domenica, marzo 03, 2013

Bersani vs grillo

Ho sempre pensato che bersani fosse una persona "giusta" per la carica ma inadatta a governare  per incapacita' logica.
Ovvero: pur APPARENDO come persona timorata ragionevole e gentile non capisce un cazzo di come vanno le cose. Se non capisce come funzionano non puo' gestirle.
Taxi, ricariche e finmeccanica lo urlano a squarciagola.
pero'
PERO'
mi ritrovo ad essere d'accordo con lui

«Lo dico a Grillo che gioca a fare l'uomo mascherato.... Ha un movimento che ha un terzo dei parlamentari, decida che vuole fare altrimenti andiamo tutti a casa, anche lui»

 Ognuno in Parlamento si prenderà le sue responsabilità. Grillo e il M5S cosa pensano? Fin qui hanno detto 'tutti a casa'. Adesso sono nella casa anche loro. Quindi adesso o dicono tutti a casa ma compreso loro, o dicono come vogliono ristrutturare la casa

Grillo ha avuto la meglio, un successo travolgente e sostanzialmente un potere assoluto:
Mentre i vari candidati dei vari partiti sono professionisti o comunque hanno un lavoro (avvocati, consulenti, amministratori o altro) che devono comunque tenere se vogliono avere un "dopo" e questo causa un grosso problema di assenteismo che si somma a quello di "presenza" che devono avere in nell'espletamento della funzione i grillini sono dei cazzari nella maggior parte e quindi saranno in percentuali piu' alte del mero dato nelle urne.

Ora il comico filibustiere dovrebbe capire che e' ora di smettere di urlare e capire che per quanto stronzi, furbi e ladri al governo ci sono persone che mediamente sono piu' preparate della culona che coltiva le agavi "perche' sono contro il cancro" o del poveretto che pensa che il pattume si debba gestire come fanno i napoletani.

Il gruppo del fesso genovese ci ha gia' fatto perdere molti soldi PRIMA ANCORA DI ESSERSI SEDUTI sugli scranni, vediamo di non peggiorare le cose.

Che il guppone prenda un po' di quei soldi che dice che non vuole  e li usi per pagare la gente con le palle. Per esempio Carly Fiorina e' al momento libera e si e' interessata di politica.
Linus Torvald potrebbe darvi qualche lezione sui PC, i piu' preparati, mentre per la maggior parte dei grillini (grillo compreso) "banali" professori delle medie in esubero arebbero felicissimi di dare lezioni private ai neoeletti. Abbiamo gia' un centinaio di neoassunti!
Stessa cosa per l'italiano e l'inglese visto come parlano.

Infine la cosa che meno mi piace: Grillo.
Dovrebbe dimettersi e stare zitto.
E' assurdo che il 25% del governo sia diretto a steccetto da un uomo non eletto, non eleggibile e non compatibile con il ruolo per regole dei grillini stessi:
Incapacita' nell'uso dei computers
pregiudicato
vecchio parruccone

Sinceramente non pensavo che si potesse cadere piu' in basso della mortadella arteriosclerotica.
Eppure ci siamo riusciti...

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Ti seguo da molto tempo e sono sempre stato d'accordo con te ma ultimamente stai esagerando.
Gli ultimi post sono TUTTI contro il M5S... non si capisce neanche da che parte stai, sai solo dire che gli italiani sono capre e che non cambierà mai niente.

Non ci arrivi al punto che se il PD dovesse ottenere la fiducia del movimento poi potrebbe tornare a fare le solite leggi tra PD-PDL?

Quello che dice Grillo è che il M5S non farà alleanze, se dovesse farle si sputtanerebbe mezza campagna elettorale... per una volta che un partito mantiene la parola vi state scandalizzando tutti.

blu-flame ha detto...

e' giusto ed e' buono che tu dissenta.

"non si capisce neanche da che parte stai"
vedi io non sono di una PARTE
http://www.allarovescia.blogspot.it/2012/01/il-mio-2do-contatto-con-la-pollitica.html

Le parti sono per litigare non per confrontarsi.

Quando vedo una soluzione ne parlo: ad esempio di infrastrutture.
E mi danno del comunista.
Poi con altri parlo di fiscalita' e mi danno di quello di destra.

Penso che alcune cose, idee, invenzioni siano buone a prescindere da dove provengono.
e viceversa.

Quindi io giudico quello che dicono e se qualcosa che dicono mi da fastidio ne parlo.
Per ES tutti i giorni avrei da sparlare di M$ ma non e' giusto ripetersi o parlare a vanvera. Porto solo cose che mi colpiscono.

Il gruppo delle groupie di grillo e' aberrante: sono andati al governo senza un programma (lo hai letto, vero?) e facendo proseliti con l'odio.

Ora un 25% di persone che si conquistano con l'odio e che vengono eletti con lo scopo di distruggere cosa potra' fare?
Abolire tutto e' molto semplice: si prende un aereo e si va dove non esiste nulla.
Io lo stavo facendo.
ma OBBLIGARE uno stato a trasformarsi nella giungla non e' bello.
Ed e' stupido se poi si vogliono i vantaggi di uno stato CIVILE.

Non ci arrivi che un gruppo di fessi con le leve in mano e peggio di un gruppo di scaltri?

Una storiella di un mio parente.
Dopo 40anni di lavoro il "padrun" si rompe le palle.

Il Prodi gli ha messo anche la legge del registro delle volte che va in bagno.
Le tasse lo assalgono: visto che lavora il doppio delle ore dei suoi operai (e gli straordinari vengon pagati di piu') si rompe le scatole di rischiare la pensione per cifre analoghe a quelle dei dipendenti.

Visto che sono 40 anni che gli rinfacciano di fare le scelte "sbagliate" (passare da 3 a 30 dipendenti) e di prendere soldi a ufo rubandoli a loro MA come ogni bravo brianzolo ama in maniera perversa il suo staff... decide di regalare l'azienda ai dipendenti.
Visto che le coop non pagano le tasse per bizzarria organizza i dipendenti in quella entita' ma solo 10 si sentono in grado di essere padroni di loro stessi.
Per i 2 anni in cui il "padrone che non serve a nulla" (TM) rimane come consulente per via della fiscalita' azzerata fanno soldi a palate e tutti gli ex-dipendenti anziche' investire si fanno il SUV. Il vecchio padrone non ha mai avuto un'auto che non fosse di 2da mano.
dopo 4 anni l'azienda e' chiusa.
Sono falliti.

Morale: quando si parla troppo male di altri senza portare idee (come fa grillo&C) vuol dire che non si e' capaci.

_Jack_ ha detto...

"i vari candidati dei vari partiti sono professionisti o comunque hanno un lavoro (avvocati, consulenti, amministratori o altro) che devono comunque tenere se vogliono avere un "dopo" e questo causa un grosso problema di assenteismo"

Ma questo è un GROSSO problema, non una virtù.
Visti gli stipendi d'oro che queste persone prendono al mese, NON DEVONO fare altro! Il secondo lavoro, per i parlamentari dovrebbe essere vietato dalla legge!
Oppure che se ne stiano a fare il loro lavoro; mica gliel'ha ordinato il dottore di candidarsi.

Altrimenti il Parlamento resta la solita "area ricreativa di cazzeggio" per gente che si parcheggia a maturare la pensione di parlamentare.

"Alleanza" è una gran brutta parola.
Alleanza implica che 2 o più parti accantonano una parte delle proprie idee ed obiettivi, per arrivare ad una coesione coercitiva al solo fine di mettere insieme il "numero più grosso".

Ma come fai a trovare una alleanza con forze politiche che sono la nemesi di tutto ciò per cui lotti?
Il M5S ha ragione a restare coerente e non allearsi.

E se l'asse PD±L proporrà per il Governo i soliti tartufi assolutamente incompatibili con i principi più basilari del movimento (no pregiudicati, no più di 2 mandati...) è giusto che al momento di votare la fiducia al Governo, il M5S voti NO.

Ora c'è il terzo incomodo e PD±L non può più far finta di niente nascondendosi dietro il dito delle borse che scendono "per colpa dei grillini" (LOL!).

Anonimo ha detto...

Si ma sei sicuro che non abbiano idee? I giornali non fanno altro che ripeterlo eppure a me sembra che ci siano molti laureati e professionisti in quel mucchio di "ignoranti" e che molti punti del programma siano realizzabili o sbaglio?

E' vero che sono contro Tav ponte ecc... ma a me sembra l'unico partito che abbia anche idee nuove e semplici.

Ad esempio io vivo a Roma in periferia, andare a lavoro in periferia è un inferno, andare in centro è impensabile.
Qui ci sono automobili ovunque, i trasporti pubblici fanno ridere e le ciclabili non ne parliamo.
Io dico, è così difficile incentivare il trasporto pubblico? No, però così non tutti pagano i biglietti e lo stato ci rimette, è così difficile installare dei tornelli sugli autobus per costringere tutti a pagare? No... e allora perchè non lo fanno?
Perchè chi dovrebbe farlo vive in un mondo tutto suo e neanche si rende conto dei problemi del paese.
I parlamentari del M5S almeno per il momento vanno in giro coi mezzi pubblici e c'è una piccola speranza che continuino così, piuttosto che dare fiducia ai soliti noti un tentativo l'ho fatto.

Ovviamente questo è solo un piccolo esempio ma se cominciassero ad ottimizzare ogni singolo aspetto dello stato secondo me qualche speranza di riprenderci ce l'abbiamo.

L'alternativa a loro sono i vecchi politici, gente davvero ignorante che ha avuto solo la capacità di farsi amici quelli giusti per andare avanti.

Per me quel gruppo di fessi merita più fiducia degli scaltri (che poi in Italia sono tutti quelli che fregano il prossimo) che ci hanno portato fin qui, quindi per il momento hanno il mio voto.
Se dovesse rivelarsi una fregatura amen, le leggi strane (vedi coop o condoni) in Italia si son sempre fatte e significa che ci meritiamo questo.

P.S.: Mi dispiace per il tuo parente schiacciato da una burocrazia ridicola, siamo arrivati al punto in cui si preferisce essere dipendenti piuttosto che imprenditori e quelle teste di c.... hanno la faccia di ripresentarsi ancora come salvatori della patria...

blu-flame ha detto...

Ma questo è un GROSSO problema, non una virtù.

In realta' e' entrambe le cose.
Ma al ministero delle infrastrutture lo metteresti un cuoco di provincia?



ma sei sicuro che non abbiano idee?

Dimmene una REALIZZABILE che non sia un ABOLIAMO!



le idee nuove non esistono e le idee semplici non ci azzeccano con la complessita' della societa' odierna.
Per esempio l'IVA online come la gestiresti (es una societa' B2C con sede in IT, server in DE e clienti un USA?)?


è così difficile installare dei tornelli sugli autobus?

Si e' un problema di spazio-costi.
diminuire la capacita' del bus del 10-20% vuol dire aumentare inquinamnento manutenzione e costi e non risolvere il problema visto che gli extra scavalcano quelli della metro.
Anche un aumento dei controllori non sortirebbe effetto visto che "non possono" multare gli extra (cosa gia' raccontata)
Come vedi non esiste un problema SEMPLICE.
Solo cambiando le leggi e dando piu' potere ai controllori (ma e' giusto? il PD si inalbererebbe e palerebbe di stato di polizia!) e ai caramba diminuirebbe il problema.

La politica esiste perche un vantaggio porta sempre degli svantaggi e ALCUNE leggi saranno complesse per accontentare tutti (aka essere piu' giuste).
Parlare di piu' pelo per tutti e di semplicita' a tutti i costi vuol dire avere la legge dei bantu'.
Quando si abolisce qualcosa BISOGNEREBBE pensare a tutti gli effetti collaterali come ho gia' detto a proposito della Urbani.

Cio' ovviamente non toglie che in italia abbiamo il doppio di regole degli altri stati e la semplificazione e' d'obbligo nonostante il PD dica il contrario.

Anonimo ha detto...

Ma infatti la storia degli autobus era un esempio... è chiaro ma qui nessuno sta dicendo di abrogare tutte le leggi, casomai di fare quelle che servono.

Ho provato ad andare con i mezzi pubblici per un po' e le ho viste tutte, un autobus pieno di extracomunitari contro un controllore e la polizia fuori dalla porta a guardare senza dir nulla... Se c'è un problema si risolve non vedo perchè si debba pensare che sia tutto irrealizzabile.

Diminuisci lo spazio sul bus ma togli auto dalla strada no? Se aumentano le entrate puoi fare più corse o prendere bus più capienti e la gente sarà invogliata ad utilizzarli, quindi meno auto e meno ingorghi... meno ingorghi fanno passare i bus più velocemente.... come vedi è una catena ma se nessuno comincia possiamo stare qui a parlare all'infinito.

Per le proposte realizzabili, eliminare l'IRAP ti sembra poco? Fa parte delle proposte che stanno uscendo adesso sul blog.

Tutte le idee del programma sono solo punti di partenza, è chiaro che ognuno va studiato a fondo, non è che domani mettono il reddito di cittadinanza a 1000€.

Stefano ha detto...

"Ma al ministero delle infrastrutture lo metteresti un cuoco di provincia?"

No, ma i governi precedenti hanno messo la Bindi (una zitella acida) al Ministro per le Politiche per la Famiglia. Una che una famiglia non se l'e' neppure fatta.

E questo e' solo un esempio.

E considerando i disastri che hanno fatto illustri e professionalissimi "professoroni", cose che un allievo del primo anno di Economia non avrebbe mai fatto, (come diceva Churchill "Uno stato che vuole rialzare l'economia aumentando el tasse e' come un uomo in un secchio che vuole alzarsi tirando su il manico") preferirei una casalinga, senza il substrato di preconcetti, teorie, influenze lobbystiche e condizionamenti bancari/massonici/accademici/esteri che hanno "cresciuto" i nostri illustri che ci danno "credibilita'" all'estero ma poi ci stroncano in casa.

blu-flame ha detto...

Ok per la bindi:
stolta e arrabbiata con il mondo.
Pero' dai e' come sparare sulla crocerossa.
:-P
Ci sarebbe sa guardare dentro il cervello di chi ha votato l'abominio.

_Jack_ ha detto...

"Ci sarebbe sa guardare dentro il cervello di chi ha votato l'abominio."


Hai proprio toccato un'altra questione spinosa per la quale i grillini si batteranno: la legge elettorale.

Con l'attuale sistema, voti il partito, voti le liste, e chi ti becchi, becchi. Non è che sulla scheda, accanto al simbolo puoi scrivere "Voto tutti tranne quello".

Vedi che in questi quattro commenti, sono già saltate fuori alcune cose che questi grillini vogliono sistemare?

Stefano ha detto...

"Ci sarebbe sa guardare dentro il cervello di chi ha votato l'abominio."

Ci sarebbe anche da vedere dove c'e' speranza.

Hai una fabbrica sull'orlo del fallimento, dove il CdA ha fatto di tutto tranne l'interesse dell'azienda stessa, con gestioni scriteriate e clientelari, a partire dal dopoguerra fino ad oggi, sperperando, mangiando, sbagliando o sbagliabile.

Ora c'e' il nuovo CdA da nominare. Il vecchio dice "Va bene, abbiamo lavorato da cu*o in tutta la gestione precedente, ora -giurin giuretta- cambieremo tutto e faremo in modo da far rifiorire l'azienda".
Il nuovo dice "Non abbiamo avuto mai occasione di provare le nostre strategie, che al momento non sappiamo neppure quali sono, ma non sarano sicuramente quelle dei precedenti 20 anni che ci hanno portato in questa situazione".

Tu cosa fai?
Voti il vecchio CdA di cui hai la CERTEZZA matematica che proseguira' nella gestione scellerata dei 20 anni precedenti, perche' quello vuole, perche' solo quello sa fare, continuare a sbranare il gregge vestendo per 2 mesi la pelle d'agnello. D'altra parte, finora si e' sopravvissuti, ma fino a quando?

Oppure voti un nuovo CdA, di completi incompetenti, forse, chissa', ma con una SPERANZA che qualcosa di buono in mezzo a tanto rumore di fondo salti fuori. Poi, vivaddio, salta fuori che sono peggio dei precedenti (e ci sono buone probabilita'), ma almeno la coscienza che CI HAI PROVATO a cambiare il destino con i pochi strumenti che ti lascia una democrazia a sovranita' limitata l'hai avuta.

E finisce che il "nuovo" fa piu' danni del "vecchio", con il quale vivacchiavi e potevi godere delle briciole, mentre il "nuovo" ha distrutto tutto a causa dell'incompetenza, della politica del NO e della "mancanza di credibilita'" estera.

CERTEZZA (di una vita mediocre, ma sicura, forse...finche' non scappano tutti a Cuba con il malloppo) contro SPERANZA (di un paese diverso per i nostri figli). Forse questo hanno votato gli italiani.

P.S. Goldman-Sachs, la "mano di dio in terra" come amano definirsi, ha detto che il M5S puo' essere una opportunita' irripetibile per l'Italia di cambiare il suo status internazionale e politico. Ora, c'e' da toccarsi le pa**e quando parlano, perche' vuol dire artiglieria "pesante" in arrivo... ma la cosa non lascia del tutto indifferente la politica estera e l'alta finanza... puo' darsi che questa "armata brancaleone" senza arte ne' parte sia "il battito d'ali" di qualcosa molto piu' grande (e nmeno controllabile) dei loro obiettivi...

Stefano ha detto...

"Dopo 40anni di lavoro il "padrun" si rompe le palle.

Il Prodi gli ha messo anche la legge del registro delle volte che va in bagno.
Le tasse lo assalgono: visto che lavora il doppio delle ore dei suoi operai (e gli straordinari vengon pagati di piu') si rompe le scatole di rischiare la pensione per cifre analoghe a quelle dei dipendenti.

Visto che sono 40 anni che gli rinfacciano di fare le scelte "sbagliate" (passare da 3 a 30 dipendenti) e di prendere soldi a ufo rubandoli a loro MA come ogni bravo brianzolo ama in maniera perversa il suo staff... decide di regalare l'azienda ai dipendenti.
Visto che le coop non pagano le tasse per bizzarria organizza i dipendenti in quella entita' ma solo 10 si sentono in grado di essere padroni di loro stessi.
Per i 2 anni in cui il "padrone che non serve a nulla" (TM) rimane come consulente per via della fiscalita' azzerata fanno soldi a palate e tutti gli ex-dipendenti anziche' investire si fanno il SUV. Il vecchio padrone non ha mai avuto un'auto che non fosse di 2da mano.
dopo 4 anni l'azienda e' chiusa.
Sono falliti."

Permettimi inoltre di contestare leggermente anche questo paragone, che ben poco ci azzecca con la situazione politico-economica attuale.
Il "padrun" aveva capito benissimo che la situazione era ormai fallimentare e senza via di uscita e ha semplicemente gabbato i propri dipendenti facendo credere loro che avrebbero potuto risollevare la situazione.

Se anche fosse rimasto alla guida chi ti dice che non avrebbero chiuso 2 anni prima...??

E di questi casi ne vedo tristemente tutti i giorni, essendo nell'Emilia delle coop, bianche e rosse che siano.

Aziende ormai irrecuperabili, dove i manager SCAPPANO, aziende talmente decotte che neppure un CdA di laureati ad Harvard con agganci a Wall Street potrebbe risollevare. Vengono date in mano ai soci operai con false speranze e poi li si deride se non riescono a far funzionare l'azienda, ormai arrivata al punto di non ritorno.

Speriamo che l'Italia questo punto non l'abbia raggiunto. Il fatto che i vecchi poLLitici siano ancora li' a litigarsi lo scanno mi fa ben sperare...

blu-flame ha detto...

Caro stefano
Prima di tutto il padrun.
Di casi simili ne ho visti diversi e quasi tutti molto simili.
Il caso che ho citato non solo lo conosco molto bene ma conosco bene la persona.
Il brianzolo old mode e' un animale strano e la SUA azienda e' SUA. E considera di proprieta' anche i dipendenti. Questo comporta molti fraintendimenti e sebbene voglia sempre tirar acqua al proprio mulino non tratterebbe male i propri dipendenti non piu' del proprio cane (tireresti un pedatone gratuito al cane?) o della propria auto?
Nonn parliamo dell'azienda che spesso arriva prima della moglie.

Detto questo sicuramente e' stato un voto di protesta, simbolo, speranza eccetera.
Diciamo che se il CdA dell'azienda ha fatto danno e arriva il circo da fuori e mangiafuoco prende per il culo tutti i membri del CdA chiamandoli ladri cazzari eccetera usando il megafono indipendentemente dal fatto che POSSA o NON POSSA fare bene ci vuole del pelo sullo stomaco e pochi neuroni.

Poi magari accade il miracolo: da grillini si trasformano. Buttano fuori il comico, fanno un programma, studiano, tirano fuori idee (vere non cazzate) e smettono di dire no e urlare.
Perche' si governa anche con i si (si fanno cose nuove) non con i no su tutto.
Ma allo stato attuale sono una compagnia di urlanti circensi senza meta.

Stefano ha detto...

"Poi magari accade il miracolo: da grillini si trasformano. Buttano fuori il comico, fanno un programma, studiano, tirano fuori idee (vere non cazzate) e smettono di dire no e urlare.
Perche' si governa anche con i si (si fanno cose nuove) non con i no su tutto.
Ma allo stato attuale sono una compagnia di urlanti circensi senza meta."

Su questo sono d'accordo. Ed e' su questo che si basa la SPERANZA: sperare che dietro le scimmie urlatrici, usate come ariete mediatico per sfondare la cortina di omerta' giornalistica filopartitica e filocontributopubblicoaigiornali, ci siano idee e fatti concreti.

Se non ci saranno, pazienza, ci hanno gabbato, ancora, come sempre, come hanno sempre fatto i partiti finora e che avranno gioco facile a tornare in sella.

P.S.: cari grillini, invece di "rifiutare" il contributo elettorale (che poi chissa' dove va a finire... magari nelle tasche di qualcun altro... o magari lo fare a parole e non a fatti...) perche' non lo ritirate e, ricevute alla mano, non lo date in beneficenza, Emergency, Telefono azzurro, Eenpa, terremotati emiliani/aquilani/ecc...???