lunedì, novembre 07, 2011

e-cat


E' un po di tempo che si parla e sparla del grande inventore della fusione fredda bis.


Il mondo accademico, dopo i primi clamori di di Martin Fleischmann e Stanley Pons, ha infatti optato per una linea di condotta appropriata:
non sappiamo cosa succede,
l'energia e' poca roba, non sappiamo da dove arriva e lasciateci lavorare;
quando sapremo qualcosa ve lo diciamo.


Da circa un anno un paio di simpatici signori hanno invece dichiarato che non solo con questa fusione fredda ci si fanno tanti GWh ma che con un affare semplice semplice si risolvono i problemi energetici del pianeta.
Suona troppo superman, vero?
http://allarovescia.blogspot.com/2011/05/superhero.html


Comunque sia si e' subito formata una grossa fetta di popolazione che crede in questa squadra. “Crede” e “squadra” e' una scelta di lemmi voluta. Come quelli che tifano la squadra di casa, come quelli che credono nello scudetto, come quelli che credono nei reptiliani o in qualsiasi cosa bizzarra.

Qualcuno ha fatto notare che la reputazione di rossi non fosse propriamente limpida, non piu' del petrolio e non piu' leggera dell'alito di un drago.
Sicuramente questo non giova al fatto che dobbiamo credere al miracolo e ci consiglia di verificare BENE le affermazioni del tizio: dopotutto anche nelle discariche posso nascere dei fiori ma e' difficile che siano rose degne del concorso di Monza.

Nonostante questo i peones di internet hanno immediatamente creduto a Rossi e quasi tutti, soprattutto i verdosky, hanno inneggiato alla grande macchina di Rossi da nome molto evocativo e verde di E-CAT. Quindi anche per l'e-cat di e' verificato il godimento mediatico che regolarmente affligge gli ignoranti e internet (vedi il forno a microonde canceroso gia' dibattuto). http://allarovescia.blogspot.com/2008/04/forno-micro-onde.html

Molti hanno cercato di analizzare i dati da rossi e focardi ma trovando lacune e mancanze. Purtroppo mancando qualcosa e' difficile dire se e' sbagliata.

Sono state fatte sostanzialmente 3 prove con 3 macchine diverse, e diverse non poco passando da un tubo a L ad un cubo di metallo.
Se fosse vero vuol dire che la macchina tutto sommato e' un accessorio poco importante e tutti gli sforzi fino ad oggi fatti per le geometrie dei reattori della FF sono panzane visto che Rossi ne produce in fogge di suo piacimento.


Altri hanno fatto due conti scoprendo che la fase di riscaldamento di ore potrebbe bruciare piu' energia di quanta poi ne e' stata rilasciata.
Visto che il secondo esperimento, quello con l'apparecchio cubico, e' l'unico in cui si vede una parte della macchina interna, e a me sembra proprio una placca di ceramica alettata che si usa anche in altre cose, l'ipotesi che Rossi carichi il placcone con 4 ore di scaldino e questo restituisca la cosa in 3 non e' tanto peregrina ma una possibilita' concreta. http://blog.newenergytimes.com/2011/10/08/e-cat-test-demonstrates-energy-loss/

Poi abbiamo i grandi fan, non sono dei fisici, almeno i piu' convinti.
Viene da pensare se uno dei piu' conviti sia un blog, con quello che vale un blog (il mio compreso), che si intitola "22passi d'AMORE e dintorni".
Cioe' capiamoci bene il groupie non e' un blog che si intitola
“neutrini e parsec”,
“joule & kV”,
“I like Heisenberg” o
“CONTRARIA SUNT COMPLEMENTA”.
Niente di tutto cio': il blog che e' tanto sicuro della FF e' uno che parla dell'Amore e per questo amore (nel prossimo?) e' sicuro che tutto funzioni. Se andate a vederlo fra un tenero gattino e l'altro e' sicuramente il posto con piu' foto dell'e-....cat.
http://22passi.blogspot.com

Normalmente quando uno ha una grande idea prende e va da un'industriale e vende/affitta (licenzia) l'idea mostrando e lasciando un prototipo.
Per evitare che l'industria si prenda l'idea senza pagare si usa brevettare la cosa: ovvero ci si reca all'ufficio brevetti e con una cifra variabile per il numero di paesi/tipologia si registra la propria idea.
Rossi ha dichiarato che il suo affare era stato rifiutato dall'ufficio brevetti; rimane difficile da credere quando e' stato brevettato sculettare un po' frammistando con due o tre applausi http://allarovescia.blogspot.com/2007/02/il-mio-avvocato-e-piu-grosso-del-tuo.html

Cosi qualcuno e' andato a vedere la richiesta di brevetto scoprendo che il documento celava della roba e cosi' non si poteva capire neppure cosa facesse: sciacquone del water, fisarmonica o reattore?
Rossi si e' giustificato dicendo che voleva coprire una presunta sostanza catalizzante. Ora, anche per il discorso delle giravolte, e' abbastanza ovvio che se il “composto segreto” fosse anche solo sale da cucina nessuno potrebbe commercializzare e/o gestire un impianto che facesse uso del “composto segreto” senza incorrere in cause. Tranne ovviamente nel 3rzo mondo come cina, tanzania&c.

Anche da punto di vista scientifico qualcosa non torna, normalmente si mostrano i preliminari si discute e la pubblicazione da qualche parte costituisce una prior art e magari ti becchi un Nobel.
Rossi non ha pubblicato alcunche', non ha fatto conferenze, non ne ha discusso con NESSUNO.
Persino la sua bambola di gomma alias paravento Focardi non sa cosa sia il “composto segreto” e come funzia.

Insomma l'uomo Rossi si e' chiuso in una stanza buia e deserta e' ne riemerso con in mano la scoperta piu' importante dai tempi di quel poveraccio Fermi che ha dovuto mettere insieme una squadra di eccellenti per riuscire.


Nonostante tutto cio' faccia pensare e si sente puzza di fumo senza arrosto per calmierare tutti basterebbe poco: fornire un oggetto ad una universita' e lasciare che le misure le facciano loro.

Al posto di questa SEMPLICE soluzione Rossi e Focardi preferiscono la via contorta della prova senza tatto: la macchina la provano gli inventori non si puo' toccare e anche se e' in vendita gli investitori non possono neppure controllare: non sembra strano?

Se il “composto segreto” e' cosi' importante da rivoluzionare l'economia mondiale (perche', se ci pensate, e' di questo che stiamo parlando!) ed e' cosi' semplice perche' nei video non vedo uomini di sorveglianza per evitare che qualcuno rubi la sostanza piu' importante del pianeta?

Dopotutto con qualche grammo di “composto segreto” ci produco tanta energia da comprare 6Kg di diamanti. se poi capisco cosa sia il sultano del Brunei mi fa un baffo!
Altro che assaltare gioiellerie!

A me puzza!

Al solito Rossi prova l'escamotage del “composto segreto” ma ricordo che nella prova 2, quella con il coperchio aperto, il tizio racconta che e' una macchina di produzione: diamo quindi per scontato che possa produrre 24/24h o comunque che non bisogna sventrarla per riaccenderla.

Basterebbe quindi chiuderla fra 6 pareti, magari trasparenti, con tutta l'elettronica di controllo, e lasciare sulle stesse le prese di corrente per l'elettronica, quelle per il preriscaldamento e l'attacco per il tubo dell'acqua. Ovviamente il peso dovrebbe essere simile a quello visto oggi (per evitare accumuli anche con batterie o serbatoi di nafta) e comunque inferiore a quello necessario per accumulare quantita' di energia simili a cio' che si andra' a produrre.
Cosi' facendo dopo 48 ore di produzione, o le riaccensioni necessarie per arrivare a quel totale, si potrebbe fare il computo dell'energia immessa ed estratta. Non ci sarebbero possibilita' di giochi da parte del Rossi, il “composto segreto” rimarrebbe tale perche' nel cubo e magari anche sorvegliato.

Come si vede nessuno dice che non funziona.

MA ci sono delle circostanze per le quali nessuno, che non sia Rossi, puo' dire che funzioni.

A questo si aggiunge tutta una serie di cose bizzarre: i modi dei test, l'atteggiamento verso il mondo scientifico, la mancanza di brevetti e cosi' via.

Diciamo, ad essere gentili, che
chi crede che funzioni e' semplicemente un credulone, che
se funziona davvero e' un fatto molto molto strano.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Hai ragione da vendere, ma scrivi in modo atroce

_Jack_ ha detto...

Sa parecchio di tubo Tucker del nuovo millennio

Marco ha detto...

Sei il solito diffidente, anche Perendev crede a questa scoperta. Ci sei rimasto solo tu e i cospiratori petrolieri a titubare ma non preoccuparti, hai solo bisogno di un'ultima annaffiata con una scia chimica e anche tu sarai dei nostri.
Cerea.
AZi

blu-flame ha detto...

marco ma devo anche urlare che vedo la luce e agitarmi come un ossesso mentre vengo irrorato?
:-)

blu-flame ha detto...

si e' vero scrivo maluccio... Dai atroce no, dai!
:-)

Anonimo ha detto...

Marco sei il solito comunista verdosky che invece di discutere pacificamente si comporta come mussolini.. sei il verdosky per eccellenza.. scommetto che hai un x6 nel garage della tua villetta ma vai in giro col poncho..

blu-flame ha detto...

non vorrei sbagliarmi ma marco era probabilmente ironico.
Almeno io ho fatto quella lettura.

theschnibble ha detto...

Ciao,
che ne diresti di fare un nuovo articolo sull'E-cat a un anno esatto dall'ultimo?
Saluti
The Schnibble

blu-flame ha detto...

Beh, non ha molto senso visto che l'entrata in produzione era prevista 8 mesi fa e' stata procastinata di un anno scivolando quindi in pieno 2013. Nulla che non sia prevedibile da chi, pensando male, spesso ci azzecca.
Per il resto: nulla di nuovo, mi pare.
Di cosa dovrei scrivere: nulla di nuovo sotto il sole?

theschnibble ha detto...

Hai ragione, non ha senso. Forse l'unico scopo sarebbe di informare la gente sulla realtà delle cose. Potresti fare un escursus passando da navi a pannelli solari, macchine ad aria compressa benzina creata dall'aria.
Saluti
The Schnibble