martedì, settembre 03, 2013

nokia RIP


Ancora una volta nell'arco di pochi mesi, e ormai di continuo da anni assistiamo alla morte di uno dei marchi che hanno fatto la storia.
Dire che il trio Nokia Ericsson e Motorola hanno sostanzialmente inventato tutto ciò che oggi viene considerato telefonia cellulare si avvicina al vero. Tutte e tre le marche hanno sostanzialmente ceduto la loro divisione cellulare.

Microsoft si e' pappata nokia.

Equivale a gettare la spugna.

I consumatori idioti preferiscono comprare prodotti che non garantiscono novità nel futuro.
Acquistare una di queste tre marche voleva dire acquistare anche della ricerca che si trasformava successivamente in un prodotto di punta che diveniva poi prodotto di massa.
Gli smartphone inventati da Ericsson vennero prodotti anche da Nokia che guarda caso utilizzo' Linux come fanno oggi l'80% degli smartphone. Tutti e tre costruivano smartphone quando nessuno era in grado di farlo.
Tutti e tre avevano in catalogo prodotti che all'epoca erano fantascienza e che oggi sono praticamente alla normalità.
Basta guardare il catalogo dei due o tre leader oggi di vendite per capire che di novità non è vedremo per anni.
Apple sostanzialmente è mono prodotto: produrre un telefono con un display migliore o con più processore oppure con un display più grande ma senza telefonia non è certo fare ricerca nonostante la grande bava che scende dalle labbra degli appassionati del marchio ad ogni versione dell'iphone. L'ultima botta di vita in quel campo la fece con newton è sostanzialmente il precursore degli i-cosi e bisogna ricordare che non è neppure farina del tanto osannato Jobs.

Se poi parliamo di Samsung, un signor nessuno dedito al flusso di cassa, mi dovete dire che differenza c'è, oltre la dimensione dello schermo e al processore montato, fra qualsiasi affare orientale da 60 euro e il top di gamma del marchio da 600sacchi. Come in qualsiasi pc qualunque cinese è in grado di fare una cosa del genere: va da un produttore di CPU e display e richiede un migliaio di pezzi.Banale visto che il 40% delle cpu e radio sono qualcomm.
Proprio per questo motivo, il consumatore sceglie prodotto più banale e sostanzialmente più reclamizzato, che altre aziende cinesi mai sentite prima con nomi bizzarri come huawei o zte vendono come, scusate molto di più, di Nokia.

Come era la storia che ai consumatori non piacciono i bambini che lavorano e i dipendenti che vengono letteralmente frustati? Dimenticavo, non piacciono fino a quando devono sborsare 15E in piu': in quel caso e' meglio risparmiare e comprare un prodotto fatto dai bambini o dai morti.

Al consumatore piace molto di più vedere la televisione con la pubblicità che avere un futuro migliore.

Nokia ha fatto l'errore, insieme a motorola, Philips, Ericsson, Pioneer, Telefunken, Minolta,  IBM, Blaupunkt e molte altre di spendere in ricerca anziche' bustarellare i giornali e spendere in pubblicita' pensando che un prodotto migliore sbancasse per la semplice ragione di essere il meglio.
Guarda caso e' stata rilevata da un marchio le cui qualita' di prodotto sono sempre state chiaccherate e sicuramente e' l'azienda che piu' ha speso di marketing&affini sul pianeta.

Addio Nokia, addio ad un marchio che ha segnato le tappe della telefonia mobile ed era l'ultimo rimasto per chi voleva sognare.
RIP

14 commenti:

Paolo ha detto...

E' triste che sparisca un marchio, ed è triste che gli smartphone di oggi tengano le funzioni telefoniche in scarsissima considerazione. Ma fino a qualche mese fa (o forse era un anno fa, cmq...) molti davano Nokia per spacciata, accusando Elop di aver praticamente sbagliato tutto quello che si poteva sbagliare. Invece pare che con la sinergia con MS Nokia sia riuscita a rimanere in piedi, e i suoi sono sicuramente i migliori telefoni con Windows Phone in giro. Mi pare un po' quello che successe quando Jobs tornò a Apple: tutti criticarono aspramente la chiusura della piattaforma comune per Power PC, l'aver stroncato il mercato dell'hardware "clone" ecc, ma alla fine l'ebbe vinta lui con gli iMac colorati per le segretarie :D

blu-flame ha detto...

Il problema e che
nokia fa i migliori WP
ericcsson ha fatto i migliori android (e li continua a fare marcati sony)
panasonic li fa stupenderrimi
Motorola non son certo delle mezze tacche.

Ma poi alla fine la GGente compra cinokoreano plasticoso a caro prezzo.
E loro lo prendono nel gnao.

Forse un'apertura scaltra verso i PP cloni avrebbe fatto mooolto piu' business.
I mac colorati mi sembra che fossero una sculleymania: sbaglio?

stefano ha detto...

Dopo Philips anche Nokia soccombe.
Il titolo in borsa è volato di oltre il 40% e qualcuno si arricchisce e chi se ne frega.Io ho un sony ericsson, un'ultimo ericsson e me lo tengo stretto perchè è praticamente indistruttibile cosa che la concorrenza cinocoreana non offre.Ora credo che toccherà al settore elettrodomestico (lavatrici,frigo ecc.) sostituito da scatole elettriche.

Wolfla ha detto...

Per me Nokia si è bloccata sul symbian troppo a lungo, non riuscendo ad avere la "preveggenza" di come il mondo della telefonia stesse cambiando in modo rapido con l'avvento da prima del primo iPhone e le sue App e poco dopo come unico concorrente il sistema Android che ha trovato la sua migliore collocazione nei terminali Samsung.
Nokia ha dovuto tirarsi su le maniche per recuperare un Gap incredibile e non soccombere o trovarsi a produrre dopo 20 anni di successi telefonini in una fascia di prezzo sotto i 100 € ed ha fatto l'unica scelta che poteva, supportare un sistema operativo emergente (dico emergente perchè windows phone non ha nulla a che vedere con windows mobile) e puntare su quello, utilizzando l'esperienza che l'ha sempre contraddistinta, qualità senza paragoni e attenzione al proprio cliente e nel giro di qualche hanno è riuscita a ritagliarsi una buona fetta di mercato, ma la realtà qual'è che sanno anche loro che non hanno le possibilità ora di inventarsi un proprio sistema operativo proprietario all'avanguardia e nel momento in cui mollino windows phone muorire.
Da qui la scelta ormai obbligatoria o logica, di unirsi (o farsi acquisire) da Microsoft, ricordiamo che per le scelte che nokia aveva intrapreso, gli era stata fatta una causa dai propri azionisti, probabilmente gli stessi che oggi si sfregano le mani vedendo il titolo in borsa.
Quindi a mio avviso, nella speranza che la qualità del servizio rimanga, sono contento delle sorti di Nokia convinto che aprirà un nuovo ciclo di successi.

blu-flame ha detto...

In realta', videogiochi a parte, il nokia N70 del 2005 fa tutto quello che fa un samsung...
Inoltre ha una batteria che dura una settimana.

Tutti i nokia dal 2005 con symbian sono degli smartphone con una interfaccia semplificata per non darlo a vedere e consumare meno batteria ma con tutte le potenzialita'.

Provai anche un touch screen ma la gente disse che era scomodo. Salvo ripensarci 2 anni dopo.

L'unico problema di nokia e' stata la comunicazione: non era da fighi possederne uno.

http://allarovescia.blogspot.it/2012/11/telefoni.html


Perche mai samsung dovrebbe poi essere la migliore collocazione?
Cosa ha di diverso da zte, huawei, pingpong?
E come un pc clone in midtower.

Secondo me la migliore collocazione e' panasonic e al secondo posto sony. Bei materiali ed il plus dell'impermeabilita' visto che oggi so portano ovunque.

Anzi io dico da 10 anni che un cellulare non impermeabile e' un bidone.

_Jack_ ha detto...


Non vedo l'impermeabilità come un obbligo ma come un plus. Il mio vecchio GSM Motorola messo in ammollo si sarebbe fritto esattamente come i cinocoreani, ma del resto non è che io vada a fare il bagno in mare con il telefono in mano. E quando piove a dirotto e non ho l'ombrello, non so voi cosa abbiate la pretesa di fare, ma io lo smartphone lo tengo in tasca mentre corro a cercare un riparo...

Di Motorola sembra che ne sentiremo ancora parlare perchè pare sfornerà il Nexus 5.
Imho i Google Experience sono gli unici android da comprare: OS così come Google lo rilascia, senza tanto crapware fatto di app preinstallate non richieste e framework proprietari tipo touchwiz, sense ecc. stratificati sopra all'OS, che rubano spazio e consumano risorse.

Dei telefoni Androidi contesto solo una cosa: dovrebbero essere tutti root-ati all'origine, così ognuno sarebbe libero di rimuoversi quello che non gli interessa e cambiare quello che crede (ad es. a me fa molto comodo poter cambiare i DNS della connessione 3G piuttosto che editare il file HOSTS o fare i backup con Titanium).

blu-flame ha detto...

Non vedo l'impermeabilità come un obbligo
Io non ho mai capito perche' non lo fosse. Se un device deve stare con me SEMPRE (es in barca) e' un obbligo.
E' stato uno dei motivi dell'acquisto di una reflex pentax.

ma del resto non è che io vada a fare il bagno in mare con il telefono in mano

Beh' il 90% della gente si a giudicare da quello che vedi sulle spiagge dove telefonano al bambino che corre sul bagnasciuga.

sul root espressi gia' la mia idea.
Per i peones e' MALE.
http://allarovescia.blogspot.it/2010/08/full-use-furbon-use.html

Anonimo ha detto...

Salve.
Complimenti per il blog e per il post.

Volevo rispondere ad alcuni commenti che da come ho interpretato io gli eventi sono errati.

La fine di Nokia è stata causata da una dirigenza che ha minato per conto di MS l'azienda.

Elop è il cavallo di troia di MS.

Molti dicono, Nokia non ha capito la potenza di iOS e si è fossilizzata su symbian non capendo cito testualmente solo come esempio " non riuscendo ad avere la "preveggenza" di come il mondo della telefonia stesse cambiando in modo rapido con l'avvento da prima del primo iPhone e le sue App"

Non voglio essere polemico e sembrare complottista ma analizzando le date e verificando link e immagini su internet io noto.

2005
HW Nokia 770 Internet Tablet - SW Maemo (no Symbian)
HW Nokia N800 - SW Maemo

2007
HW iPhone - SW iOs

2009
HW Nokia N900 - SW Maemo

2010
Arrivo di Elop primo direttore non-Finlandese nella storia di Nokia ex uomo MS

2010
Nokia unisce Maemo a MOblin di intel (il gatto della coppia WINTEL) che da li a poco scompare

2011
Nokia presenta i Nokia Lumia con MS

2013 Nokia viene acquisita da MS

Che ognuno tragga le proprie conclusioni

Phronesis

PS
certamente l'utenza è utOnza :)

_Jack_ ha detto...

Si ho letto, ma su Android, per installare i programmi piratoni e beccarsi i virus, mica serve il root.
Il root serve per fare altro.

Luca Lissona ha detto...

Il mio primo cellulare e' stato un Nokia 2110 aziendale. Andavo x lavoro nei caveau delle banche e avevo sempre pieno campo. Mai una caduta di linea.
Il mio ultimo Nokia e' stato un N97 mini. Un telefono dall' hardware eccezionale menomato da un sistema operativo lento, fatiscente, limitato nelle applicazioni e non adeguato all' hadware che doveva pilotare.
Per il resto ho sempre avuto Ericsson, ottimi ma brutti e poi Sony-Ericsson, un po' meglio come estetica e ora Sony che offrono un buon bilanciamento tra estetica e prestazioni.
Nokia si e' fossilizzata prima su Symbian e poi su Windows Phone quando tutto il mondo sta' andando da un'altra parte android o tentativi di OS basati su Linux come Bada di Samsung che e' stato un flop ma almeno ci ha provato.
Penso che sia stata una morte programmata o pensate che i vertici di Nokia non siano riusciti a vedere queste cose...? :S

blu-flame ha detto...

Luca penso che nokia abbia pensato che alla gente non interessassero i videogame con l'N97.
Il telefono e' veloce quel che basta MA con il plus di avere un'autonomia spaventosa. La cpu con 430MHz di picco e' un giusto mix
Giusto per capirci l'apple 3gs aveva una cpu con frequenza doppia, per non parlare dei conocoreani che ormai veleggiavano oltre il GHz.
Poi non arrivavano a sera.

Nokia non ha capito che il telefono non serviva per telefonare, leggere mail, scrivere (vedi la tastiera sul tuo 97) eccetera ma per vedere i video dei gatti che si suicidano e i videogiochi.

Per quello serve potenza.
Ecco i Koreanicineson che fanno ciabatte che non arrivano a sera ma con quadriprocessori e schermi enormi da PSP.

L'errore e' stato fatto con Ngage:
se avesse avuto piu' potenza, piu' schermo e non fosse sembrato un gioco...
Apple che e' nei PC da sempre lo sapeva: i giochi trainano i consumatori:
il dipendente chiede windows perche' ha il solitario
il bambino lo chiede per la ricerca delle medie ma lo usa per WOW
il 40enne sul portatile ha spesso un giochino.

Separare il ludico dal serio e' stato l'errore che MS non ha fatto infatti se non si fossero piantati solo a guardaarli i winphone averebbero vinto visto che ormai avevano una grande percentuale.

Io rimpiango symbian poiche' faceva tutto senza prg accessori, senza dover buttare tempo e con UIQ era una manna: in 10 secondi facevi quello che ci metti ore a fare con android.
E con 200MHz di processore la batteria durava secoli. Io rimpiango il P910 di ericcson che faceva tutto, era leggero e non dovevo impazzire per scrivere.

Kust0r ha detto...

Se non sbaglio l'IBM produce processori per l'NSA, non so fino a che punto possa essere annoverata fra le bollite.

P.S. piccolo refuso nel testo (hai consumatori non piacciono...)

blu-flame ha detto...

grazie,
l'IBM divisione pc non solo e' decisamente bollita ma non esiste piu'.
Cosi' come non esistono piu il 90% dei loro centri ricerca dove sono uscite cosine come il diodo gunn.
oppure l'orologio con linux presentato a meta' anni 90 quando ancora effervesceva un pochino?
IBM oggi produce ancora supercomputer, soluzioni integrate e una marea di CPU ma non e' piu' leader indiscussa di mercato. Qualsiasi mercato dove operava.

stefano ha detto...

Adesso tocca a PANASONIC ?

Panasonic: addio ai Plasma TV dal 2014