martedì, agosto 25, 2015

test yaris

Test yaris 2013 1.3 100CV

È una vita che sento narrare cose notevoli di questa piccola vettura giapponese.
Gli utenti della vetturetta sono ancora più entusiasti di quelli della Volkswagen Pollo e quindi le aspettative di questa prova di 2000 km era esageratamente alta.
Questo ha determinato tre tipi di voti che darei:
il primo voto è sintetico quanto devastante: non la comprerei mai.

Il secondo voto è un po' più descrittivo:
la macchina non ha pecche, non è la peggiore ne la migliore Ma fa quello che deve solamente è assolutamente faticosa da guidare per quanto il motore sia eccezionale.

Non basta?
Già, la piccola vettura Toyota, un marchio che mi sta particolarmente simpatico, non ha grosse pecche sulla carta. Frena, sferza, ha una discreta tenuta di strada, consuma relativamente poco, il motore se non avesse limitatore potrebbe essere quello di una monoposto.

E allora perché dico che mai comprare un'auto del genere?
Un'automobile innanzitutto deve essere sicura da guidare e con sicurezza identifico il fatto che deve avere un'ottima visuale, essere facile da guidare e non rompere le scatole.

La prima cosa che appare e che il parabrezza finisce praticamente filo con il muso che nel contempo è molto alto. Il risultato di questo design che piace molto ai Grillini consiste nel fatto che avremo un montante molto inclinato che per reggere l'impatto di un ribaltamento dev'essere della dimensione di un arco della della torre Eiffel.
Così facendo è talmente grande che più di una volta mi è successo che stanno investendo gente perché semplicemente non potevo vederla. Si, avete capito bene io non potevo tecnicamente vedere l'imbecille di turno che è iniziato ad attraversare sulle strisce pedonali con un angolo d'impatto tale da essere perfettamente coperto dal montante. La stessa cosa mi è successo con un ciclista.
L'esagerazione di questa inclinazione porta con sé un cruscotto che la piazza d'armi e che vi si rifletterà sul vetro tutte le volte che ci sarà sole (ma abbiamo visto che l'utente medio è una donna che va a fare la spesa in un centro commerciale parcheggiando tre piani sotto terra). Per far sì che questa piazza d'armi non sembri quello che è, il vostro cofano definito dall'autovettura, lo hanno fatto di una forma tale che se appoggiati gli occhiali finiranno come minimo a tokio dopo una scivolata da merluzzo congelato.

Lo sterzo è un po' stranino e se gli chiedete che cos'è il feedback vi risponderà che è una marca di mutande di un porno shop. È assolutamente un paddle ed è molto faticoso girarlo perché come molti di questi fantastici oggetti sono molto leggeri durante la rotazione lunga ma per i piccoli spostamenti sono molto pesanti. Una pesantezza che non ci si accorge lì per lì ma i cui confini aggiustamenti causano una grande fatica.

Il muso alto, più dire alcune grosse berlina con sotto un poderoso V8, hanno come effetto collaterale il fatto che quando state per scendere da una via molto ripida o cercate di salire in un piccolo bugigattolo per poter vedere quello che state facendo l'unica cosa che potete fare e' cacciare la testa fuori dal finestrino. Una cosa molto sicura, no?

Sempre la forma fa si che abbastanza sensibile al vento laterale e quando vi è turbolenza è necessario operare continui piccoli movimenti dello sterzo che come abbiamo visto sono molto faticosi.

Il comfort massimi livelli se prendete una buca rischiate di non sentirla neppure ma visto che un'auto che è nata per stare nel boxe o al massimo un parcheggio sotterraneo questo non vi interesserà.

Completano questa dotazione di serie da grillino il cambio sei marce e va benissimo su una vettura a gasolio nella quale la coppia non si sa neppure in che casa stia ma in un motore eccellente come questo forse sarebbe stato il caso di scegliere una migliore spazzatura ai rapporti e solo cinque marce. Con i soldi risparmiati magari fare qualcosa di più interessante.

Se queste piccole noie non vi sono bastate il progettista ha pensato bene di tediarvi ulteriormente: il computer di bordo è programmato nel continuare a fare BEEP, BEPP, BEEPPP.

Se per caso dimenticate le luci queste ovviamente fanno beep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEP beep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEP

quando lasciate il freno a mano alzato,beep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEP beep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEP

se per caso nel parcheggiare togliete la cintura di sicurezza o non avete ancora messa fa il suo verso beep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEPbeep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEP

se per caso avete la portiera socchiusa inizierà a fare il verso che tanto amate
beep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEPbeep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEPbeep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEPbeep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEP

se per caso ha lasciate la chiave inserita non preoccupatevi che comincerà a tediarvi
beep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEPbeep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEPbeep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEPbeep beep Beep BEep BEEP BEEP BEEEEEEEP

Eccetera
mavaffanbeep

sarà, ma sebbene trovi utili beep, magari un po' meno irritanti, per le luci non sono mai andato in giro col freno a mano tirato né con una portiera aperta.









Sinceramente parta dal presupposto che tutto questo disastro non sia colpa di Toyota. Toyota ha dato più volte segni di essere un grande costruttore il fatto che abbia costruito una vettura così irritante e stupida non può certamente essere casuale.
una volta le macchine non eranbo un granche' per limiti di varia natura, diciamo tecnici.
Oggi potrebbero essere FANTASTICHE ma non lo sono perche' una buona auto NON VENDE.

Così come non è casuale il fatto che piaccia così tanto nonostante questi difetti che possono portare
alla morte l'utilizzatore. Mi sembra un film già visto con i suv.

Probabilmente il problema non sta nel costruttore delle autovetture ma bensì di nel fatto che chi sceglie la vettura desidera alcune cose che fra l'altro troviamo molto simili sulle concorrenti di questa che abbiamo provato.

Il muso spiovente ha dei grandi difetti dal punto di vista della guida e della sicurezza ma da l'impressione di aver acquistato un'auto più grande anche se ciò non è assolutamente vero. Il guidatore stolto vedendo tutto quello spazio davanti a sé pensa di aver comprato una vettura grande quando invece di grande c'è solo il cruscotto.

Il servosterzo così pacchiano evidentemente è un desiderata perché l'utente di questa macchina pensa che tanto servosterzo equivalga a tanto lusso come del resto avviene con l'aria condizionata nel terzo mondo, se sei ricco lo dimostri avendo temperature siberiane e il raffreddore.

La forma del muso aggressivo, fuori luogo su di una scatoletta del genere, con la parte bassa che addirittura sembra essere uno splitter di un'auto da gara  sottolinea il vorrei ma non posso.

Altra cosa che si bevono gli utenti stolti è la freccia nello specchietto: un ottimo sistema per risparmiare un sacco di tempo nel montaggio di un'auto che però fa sì che vi vedano molto meno quando la usate.
In questo caso specifico addirittura sporge un pochino dallo specchietto (si sono sentiti quasi in colpa?) cosicché in caso di manovre a filo questa protuberanza potrà essere grattata via dal muro di turno.

Abbiamo visto che tutte queste cose non sono colpa del costruttore così come sul percorso ho incontrato una Nissan PUKE giallo limone con alettone bianco e strisce dello stesso colore sul tetto e sul cofano, battitacco carbonio e con i cerchioni in Al (su di un puke?) verniciati in bianco.

Se esistono degli idioti che pensano che un furgone abbia bisogno di un alettone e sia in qualche maniera migliorabile un design che sembra uscito da un incidente attraverso il Tunning....
Beh allora la yaris e' ottima.

La migliore piccola, e' la clio storia. Almeno ha la dignita' oltre ad essere la piu' divertente.


4 commenti:

Enrico G. Lupo ha detto...

Tutte le tue considerazioni sono, come sempre, assolutamente condivisibili ma c'è un ma!

Ho comprato l'anno scorso un furgoncino travestito da monovolume 7 posti 'causa' tre figli piccoli + baby sitter e che, negli spostamenti, richiedono spazio per loro e per i loro bagagli. Secondo te qual'è stato il primo fattore che ha influenzato la mia scelta? Ovvio, il denaro che potevo spendere.

Sinceramente ho valutato l'auto in base a fattori di secondaria importanza dal punto di vista oggettivo ma fondamentali per una guida confortevole. L'auto che ho scelto è infatti grande, pesante, con montanti 'da torre eiffel', oscilla con vento laterale, ecc ma di contro è larga, spaziosa, piena di accortezze che rendono confeortevole la guida e per fortune poco intelligente nel senso che gli automatismi tipo accensione-fari-automatica-al-crepuscolo sono limitati e disattivabili.

Ma se avessi dovuto scegliere in base solo alla sicurezza quale auto avrei potuto comprare? Nessuna alla mia portata!

Questo per dire che è vero che in media le auto sono comprate da assoluti incompetenti (solo parzialmente giustificabili per la loro incompetenza) ma anche chi come me valuta l'auto nel suo complesso sicurezza-comfort è soggetto inevitabilmente a compromessi e il mercato dell'auto poi non aiuta in quanto i modelli presenti per la fascia media sono indubbiamente pollo-style

Max De Poli ha detto...

@enrico avevi dei requisiti molto specifici da soddisfare; la yaris invece è un'utilitaria assolutamente generica, come ce ne sono decine, tutte più o meno nella stessa fascia di prezzo.
Il problema è che i problemi della Yaris non sono percepiti come problemi dal consumatore ebete medio; il "musone" non è una turba dei designer Toyota, la maggior parte delle utilitarie ormai hanno il "musone" e un parabrezza lungo in maniera demente perchè è quello che i consumatori chiedono.
La seduta alta "per dominare da strada!!1!1!!" è venduta come un dettaglio desiderabile (addirittura la Subaru, vendendo quel cetaceo obeso che è la XV, chiosa a gran voce "La seduta è più alta di 10 cm rispetto all'Impreza! DOMINERAI L'ASFALTO!!!"), non come una cosa che è un pregio solo sui fuoristrada.... d'altronde il consumatore ebete crede che il baricentro sia quella piazza in cui c'è la Cattedrale di San Sabino, vai a spiegare che se l'auto è alta si ribalta più facilmente.. lo so io, lo sai tu, lo sa il nostro ospite, ma purtroppo noi tre non facciamo il mercato...

Il risultato è che se vuoi un'auto che sia fatta con criterio (e non per compiacere gli ebeti), devi cercarla, e non è neanche detto che la trovi... tra le piccole, ad oggi, le uniche che mi sembrano plausibile sono la Clio e la Mazda 2, e forse l'Ibiza (ma non con i frullatori a cui manca un cilindro).


Anonimo ha detto...

non è la peggiore ne la migliore Ma fa - Frena, sferza, - che più di una volta mi è successo che stanno investendo gente - l'imbecille di turno che è iniziato ad attraversare - porta con sé un cruscotto che la piazza d'armi - il vostro cofano definito dall'autovettura, lo hanno fatto di una forma tale che se appoggiati gli occhiali - ma i cui confini aggiustamenti causano una grande fatica - Il muso alto, più dire alcune grosse berlina - Sempre la forma fa si che abbastanza sensibile al vento - Il comfort massimi livelli - ma visto che un'auto che è nata per stare nel boxe o al massimo un parcheggio sotterraneo - forse sarebbe stato il caso di scegliere una migliore spazzatura ai rapporti - sul percorso ho incontrato una Nissan PUKE....
(PUKE = VOMITO)

Enrico ha detto...

parlo per esperienza personale, visto che la possiedo.
Ho la yaris sol (dovrebbe essere la seconda versione), ed al contrario della recensione, non ha nessun difetto di quelli citati. Il servosterzo è sempre leggero, non si fa mai fatica per nessuna manovra, il sedile regolabile in altezza permette di vedere dove finisce la bombatura anche se non sei un giocatore di basket (io sono alto 1,64 e vedo la fine dell'auto), la tenuta di strada è davvero buona rispetto a tantissime auto nello stesso segmento, non ci sono riflessi killer, controllare tutta la strada non comporta difficoltà (guido almeno 5 ore al giorno in città, ed ho sempre la visuale completa, quindi niente tentati omicidi di ciclisti e pedoni..).
Il comfort è molto buono, il sedile è comodo, ma non ti fa addormentare se guidi dopo pranzo, il clima è efficace, il parabrezza non si appanna praticamente mai, e disappannarlo richiede 2 secondi (provate con alcune serie di punto, panda e brava poi mi dite..), e lo spazio ottenibile è davvero ben studiato (ci potete mettere davvero tanta roba dentro).

Difetti? si ne ha, l'efficienza oltre all'utilizzo per cui è pensata cala vertiginosamente (io ho il 1000, provate ad andare ad 80km/h e vi ciuccia il triplo di quando andate a 70.. credo la cosa migliori con il 1400), il cruscotto è inutile, visto che non ci si può appoggiare nulla data la bombatura, ed i ricambi non sono sempre economicissimi.