lunedì, novembre 16, 2015

boxNcone 28/28


Chi mi ha seguito per tutte queste puntate, poveraccio!, avra' notato un paio di cose.

Per chi non era un appassionato di HiFi lo scoprire che le cose sono un pochino diverse da come le avevano raccontate gli “amici esperti” ed in particolare piu' divertenti. Per chi ne sapeva erano comunque banalita'.

Nei gloriosi anni 80 si era giunti anche in questo campo ad offrire un compendio di tutto e di piu'.

Era solo una questione di QUANTO si poteva ottenere, mai del dubbio di riuscita SE, ovviamente SE, eri disposto a spendere per farlo.

 La qualita' era proporzionata al soldo.

Se volevi, avevi. 

Oggi SE abbiamo qualita' e' strano.
E non basta spendere di piu': o si spendono cifre colossali o e' difficile ottenere qualita'. E anche se spendi non si e' certi che tu possa avere qualita'.

Come conseguenza spiccia avrete notato che la maggioranza degli impianti “funzionanti” assomigliano alla fauna media di roba che molti oggi definiscono vecchiume e la quasi totalita' del venduto oggi finisce sotto la dicitura “pattume”.

Questo accade per svariate ragioni  ma tipicamente perche' i consumatori hanno preferito aziende pessime a scapito di quelle migliori.

Una JBL o una TANNNOY dei modelli “sogno dello sbarba” degli anni 80 usata, sebbene non sia in grado di avere le stesse prestazioni che aveva da nuova, oggi viene scambiata a cifre molto piu' alte del prezzo di acquisto e si e' rivalutata all'incirca al 25% della svalutazione reale.

Costano come una cassa nuova di  prestazioni simili.

La cosa divertente e' che se siete attenti sul mercato dell'usato potete trovare delle vere e proprie chicche al prezzo di un compattone koreano indegno pure come radiosveglia.

L'unica cosa e' stare attenti che non ci siano altoparlanti con il ring in foam.

Io stesso ho comprato 19Kg di ampli (integra onkio) come unico offerente  su ebay ad un prezzo identico a quello che i peones si azzuffavano ad una radiosveglia con DVD e 6 casse della Koreana piu' diffusa da 2Kg.
Trovate marantz da urlo, qualche nad e molti technics notevoli al prezzo, ripeto, di una radiosveglia cinese.

Ho visto delle Kef con prezzo da 100E,

B&W svendute al prezzo di una vaschetta di gelato koreana.

Una indiana line al prezzo di una vaschetta di gelato (quello edibile stavolta!) acquistata in centro milano.

Un pre e finale  newclassA, da sbavo, ai soldi di 4 pizze con gelato seduti.

Un' audio pro acebass da pavimento amplificata (25-32.000 -3dB, a che servono i subwoofer, me lo ricordate?) a 830E.

Vera HiFi a prezzi di una radiolina da vecchi coreana a LED-pixel-sub-idio.

Il compattone che negli anni 80 era una scelta sordida ha ora scalzato gli hifi.
Addirittura migliaia di HiFi ben suonanti sono stati buttati e sostituiti con merxaccia cinokoreana.

Dal momento che quest'ultima impone 6 casse e km di cavi NON E' UNA RAGIONE DI SPAZIO come dice qualcuno, non e' neppure un discorso logico.

In realta' sono stati buttati perche' sembravano VECCHI. Insomma erano oggetti costruiti secondo i parametri di cui sopra.

Un vecchio impianto pioneer con le sue casse di serie CS810/910 che all'epoca non erano considerate un gran che... oggi sarebbe da urlo.

Nel milanese  ne sono state vendute migliaia (io ne piazzai almeno 250).
Dove sono? 

E sinceramente sebbene non piacessero perche' erano care rispetto a quelle di serie e troppo economiche e popolane rispetto ad altre  le pioneer HPM900 erano da urlo (tw elettrostatico a nastro e wf in materiali esotici da 30cm: 30Hz to 50kHz con 94dBW.  Giusto per ridere...).
Avercela oggi una HPM900!

Certo una jbl l12 e' un'altra cosa ma costava il doppio e rotti.

Sono state vendute
carrettate di indianaline,
tonnellate di celestion
e vagonate di altro..

La domanda: dove sono finite? 

Nelle discariche dove dovrebbero esserci invcece i 5.1 mono cinokorean?

Ancora oggi farebbero la loro porca figura, anzi!

Probabilmente le casse acustiche serie non le vogliono perche' sembrano vecchie, rispondono a vecchie norme come la fisica, e non hanno scritto megapix, ops! Sub-woofer.


Comunque ora, grazie alla serie di mie banalita' gratuite, sapete che una cassa
non deve dichiarare troppi watt
deve avere un woofer
deve avere un tweeter
deve avere un ottimo crossover
deve essere ben costruita
e purtroppo non puo' costare come un cono gelato.

Ma forse sono io che racconto troppe banalita'?
e ci ho messo HARG! 28 post per farlo?

Cmq se vi e' piaciuto l'iter ditemi se devo proseguire con quello dei TV, la storia, le origini,  al momento sono solo 10 post... :-)

8 commenti:

Enrico G. Lupo ha detto...

BoxNcone è stata davvero un'ottima lettura. Io da completo ignorante ho appreso parecchie cose e spero di potermi regalare qualcosa di decente, prima o poi.

Per me DEVI continuare!

Anonimo ha detto...

Bella serie di post, alcune cose le sapevo, altre no.
E' bello avere qualche dato tecnico "ragionato", mi piacerà vedere quello sulla TV anche se so che sono già passato la lato oscuro (FullHD, 3D, LED, aaarg!)

Stefano ha detto...

Vecchi ricordi dei miei mercatini dell'usato nei quali prendevo tutto quello che avrei utilizzato nei sei mesi successivi fino al mercatino successivo...

Li' ho trovato il mio Carver, li' ho trovato tanti impianti e tante splendide casse casse che non ho potuto prendere per meri motivi di spazio.

Il mio impianto e' ancora li', il pezzo piu' nuovo ha circa 20 anni... e incredibilmente le cinghie del duplicatore a cassette Teac vanno ancora. Anche se usate sempre meno.

Grazie di questi ricordi.

julo d. ha detto...

Direi proprio di continuare. Magari non con la TV, che non guardo più da anni :)

Livio Alberto ha detto...

complimenti!....continua pure!

Anonimo ha detto...

Continua, please, continua!
Te l'ho gia' scritto, in passato, che e' proprio grazie ai tuoi articoli se il sottoscritto ha capito che un plasma Panasonic era lontano anni luce dai tv cinocoreani, e migliore anche dei residui concorrenti giapponesi.
Quindi, come vedi, i tuoi articoli servono eccome.
E quello di oggi era splendido.
Spero poi che tu metta un link nella home page con tutti lgi articoli boxNcone raccolti.
Grazie da
Fred

wappy ha detto...

A me la tua serie di articoli mi è molto piaciuta, continua così! Immagino che il sito TNT-audio.com tu lo conosca bene, no?

andrea ha detto...

ciao bluflame,
leggo sempre con interesse i tuoi articoli che mi permettono di vedere con occhi diversi tutto quello che propina il marketing di oramai tutte le case, anche le storiche e più blasonate hanno ceduto al mercato della qualità mediocre ad un prezzo accessibile a tutti, vedi il sito di harman kardon dove il sintoampli di punta costa addirittura 429€ > http://www.kenwoodstore.it/harman-kardon-avr-171s-11811
alla fine prenderò un pioneer vsx 1131 per il mio budget, sarei voluto passare ad un ampli in classe D non sono ancora pronto per spendere 1300 banane.
volevo chiederti un parere sugli speaker sony della serie apm, me li ricordo da piccolo che la sony li spingeva poi ad un tratto è arrivata l'era del motorino e i miei interessi si sono spostati su malossi polini e altre schifezze che a pensarci adesso mi viene freddo.
stavo guardando oggi i video su youtube e mi è sembrato di fare un tuffo nel passato, la tecnica era valida oppure è solo una cosa da nostalgici?
https://www.youtube.com/watch?v=2S5992pqpDE