martedì, gennaio 01, 2019

riso e frode

In Italia è un paese molto strano.
Ufficialmente noi diciamo che siamo migliori degli americani perché non abbiamo le lobby.

Il problema è che come al solito non le abbiamo ufficialmente, mentre invece sono molto più pesanti ma soprattutto sono segrete. Segrete nel senso che gli americani hanno degli elenchi delle aziende che fanno lobbing e si sa quanti soldi spendono e chi  è amico di chi.

Il risultato che siamo assolutamente inginocchiati con il sedere per aria ad una serie di lobby molto arrabbiate e importanti che hanno massacrato negli anni i nostri mercati. Pensiamo solo al penoso disastro compiuto dai tassisti che hanno potuto pisciare in testa a tutti gli italiani.

In realtà esistono tante lobby e molte di queste fanno parte del sistema agroalimentare. Abbiamo già parlato ad esempio del fatto che il pomodoro israeliano è venduto come tipico italiano.
Un'altra lobby molto potente e quella dei produttori di riso.

Dovete sapere che tanti anni fa il nostro mercato tipico dei bifolchi al proporre nuovi tipi di riso storse un po' il naso.

Era un po' un problema perché i risi di tipo vecchio hanno una produzione molto più bassa di quelli moderni e in molti casi sono anche più buoni.

Per risolvere il problema la lobby dei produttori e distributori di riso pensò bene di poter pretendere un riso nuovo come il nome vecchio.
Una grande idea.

Soprattutto se pensiamo che nella maggior parte dei casi  i risi nuovi possono costare anche la metà in produzione e si possono vendere allo stesso prezzo di quelli vecchi

Il problema è che va dalle mie parti questa cosa si chiama truffa e viene punita dall'ordinamento come una cosa chiamata carcere. Se io ti vendo una plastica  e ti dico che e' seta o viceversa non è una cosa bella.

Così la lobby degli risi andò con un bel pacco di soldi presso il governo e chiese la possibilità di vendere a quegli stupidi dei consumatori il riso nuovo, ben più economico, con il nome vecchio.

Lo Stato, nelle persone che firmarono la legge del 58, presero dei bei soldi che mai dichiararono.

Se pensate che sia una roba brutta quella americana in cui le lobby sembrano tante perche sono alla luce del sole pensate bene a questa cosa.

A me piace cucinare, piace molto.
Per anni non sono mai riuscito a fare un risotto decente perché tutte le volte che, dopo accurati test, riuscivo ad azzeccare una ricetta in tempi e modi che mi permettesse di avere risolto esattamente come piace a me, per qualche ragione non riuscivo più a farlo nella medesima maniera.
Caxxo e' scientifico: 15 minuti e 350cm^3 di acqua e la fiamma nella stessa posizione con le stesse mescolate nella stessa direzione non puo' venire diverso dopo la terza volta.

Chiedevo consiglio a chi raccontava di essere "bravo"

In Italia siamo pieni di esperti di economia, fisica nucleare, allenatori di calcio e fini cuochi.

Questi ultimi mi hanno sempre detto che per fare il risotto, a seconda delle loro pulsioni politico-gastronomiche nella loro testa,  erano l'arborio o il Carnaroli.
Ovviamente esistevano anche quelli che dicevano di usare altre e più mitologiche varietà di riso.

Quando io spiegavo che il risotto ne veniva meglio con altre varietà le facce stizzite apparivano sui loro visi.
Ero infatti io il disgraziato che usava risi diversi da quelli indicati per cercare di fare un risotto.

Al solito tutti pensano di sapere e si atteggiano in pose plastiche: non erano cuochi ma miseri selfisti.

Negli anni dopo svariati tentativi avevano trovato che il massimo per fare il risotto, in particolare veniva sempre nella stessa identica maniera, che era il riso sottovuoto con marchio esselunga con scritto sopra Roma.
Quando dicevo questo gli esperti si mettevano le mani nei capelli perché per tutti il riso Roma era sinonimo di grande schifezza se utilizzato per il risotto. Intanto il risotto era buono e anche i commensali lo trovavano buono.

Intanto gli anni passano e arriva nel 2015, subito sbafato,  un agile volume scritto da Dario Bressanini, vi consiglio di leggerlo insieme agli altri dello stesso autore, in cui mi si spiega finalmente la schifezza che vi ho appena raccontato.

A questo punto era chiaro il perché a me non veniva mai il risotto nella stessa maniera e sono arrivato a prendere quello dopo tante sofferenze. Bressa, potevi scriverlo 15 anni prima, no?

La situazione era semplice: se io compravo un arborio, anche dello stesso venditore, non era escluso che la volta seguente il riso dentro al pacchetto era di un tipo diverso.
Non solo, spesso e volentieri all'interno dello stesso pacchetto ci sono risi di tipi diversi.
Caxxo! era spiegato perché alle volte mezzo risotto era crudo e mezzo era sfatto.

Magari voi non siete un cultore del risotto ma vuol dire che nel momento in cui arriva a cottura avete parte del riso più o meno cotto anche sullo stesso chicco se non idoneo al risotto.
Un po' come se  comprando della pasta Barilla  nella scatola ci fosse infilato dentro il riso di grano tenero che usano in oriente.

Per capire quanto sia grande la truffa: il riso arborio, di fatto, non viene piu' coltivato. Se le rese sono quelle che sono riuscito a capire dai siti degli agricoltori (che invece vengono pagati in base al tipo reale di riso)  0.1% degli arborio sono arborio. In pratica nei pacchetti da 1Kg di "arborio" l'arborio non esiste. Da anni.

L'immagine che vedete in cima ripresa con la webcam del cello e' l'unica scatola che ho trovato che accenna al fatto che esiste una cosa strana facendola passare come se fosse il nome commerciale. No, mi dispiace il porcino e l'amanita non sono lo stesso fungo. Contiene porcino (amanita).

Questi tipi di riso hanno proprio tipi di cottura diverso, gusto diverso e sensazioni diverse.

Negli ultimi mesi, forse a causa del riassetto avvenuto all'interno del supermercato che fu di caprotti, gli ultimi risotti che faccio hanno la parte esterna del chicco che è cotta e la parte centrale che rimane leggermente cruda.
Se proseguo nel mantecare, la parte centrale diventa cotta, ma la parte esterna è un disastro.
Eppure sulla scatola c'è sempre scritto Roma eppure è sempre della stessa marca.
Evidentemente devo riuscire a trovare di nuovo che cavolo di riso c'era dentro in quella scatola: Baldo, roma, bianca, proteo....

Voi non avete idea di come sono incazzato. e 6 mesi che non mangio un risotto come dico io. Un lombardo senza il suo risotto....


PS
Ci ricordiamo che almeno il 70% dei risi italiani sono degli OGM nucleari, vero?

risi truffaldini all'italiana, le truffa legalizzata della lobby di medda:
Elenco aggiornato al 2014

AGATA Venduto come ORIGINARIO
AIACE Venduto come AIACE
ALBATROS Venduto come THAIBONNET
ALERAMO Venduto come ARBORIO
ALICE Venduto come RIBE
ALPE Venduto come ROSA MARCHETTI
AMBRA Venduto come ORIGINARIO
ANTARES Venduto come RIBE
APOLLO Venduto come FRAGRANCE
ARBORIO Venduto come ARBORIO
ARCO Venduto come ROSA MARCHETTI
ARGO Venduto come PADANO
ARIETE Venduto come RIBE
ARPA Venduto come ORIGINARIO
ARSENAL Venduto come THAIBONNET
ARTEMIDE Venduto come ARTEMIDE
ARTIGLIO Venduto come THAIBONNET
ASIA Venduto come FRAGRANCE
ASSO Venduto come RIBE
AUGUSTO Venduto come RIBE
BACCO Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
BALDO Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
BALILLA Venduto come ORIGINARIO
BIANCA Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
BRAVO Venduto come RIBE
BREZZA Venduto come FRAGRANCE
BRIO Venduto come ORIGINARIO
CARMEN Venduto come RIBE
CARNAROLI Venduto come CARNAROLI
CARNISE Venduto come CARNAROLI
CARNISE PRECOCE Venduto come CARNAROLI
CASTORE Venduto come ORIGINARIO
CENTAURO Venduto come ORIGINARIO
CENTRO Venduto come THAIBONNET
CERERE Venduto come ORIGINARIO
CL 12 Venduto come ORIGINARIO
CL 26 Venduto come THAIBONNET
CL 46 Venduto come THAIBONNET
CL 71 Venduto come THAIBONNET
CL 80 Venduto come THAIBONNET
CLXL745 Venduto come THAIBONNET
CORIMBO Venduto come THAIBONNET
CRESO Venduto come RIBE
CRIPTO Venduto come ORIGINARIO
CRLB1 Venduto come THAIBONNET
CRONO Venduto come ROSA MARCHETTI
DARDO Venduto come RIBE
DEL Venduto come RIBE
DENEB Venduto come RIBE
DRAGO Venduto come RIBE
DUCATO Venduto come ORIGINARIO
ECCO 63 Venduto come THAIBONNET
ELBA Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
ELETTRA Venduto come FRAGRANCE
ELIO Venduto come ORIGINARIO
ELLEBI Venduto come THAIBONNET
EOLO Venduto come THAIBONNET
ERCOLE Venduto come RIBE
ERIDANO Venduto come ORIGINARIO
ERMES Venduto come ERMES
EUROPA Venduto come RIBE
EUROSIS Venduto come RIBE
FALCO Venduto come FALCO
FAST Venduto come THAIBONNET
FEBO Venduto come FRAGRANCE
FEDRA Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
FENICE Venduto come RIBE
FLIPPER Venduto come ROSA MARCHETTI
FRAGRANCE Venduto come FRAGRANCE
GALILEO Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
GANGE Venduto come FRAGRANCE
GEMINI Venduto come THAIBONNET
GIANO Venduto come FRAGRANCE
GIGLIO Venduto come FRAGRANCE
GLADIO Venduto come THAIBONNET
GLORIA Venduto come GLORIA
KARNAK Venduto come CARNAROLI
LIBERO Venduto come THAIBONNET
LIDO Venduto come ROSA MARCHETTI
LINCE Venduto come RIBE
LOTO Venduto come RIBE
LUNA CL Venduto come RIBE
LUXOR Venduto come RIBE
MARE CL Venduto come THAIBONNET
MARTE Venduto come ORIGINARIO
MECO Venduto come RIBE
MEDEA Venduto come PADANO
MERCURIO Venduto come THAIBONNET
MUSA Venduto come ROSA MARCHETTI
NEMBO Venduto come RIBE
NERONE Venduto come NERONE
NEVE Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
NINFA Venduto come THAIBONNET
NUOVO MARATELLI Venduto come PADANO
OCEANO Venduto come THAIBONNET
ONICE Venduto come RIBE
OPALE Venduto come RIBE
ORIONE Venduto come PADANO
PADANO Venduto come PADANO
PERLA Venduto come ORIGINARIO
POSEIDONE Venduto come CARNAROLI
PRESTO Venduto come RIBE
PROTEO Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
PUMA Venduto come RIBE
RIBE Venduto come RIBE
RODEO Venduto come RIBE
ROMA Venduto come BALDO o Venduto come ROMA
ROMBO Venduto come RIBE
RONALDO Venduto come RIBE
ROSA MARCHETTI Venduto come ROSA MARCHETTI
S. ANDREA Venduto come S. ANDREA
SAGITTARIO Venduto come THAIBONNET
SAMBA Venduto come SAMBA
SARA Venduto come ROSA MARCHETTI
SATURNO Venduto come THAIBONNET
SAVIO Venduto come ROSA MARCHETTI
SCIROCCO Venduto come RIBE
SCUDO Venduto come THAIBONNET
SELENIO Venduto come ORIGINARIO
SFERA Venduto come ORIGINARIO
SIRIO CL Venduto come THAIBONNET
SISR215 Venduto come RIBE
SOLE CL Venduto come ORIGINARIO
SP 55 Venduto come ORIGINARIO
SPRINT Venduto come THAIBONNET
TEA Venduto come ROSA MARCHETTI
TEJO Venduto come RIBE
TESEO Venduto come THAIBONNET
TETI Venduto come RIBE
THAIBONNET Venduto come THAIBONNET
TIGRE Venduto come FRAGRANCE
ULISSE Venduto come ULISSE
URANO Venduto come THAIBONNET
VASCO Venduto come RIBE
VENERE Venduto come VENERE
VIALONE NANO Venduto come VIALONE NANO
VIRGO Venduto come ORIGINARIO
VOLANO Venduto come ARBORIO
VULCANO Venduto come ARBORIO
WANG Venduto come ORIGINARIO


5 commenti:

Camicius ha detto...

Io ho risolto questa sragionata usando il Vialone Nano, che è uno di quelli che è mono-varietà, per adesso. Se compri Vialone Nano, è Vialone Nano, e null'altro. Peraltro, informazione pubblicitaria, lo prendo dalla Riseria Melotti che ha anche uno store online.

Il riso è buono, e soprattutto, sai cosa c'è dentro.


Non solo, spesso e volentieri all'interno dello stesso pacchetto ci sono risi di tipi diversi

Questo mi risulta sia vietato, ma non vuol dire che nessuno lo faccia.

Giuspi ha detto...

Qui a Pavia hanno risolto così:
http://carnarolidacarnaroli.it/il-progetto/

Certo poi il riso te lo devi comprare in piazza o nei negozietti dove lo vendono e devi spendere una volta e mezza o il doppio di quanto spendi al supermercato, però è tutta un'altra cosa

Max Depo ha detto...

Io il riso lo compro in cascina, agevolato dal fatto che abito in mezzo al Parco Agricolo Sud Milano ne ho almeno 5 nel raggio di una manciata di km.

In questo modo so che arriva da una sola riseria, di zona, quindi difficilmente è un mixone di chissà quante azienda agricole diverse (e per quanto diverse, comunque nella stessa zona, quindi riso cresciuto in condizioni abbastanza uniformi).

Comunque dai, il roma per fare il risotto non si può sentire...

Stefano ha detto...

"Comunque dai, il roma per fare il risotto non si può sentire... "

Eh, dillo ai miei bimbi che se gli fai il "risoingiallo" con un altro riso non lo guardano neppure...

Certo che se dovessero distinguere e vendere marca per marca tutti i risi esistenti senza "ridurli" ad una categorizzazione per silmilitudine non basterebbero tutti gli scaffali di un ipercoop... e ci vorrebbe un manuale varietale per sapere come usarli...
Un po' come il frumento: le varieta' sono infinite, ma alla fin fine si suddividono duri e teneri e i teneri in bianchi (di forza e non), rossi (di forza e non) e speciali (vedi il Manitoba). Poi saltano fuori i vari kamut (un semplice duro, di cui una copia esatta ce l'abbiamo in Abruzzo), con proprieta' piu' o meno esotiche, a fare la nicchia.

Dover far scegliere al consumatore tre 200 tipi divers di riso mi pare davvero troppo... sarebbe invece necessaria una piu' rigorosa analisi ed omogeneizzazione varietale in modo da non fare commistioni paradossali (un carnaroli venduto come un thai...), magari mettendo sulle scatole non la scritta "Riso Arborio" ma magari una "Riso tipo Arborio", in modo da far rientrare cultivar dalle caratteristiche analoghe (che pero' analoghe devono essere, certificate magari da laboratori di terze parti).

blu-flame ha detto...

"il roma per fare il risotto non si può sentire"
Il fatto che il roma non e' il roma...