martedì, luglio 05, 2011

l'aereo potrebbe presto diventare elettrico... Tua nonna!

Questo e' l'aereo del titolo verdosky






Questo e' l'aereo a elica della presentazione futuristica: non prima del 2035 ci saranno i materiali dice il comunicato farlocco.


Qualcuno per far si che se ne parli dice castronerie galoppanti e tutti i peones giu' a lodare la possibilita' del motore a rutti da stadio.

Se qualcuno dice che ha pensato, un lontano domani, di poter alimentare dei piccolissimi aerei per piccole tratte con delle batterie arrivano subito i pirla con una bella foto di un quadrireattore intercontinentale in decollo facendoci intendere che da lì a breve tutti i problemi energetici saranno risolti da questa nuova tecnologia.
Tutti sono felici:
i verdosky per aver potuto godere nel dare questa affermazione alla possibilità di non usare i vili combustibili solidi (chissà con cosa la fanno l'energia elettrica!)
i giornalisti che possono riportare una roba da fantascienza alla Buck Rogers spacciandola come attuale tanto dell'ignoranza del giornalista non se ne accorgerà nessuno.
Il popolino che bevendo queste cose non andrà a spaventarsi pensando a quando il petrolio finirà.

Evidentemente la speranza che in “the next two decades” siano sufficienti per decuplicare la densita' delle batterie e' per i vari redattori CERTEZZA.
New materials with promising capabilities for a new generation of energy storage are currently being investigated
Chiaro, no?

Altrettanto chiaro e' che non e' scritto il numero di passeggeri imbarcabili e il payload o la tangenza
http://www.eads.com/dms/eads/int/en/press/documents/Dossiers/Downloads/EADS-Brochure_VoltAir_English.pdf

Per chi non lo avesse notato il motore dell'aereo deve rimanere alla temperatura di ebollizione dell'elio liquido. (proprio questo mese "le scienze" ha un bel articolo sui superconduttori)
Ammettendo di aver risolto tutti i problemi di portarsi a spasso qualche centochili di liquido a temperature prossime allo zero assoluto, sicuramente una passeggiata per chi trova geGniale questa cosa che e' gia tragica per il rovente (al confronto) idrogeno liquido
http://allarovescia.blogspot.com/2007/05/idrogeno-trasporto.html
Probabilmente l'aereo e' idoneo per andare dall'aeroporto di milano linate a quello di varese malpensa, percorso che spesso pertocca ai milanesi (GRAZIE PRODI!), un budello di 70Km da percorresi in 2 o 3 ore.
Anziche' l'elicottero un aereo elettrico da 20 posti.

A questo punto, visto che gli ingavi mettono in bella mostra un liner di grosse proporzioni (4 reattori) che si beve circa 1000Kg di carburante ogni ora: vediamo quante batterie necessitano.
Un motore elettrico da 90.000HP 65MW sufficiente per portarsi a spasso per un ora un 747 a mach 0.9 consuma 65MWh.
Cmq noi decidiamo di avere batterie al litio per 65MWh, noccioline da bruciarsi in meno di un oretta, che LA centrale solare piu' grande d'europa produce, tenuto conto del caricabatterie, in 24h (leggi che ne servirebbero almeno 4 per ogni aereo RM-MI o RM-VA).
200Wh/Kg e' la densita' piu' alta della COSTOSA (da laboratorio) batteria al litio da buttare dopo SOLO 300 voli.
Per arrivare a 65.000.000Wh abbiamo bisogno di soli 325T che vanno arrotondati a 450T se non vogliamo dopo pochi voli ci lascino... in aria...
Un B747 ha un peso massimo al decollo, veivolo, hostess e carico e carburante (200T per 13.000Km), di 442Tonnellate.
La domanda e' dove mettiamo 450Tonnellate per fare varese-roma?
Ci facciamo seguire da un a380?
Non basta perche' il Maximum structural payload della versione freighter, la piu' grossa, e' solo 149,800 kg (330,000 lb).
MMMmmm
Andiamo dai russi che hanno il megagalattico esareattore con superruotone per grandi pesi porta la bellezza di 250Tonnellate.
E' cosi' capiente che l'esercito USA ne ha in noleggio la quasi totalita' (dopotutto ne esistono solo 2 di an 225 mrya). Un mostro! MA
MA
Ma anche tirando un cavo dal 747 e usando le tonnellate di kerosene che si ciuccia l'antonov non abbiamo payload sufficiente.

Salvo che qualche mente MALATA pensi che dall'oggi al domani si inventino batterie dalla capacita' di 100volte quella attuale si pensi che le batterie Ni-Cd sono in commercio dal 1910 e le LiCo sono solo 4 volte piu' capienti in peso ma durano molto meno con quelle richieste.

Perche sparano balle?

6 commenti:

Nexso ha detto...

Che ne pensi dell'aereo solare?
http://www.ecologiae.com/solar-impulse-aereo-ecologico/40005/

blu-flame ha detto...

ne pesnso quello che ne pensavo nel 1981, di cui quello del tuo link e' una banale imitazione: una curiosita' simpatica e un'opportunita' per veivoli speciali senza uomini a bordo (mappe, relais)

http://it.wikipedia.org/wiki/AeroVironment_Solar_Challenger

Anonimo ha detto...

ahahaha.....l'aereo serve per trasportare qualcosa o qualcuno .
.
quello solare ha un carico utile talmente ridicolo da non poter trasportare altro che il suo pilota .
.
sempre che abbia fatto pipì prima del decollo .
altrimenti non si alza da terra .
.
utile ......come è utile un deltaplano .
ma costa circa 6mila volte di più

Anonimo ha detto...

Una cosa che non capisco, è come la gente non sia in grado di afferrare il concetto di "bilancio energetico". Oggi vediamo il "cellulare che si ricarica parlando", quello che si ricarica col movimento, ecc. Immagino che il cellulare che si ricarica con la voce sfrutti la trasduzione, ma il trasduttore (aka microfono) non dovrebbe servire a fare, appunto, le telefonate? Perchè l'energia "sonora" che perdi per "ricaricare" il cellulare, come la recuperi? Aumentando l'amplificazione del sengale? E quindi consumando di più la batteria.

E' come dire che il caricabatterie che si attacca all'accendisigari non consuma energia, o che quell'energia è "pulita" :D

Anonimo ha detto...

C'e' sempre questo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Aereo_a_propulsione_nucleare

Non e' elettrico, ma non usa carburante...
Secondo me manda i verdoski in cortocircuito (No petrolio=benebene nucleare=malemale...)

E pensare come alternativa una bella prolungona intercontinentale...???

sagara ha detto...

sorvolando sull'assurdità del progetto "aereo a batteria", almeno attualmente parlando(in futuro non si può mai sapere...), faccio notare che la batteria ad alta densità e capacità esistono, sarebbero economiche e sono già brevettate. Si tratta delle batterie al magnesio su cui si è fatta all'università di padova.