martedì, dicembre 02, 2014

windows e post

guardandoLe statistiche è interessante notare che un determinato posto è stato massacrato perché ho chiamato UNIX delle cose che non erano certificate UFFICIALMENTE come UNIX, ma fino a prova contraria oggi come oggi sono lo UNIX o comunque suo figlio.
Altrimenti non sarebbe possibile chiamare Windows tutta la famiglia NT oppure UNIX il BSD che piace tanto ai fan della mela morsicata.
Un altro appunto che si fa al post è che le fonti non sono indicate come se fosse una cosa da stracciarsi cappelle. È vero non ci sono link ma questo è uno di quei casi in cui questi dati non sono assolutamente segreti introvabili poiché la maggior parte di loro sono assolutamente pubblici.

Quando ad esempio dico che i supercomputer sono quasi tutti con un determinato sistema operativo non è che ci voglia molto ad andare sul sito top500.org poiché basta digitare qualsiasi parolina attinente sul motore di ricerca più conosciuto che inevitabilmente finirebbe lì.

Allo stesso tenore della cosa quando dico quanti dispositivi come smartphone delle varie case vengono venduti non è che chi voglia tutto sto gran sbattimento a trovare le fonti in quanto le posizioni di vendita dei tre o 4 piu'  grossi venditori che da soli occupano la maggior parte del mercato vengono pubblicate regolarmente su tutte le testate che voglia in qualche maniera puzzare di nerditudine.

Ancora non è un segreto, penso, che televisori usino spesso Linux e basta andare sul sito di Sony è molto correttamente dalla possibilità addirittura di scaricarne la versione oggi utilizzata. Certo i coreani fanno un po' troppo furbetti ma si sa che coreani ve li meritate.
Ancora si parla di quanto la mia scrittura faccia schifo.
Non è un segreto che io non riesca mettere le parole in fila in maniera che siano assolutamente comprensibili. Una questione esacerbata dal fatto che spesso scrivo queste parole di fretta o in orari tardi. Non è una scusa ma una semplice affermazione.

Quindi le affermazioni del tipo "non ci si può fidare perché non ci sono i link" possono anche starci dopo però che  hanno acceso il cervello.
Perché se è vero che io affermo di aver controllato le sorgenti posso sempre fare degli errori come gli errori possono capitare a chi linka correttamente le fonti come spesso è accaduto quando alcuni, ad essere cattivi appositamente, danno informazione contro logica  ma mettendo dei link a fonti autorevoli che leggendole bene smentiscono il testo.

Potrei scrivere sicuramente meglio, usare la tastiera anziché essere qui davanti al microfono, rifare i conti due volte e mettere i link dove ho trovato le notizie.
Però non è lo scopo di questo blog, non in questo momento.
Se queste persone che tanto si lamentano mi potessero fornire un lauto ingaggio potrà inseguire le loro linee guida e offrire ciò che loro cercano: link a iosa, un italiano meno frettoloso (perfetto la vedo dura), meno carne sul fuoco che genera  un po' di fumo e magari mi ricordo anche di fare il testo giustificato.
In questo caso però potrebbe accadere anche un'altra cosa che come molte testate a pagamento, vedi cosa sta succedendo giornalismo moderno del post precedente a questo, per compiacere l'imbecille di turno che mi paga potrei essere costretto a fare le notizie con la stessa qualità di Repubblica.

Infatti lo scopo di questo blog, è bene ricordarlo per l'ennesima volta,
 non è fornire una notizia completa ma mettere la pulce nell'orecchio che la leggenda metropolitana di turno è una semplice leggenda. (piu watti, pixelli, hd, 4k per tuttiiii!)
È uno sprone per farvi cercare delle fonti attendibili e serie che non siano cataloghi, siti di giornaletti scandalistici come quello appena citato, o gente che è obbligata a dire che un altoparlante da 4 cm e' un subwoofer (tomsHW?), subtweter al massimo!

Per tornare al post tanto vituperato in cui dico semplicemente che ormai pochi computer usano Windows e accertato che nel mondo dei supercomputer e dei server sia praticamente così vediamo ad esempio cosa accade nelle statistiche di unBlog di provincia senza nessuna pretesa:



Windows
 (50%)
Android
 (25%)
iPhone
 (7%)
Linux
 (5%)
Macintosh
 (3%)
Other Unix
 (3%)
iPad
 (2%)

Come si può notare metà delle visite da queste parti non sono più fatte da gente con un computer Windows. Se teniamo conto che l'apertura di questo sitarello le statistiche erano molto diverse: Nel 2006 questa statistica non aveva senso tanto che non era neanche citata tra le statistiche che fornivo. Lo stesso accade per anni e in alcune delle mie elucubrazioni mi meravigliavo che "finalmente" arrivavano sistemi operativi diversi, erano PlayStation.
Come più volte facevo notare questo era un ottimo inizio.
Quell'inizio ha portato questa statistica odierna dell'ultimo mese dove il 25% che a casa mia si chiama "un sacco" è android.
Gli iPhone che inizialmente erano unico lontano rappresentano insieme ai loro cugini i-cosi il 10%.
La parte che più lascia stupiti, almeno mi lascia Incredulo, e quel 5% di Linux desktop.
Più volte le statistiche di questo blog hanno attirato un'avanguardia di quello che è successo poi a livello nazionale e o mondiale.
E da capire al limite se questa cosa accada perché solo una mente eccelsa riesce a capire qualcosa di quello che scrivo dovendo sgarbugliare il mio italiano oppure gli argomenti trattati sono abbastanza tecnici e solo l'avanguardia ne prova interesse.
Perché se è solo una moda passeggera quel 5% e solo un rumore di fondo che lascia il tempo che trova. Ma se non lo fosse e ci sono delle ragioni per poter sospettare che non lo sia come il fatto che una quantità molto più grossa dei pc della mela morsicata si sta udendo lo scricchiolio prima del crollo.
Io non farei una previsione, almeno per il momento, su questi dati che provengono da un singolo sito con una quantità di visite decisamente contenuta ma è comunque uno di quei bizzarri messaggi da tenere d'occhio che giustificherebbero l'interfaccia di Windows otto.

Comunque sia, comunque sarà il futuro, ci sta muovendo da una situazione nella quale Internet (Come client) voleva dire un pc da tavolo che a sua volta stava a raccontare di un sistema operativo ben preciso ad una situazione completamente diversa nella quale Internet è un luogo dove non esiste un sistema operativo dominante. E questo è tranquillamente estrapolate da queste e altre informazioni.

Come diretta conseguenza della diffusione di tutti questi computer con forme particolari sarà la richiesta del pubblico ad avere gli stessi programmi che utilizzano sul pc anche altrove. Non è un caso che il nuovo CEO di Microsoft che è molto intelligente ha già proposto delle versioni di Office per questi computer così come non è un caso che ADOBE stia pubblicando delle versioni ridotte dei propri programmi.
Piano piano ci si muoverà in quella direzione e magari avremo dei dock dove inserire nostro pad per avere la tastiera un monitor decenti.
Oppure dei pc che accettino di essere agganciati alle tavolette in maniera che i dati siano immediatamente visibili altrove con la stessa interfaccia: se questa situazione non vi ricorda Windows otto siete stolti.
Microsoft non è stata stupida fare Windows otto è solo stata stupida a pensare che tutti volessero spendere cifre enormi. Perché ricordiamo che quando c'è uno store come quello di Ubuntu in cui ci sono dei pezzi di software che sono la fine del mondo ( qualcuno ha detto VLC?) per un software commerciale la vita è molto dura.
Questa caratteristica è stata portata sia in androide sia da apple negli I-cosi replicando la stessa identica situazione. Certo poi ci sono molte persone della carta di credito facile e permettere la collanina disegnata sopra a un gatto parlante spendono 50 dollari ma la maggior parte di persone in questi store non spende certo 500 euro per avere un banale software come Office.

Poi se uno si vuole fermare al fatto che non metto link, al fatto che scrivo parlando al microfono mentre migrato il naso, al fatto che all'elementari avevo un insegnante del sud che non sapeva mettere le virgole e aveva problemi con le B, Cosa che si è ripetuta alle medie e per un periodo anche alle superiori....
Beh, sappia che ha ragione: HO dei grossissimi problemi con la punteggiatura è l'unico motivo per cui riesco a scrivere in un italiano che ha qualche parvenza di normalità è unicamente perché nella biblioteca comunale che avevo vicino a casa da bambino penso di aver letto tutto quello che ero in grado di poter capire.

Però fissarsi su queste cose, come ho ribadito più volte verissime, non toglie l'evoluzione che sta capitando e parzialmente già accaduta: il mondo non è più quello di una volta e non lo sarà mai più.

7 commenti:

Enrico G. Lupo ha detto...

Commento di nuovo...strano! :)

My 2 cents: dato che apprezzo profondamente il contenuto dei tuoi post e non mi va di vedere pubblicità suo tuo blog (si, ti voglio duro e puro!) se vuoi ti offro collaborazione come revisore dei tuoi post e per l'impaginazione.

Di più non posso anche perché famiglie lavoro e svaghi non mi lasciano molto tempo libero.

Saluti

Anonimo ha detto...

Ma almeno si può avere un font più grande e lo sfondo bianco? Mi tocca leggere i post dal feed perché sul sito mi cavo gli occhi!

Anonimo ha detto...

Senti, porco cane: va tutto già bene così. Questo non è un blog per grillini e idioti vari. Se uno vuol leggere e capire capisca. altrimenti vada a farsi friggere.

Il teorema di Gauss (ok, un paragone eccelso, ma vale per qualsiasi buona idea) è tale anche se scritto su un tovagliolo. E qui è abbastanza meglio di un tovagliolo.

Enrico G. Lupo ha detto...

My other 2 cents

Bluflame ha già detto la sua sullo stile del suo blog. Chiudiamo qui la questione.

E poi se proprio vuoi leggere confortevolmente basta usare la funzione reader di safari o il plugin Clearly

blu-flame ha detto...

si può avere un font più grande?

ctrl +

:-)

blu-flame ha detto...

enrico,
se non fai il buono ti mando il polpettone dei prox 24 post sulle casse&sub che di tanto in tanto aggiungo e.. incasino...
;-D

Se poi aggiungo il carico da 90 delle 200 pagine scritte 20 anni fa in negozio... tra un cliente e l'altro.
Ti lascio immaginare l'itaGliano fine e di qualita' che il giovine virgulto alquanto stolto (1) utilizzasse per il di suo sfogo implume.

(1)
non che dopo sia migliorato di molto ma il tempo per alcune cose e' gentile.

Anonimo ha detto...

Su casse e sub ti do una mano io
se vuoi da bravo (ok é un un ossimoro.)
audiofilo/logico (del tipo ok le cazzate esoteriche a me fan cagare,ma qualche "cacchiata" l'ho comprata pure io)
mi sa temo che risulterei più cattivo io, tu sei troppo tenero sull' argomento...

Saluti
Zero