lunedì, dicembre 03, 2007

morti trascurati


" un recente studio dice che negli USA ogni anno ci sono 2600 morti e 330.000 feriti per incidenti automobilistici causati dall'uso del cellulare durante la guida."

Negli USA il 41% degli incidenti stradali avviene nei periodi di massima predisposizione all'assopimento (fra le 2 e le 7 del mattino e fra le 14 e le 17) ed il 54% degli incidenti mortali si verifica nelle ore notturne.


Sommato agli ubriachi, fumati, impillolati (anche con prescrizione, vedi i farmaci ipnotici benzodiazepinici ed ansiolitici, specie a emivita lunga, antiistaminici, alcuni antipertensivi e antidepressivi. ) e perati..... credete ancora come il ministro Bianco che l'unica causa di morte sia la velocita?

Un cocainomane o un ubriaco che corre a 120 in citta'.... L'incidente credete che sia dato dalla velocita' o da qualcosa d'altro?

Le statistiche sono prese da un paese, gli usa, che le sa fare....

Aggiungiamo che gia' anni or sono gli USA dicevano che uno "small truck", in Italiano furgonetta, in marketinghese SUV, ha una probabilita' NOTEVOLEMENTE piu' alta di rimanere coinvolto in un incidente, il 30% in piu' mi pare di ricordare. Per questo motivo all'acquisto sul cruscotto e' obbligatorio un adesivo che ricorda la pericolosita' del mezzo.

In italia si dice che una Furgonetta e' sicura.

Pensate che i ministri Bersani e Bianco del Governo Prodi siano a conoscenza di queste statistiche?

NOoooo, assolutamente! sono dei fieri alfieri dell' autovelox & tutor!

Di fare rilevamenti con il palloncino o analisi del sangue NISBA.
Evidentemente non si sa neppure che esistono MOLTE leggi in italia che parlano di questo problema ma che vengono ignorate dalla polstrada&c.

IGNORANTI! Adatti ad andare a fare i bidelli!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

c'è poco da aggiungere hai detto tutto tu, non hai lasciato spazio per aggiungere altro, comunque c'è un sito che si sta facendio largo e come scritto su tra poco costituirà un movimento per noi automobilisti e non solo, vittime dei politici che noi stessi abbiamo messo su, ma chi cazzo ci obbliga di andarli a votare, ho letto pochi giorni fà questo: Vuoi eliminare la delinquenza? non li votare.potete andare a vedere il blog www.carlospaziani.org
Tony

EGO ha detto...

Condivido in tutto o in parte molti post di questo bel blog.
E concordo nel dare la colpa alla polizia di non voler fermare i pericolosi assassini che guidano come pazzi (un cocainomane con M3 mi ha aggredito per uccidere, ripetutamente e volontariamente, mentre la polizia mi teneva in attesa...).

Secondo me, implicitamente la "sicurezza" delle furgonette è intesa così: la massa delle furgonette protegge in un incidente contro auto od ostacoli "leggeri", quali pali od altre macchine. Inoltre può salire su veicoli alti come una normale berlina (non scherzo), naturalmente rischiando di ucciderne gli occupanti.

Le doterei quindi di paraurti bassi, così come dovrebbe avvenire per i tir. E fisserei dei limiti relativi alla massa (e quinid all'energia cinetica) dei veicoli vari.

EGO

blu-flame ha detto...

Secondo me, implicitamente la "sicurezza" delle furgonette è intesa così: la massa delle furgonette protegge in un incidente contro auto od ostacoli "leggeri"

Per lo stesso motivo diventano pericolosi per gli occupanti in caso va a sbattere contro qcosa di inamovibile come Tir, pali, muri.

Se poi parliamo di sicurezza attiva (frenata &C) il pareggio si perde e diventano mezzi pericolosi. Dovrebbero fare una patente speciale per la guida NECESSARIA.


La polizia, e chi governa, spinge sulla facilita' di multaggio anziche' sulla sicurezza ma raccontando che e' quest'ultima che e' perseguita.

Per quanta il cocainomani sono categoria protetta, TU NO!

EGO ha detto...

Semplificando molto, è mia opinione che si sia estremamente ipocriti quando si vietano le armi da fuoco e permettono i veicoli a motore.

Entrambi presuppongono un controllo dell'uso che ne viene fatto. Il tipo dell'M3 di cui parlavo (ma poteva essere una Fiat Duna), cercando di buttarmi fuori strada usava la sua auto come arma.

Guidare veicoli/armi con cui rischiare/cercare di uccidere è culturalmente accettabile, in quanto fallo-sostitutivi e per vari altri motivi.
L'auto fallo-sostitutiva mi va benissimo, ma senza violare le regole.

Invece lo stato, rifiutandosi di vigilare sull'uso dei veicoli/armi, autorizzata de facto l'anarchia di automobilisti incazzti, camionisti ubriachi, motociclisti fumati, etc etc...

Per sua (volontaria e colpevole) impotenza, lo stato ci "tutela" vietando le armi da fuoco perché pericolose (vero) e di difficile controllo (falso).
Ma uno stato del genere, se coerente, non dovrebbe vietare le auto?


EGO

ps
Nn scommetterei sugli spazi di frenata, ma le doti dinamiche delle furgonette sono certamente più insicure di una Ford Fiesta.
In caso di schianto contro un muro, credo che si equivalgano.

pinolo2005 ha detto...

Scusate la mia "inioranza" ma cosa intendete per furgonette ?? Cioè i SUV come il Cayenne, M3 (fra parentesi l'altro giorno me ne sono trovato uno a pochi cm dalla mia fiancata) e compagnia bella. Sono d'accordo sull'inutilita degli Autovelox, specialmente quelli fissi, che non fanno altro che congestionare il traffico e ingrassare le casse comunali/provinciali, qui a Bologna ne stanno mettendo su come funghi...per forza sono redditizi !!!! Cos'hai contro i bidelli poveretti...i politici sono molto peggio di qualsiasi forma di vita sulla terra , anche delle zanzare tigri !!!!