miei figli quando avevano ESATTAMENTE la stessa età vale la candela.
Infine, ormai con Whatsapp puoi condividere la tua vita in tempo reale e nella mia esperienza nessuna foto anche di grande qualità compenserà le mille emozioni che i miei parenti hanno provato vedendo le foto dei miei figli praticamente nel momento stesso in cui erano state scattate. Oltretutto i nonni non vedono bene, quindi della qualità effettiva dello scatto gliene frega assai :-)

Ovviamente non sto sminuendo la tua idea di valore del ricordo...ricordati solo che è soggettiva! :-)

My 2 Cents

A.

Paolo ha detto...

Leggevo oggi che il secondo speaker per l'effetto "stereo" (diciamo così :D) non è in basso, ma in alto, per la visione di film in modalità landscape. Ora per quanto la cosa sia comunque assurda, l'iphone 7 plus è abbastanza "grosso" e se lo usi per guardare un film, tenendolo quindi molto vicino, potresti anche vagamente vagamente vagamente percepire un minimo minimo minimo effetto di separazione. Ovviamente i commenti sui siti sono tutti del tenore "eh vabbè ma perché non l'hanno messo sotto il doppio speaker?!?" a dimostrazione che il consumatore non capisce una fava.

ijk ha detto...

Ecco l'accessorui che mancava. I cavi per auricolari wireless... http://www.wired.it/gadget/accessori/2016/09/14/apple-cavo-per-non-perdere-airpods/