lunedì, gennaio 14, 2019

stampante babbiona


Cosa interessa per una stampate?
Che abbia un buon gamma?
Che l'inchiostro duri piu' della stampa di un francobollo?
Che sia facile da usare avendo un bel display?
Che abbia l'RJ per far funzionare tutto il bailame che ormai abbiamo in casa?

NO!

che sia
carina e comandabile con il cellulare.

16 commenti:

iomestesso sempreio ha detto...

Che ci vuoi fare? i deficonsumatori hanno distrutto il mercato di qualunque cosa. Ormai trovi solo spazzatura stilosa nella grande distribuzione. Non sai quanto mi incazzo a vedere tutto costruito per i deficienti. Ti devi rivolgere al mercato del professionale anche come privato. Io non ho tv ma solo monitor "da aeroporto" pc dell portatile da ufficio, brutto ma va da dio, e tutto quello che posso me lo costruisco. Si vive meglio.

Stefano ha detto...

Purtroppo devo dare ragione a sempreio.
Sebbene le Canon siano le stampanti a mio avviso migliori sul mercato consumer (con buona pace di HP ed Epson, scadute drammaticamente anche nella fascia pro) e quelle che per ultime si sono piegate alle assurdita' consumer (ma se vuoi sopravvivere in quella fascia...senno' abbandoni come le varie Toshiba, Kyocera e Xerox, per non rischiare o dopo aver fatto una figura barbina...) in casa per me e i bimbi ho preso PC Dell e una multifunzione Lexmark, praticamente la base del mercato SOHO.
Solo che tale soluzione ha comportato attendere una strepitosa offerta per la stampante e rivolgermi all'usato per i notebook (altrimenti costosi una sanguinata, essendo due personal workstation).
Ovviamente il commento e' stato "ma come sono brutti rispetto a quelli esposti al mediacometeurouniworld...", dallo stupendo monitor lucidissimo e riflettente o dal design cellofonico...

La cosa piu' grave e' che tale malcostume si sta espandendo anche nel settore "pro", visto che sempre piu' "selfisti" assumono da pieni incompetenti (seguendo il Principio di Peter v. Wikipedia) posizioni di "potere" (responsabili acquisti e manager con laurea in scienze poLLitiche o latinologia teorica) e quindi si sentono in diritto di scavalcare le opinioni dei teNNici perche' loro che "sono studiati" sanno tuttoditutto, visto che riescono anche a farsi una foto nel cesso con lo stratagemma evuluti scimmia 2.0 dello specchio. riempiendo di inutili e dannosi orpelli macchine che dovrebbero vedere nella snellezza e semplicita' (intesa come "mno cose ci sono meno si guastano" e "riempire di funzioni inutili rende irraggiungibili qulle utili") la caratteristica di macchine profesisonali.

_Jack_ ha detto...

In genere quelle stampanti, quando finisce l'inchiostro conviene buttarle e ricomprarle: costa meno...

A casa campo ancora con una HP Laserjet 2100 che mi guardo bene dal cambiare.

Stefano ha detto...

"In genere quelle stampanti, quando finisce l'inchiostro conviene buttarle e ricomprarle: costa meno..."

E invece no!!!!
I 'stardi ti mettono sempre (e talvolta, ma non sempre, lo evidenziano) "cartucce a capacita' limitata" di modo che ti costringono (o te lo consiglia il rivenditore su indicazioni della casa madre), assieme alla stampante, a comprare gia' il kit di cartucce di ricambio (che costa all'incirca 2 volte la stampante) se non vuoi "buttarla" dopo un centinaio di copie.
Quindi il prezzo di una stampante consumer dovrebbe essere stabilito sempre dal "prezzo stampante+ricarica", visto che di fatto NON vengono compresii consumabili.
Questo sulle professionali non capita. Sarebbe una inutile perdita di tempo.

Stefano ha detto...

"stabilito": meglio "valutato".

Anonimo ha detto...

Ma... e cosa ne dite dello spazzolino da denti elettrico (gia' di per se' un oggetto in genere inutile) con il bluetooth ?

Stefano ha detto...

Che il minimo che gli puoi chiedere e' che ti dipinga i denti di blu...

Per me gia' non hanno senso i fitness tracker o gli orologi "smart" che non ti dicono l'ora che per un giorno (e poi muoiono se non li ricarichi). Ancora rimpiango il mio vecchio orologio a carica automatica che non ho MAI e poi MAI caricato in vita sua (lo portavo anche a letto...) in 10 anni di utilizzo.

L.Tiziano ha detto...

Le stampati a getto vanno acquistate solo se hanno cartucce indipendenti colori/nero e se esistono cartucce compatibili e resettabili.
Si comprano queste cartucce e il kit di ricarica e per molto tempo si è a posto.
Il costo dell'inchiostro è misero se rapportato alla cartuccia originale.

Stefano ha detto...

E se soprattutto le si usano regolarmente.
Mi sono trovato a dover comprare una laser a colori per uso domestico non perche' stampo molto, ma paradossalmente perche' stampo poco!!!!!
Visto che la stampante giaceva spesso inutilizzata per mesi (e non mi ricordavo di fare una stampa "periodica" di manutenzione) le testine regolarmente si seccavano e non si pulivano piu' (e una volta pulite un paio di volte poi morivano).
Ho quindi preso una laser dove non esiste il problema di prolungata inattivita'.

Anonimo ha detto...

non avete copisterie da 3 centesimi a pagina?

ImmaginaLeFoto ha detto...

@Stefano: allora non sono l'unico. Uso moltissimo lo scanner, ma la stampante la monterò due volte l'anno (la tengo in scatola nell'armadio ricambi).

@Anonimo: copisterie ne ho, ma devo prendere il treno (non ho l'auto) per arrivarci. Nel mio paese (4000 abitanti) solo i tabacchini fanno le fotocopie: con la risoluzione che vogliono loro, attivando sempre il "Fit to page", non riuscendo a leggere le immagini tiff o i documenti odt, ecc... insomma i soliti problemi dei 70enni (non è un'offesa, è una constatazione).

blu-flame ha detto...

e' molto interessante:
Faccio post in cui ci metto mesi per la raccolta e verifica delle info, portando delle tematiche che esplicitano la probabilita' che le nostre vite ne vengano stravolte in peggio, sventolando il vessillo del terrore che mi prende quando vedo i numeri folli (es il crollo di MPS che sta ancora avvenendo)... e non se li caga nessuno.
Perdere 50.000E o la vita dovrebbe essere importante.
Questo non solletica gli animi.


Poi faccio una immaginetta con il cello, per carita' sempre inerente allo spirito del blog, su un prodotto fesso da 30E e si scatenano i commenti.

Qualcosa mi dice che sto sbagliando qualcosa.
=:-P

Stefano ha detto...

Certo...

Che vista la tua platea dovresti astenerti dai commenti poLLitici... :P:P:P:P:P

Che ci vuoi fare: siamo una tribu' di nerd tecnocrati nostalgici ultraquarantenni rassegnati, che ormai la politica la subiscono passivamente e nascondono la testa sotto la sabbia (il silicio dei microchip), attendendo che Matrix ci infili un trasduttore nel cu...ehm nel cervello per farci immaginare un mondo ideale.

Io ho tentato di informarmi oltre le testate di regime (tutte...!!!), ma ne ho provato un tale disgusto e incattivimento che correlato alla consapevolezza di una pratica impossibilita' (almeno al momento) di poter fare qualcosa di concreto per cambiare (e non mi parlare di elezioni: come puoi vedere anche il "rivoluzionario cambiamento" non cambia una assoluta fava, Tsipras docet) gli strapoteri che ci governano che preferisco glissare per evitare di inasprire oltre il mio povero fegato.

Come disse Henry T. Ford: "Meno male che la popolazione non capisce il nostro sistema bancario e monetario, perché se lo capisse, credo che prima di domani scoppierebbe una rivoluzione." Qui ci vorrebbe il sangue. Ma temo proprio (anzi ne ho la storica certezza) che non basterebbe.

Anonimo ha detto...

in altri post c'è poco da commentare, dici tutto tu.
pure qui eh..c'era ben poco da dire. un momento socialnerd per noi lettori.

lo "sbaglio" è che i tuoi post sono pubblicati integralmente sulla homepage, quindi non sai cosa uno stia leggendo.
non puoi basarti sui commenti per capire cosa interessa di più.

per avere questa info dovresti tagliare il post a un certo punto (con un bel "leggi tutto"/continua o altro, ma credo che ci capita qua i post se li legge tutti per intero, in ogni caso. però avresti nota dei futuri articoli più letti. peccato per i 12 anni trascorsi.

Anonimo ha detto...

non capisco qual'è il problema. Una buona percentuale di persone non possiede il pc ma ha lo smartphone o il tablet... e anche per me che ho il pc trovo utile poter accedere alla stampante tramite app da cellulare. tra l'altro la stampante in questione traminte wireless si puo collegare al router di casa sostituendo il cavo rj. Polemica inutile.

Anonimo ha detto...

é un argomento "relatable". su mps posso solo dirti "insegnami" o "come.hai fatto.ad arrivare a tali cknclusioni". 0 contrubuto.
una stampante.l abbiamo piú o meno tutti.
comunque ho una canon serie TS6000, cartucce separate, TI FA STAMPARE IN BN ANCHE COI COLORI FINITI CAZZO, e ha la funzione smartphone.
l ho usata, qualcuno ti manda una mail veloce e hai il pc spento chissà dove, dalla mail stampi direttamente il documento.
é comodo e sopra.ogni cosa OPZIONALE, non ti costringono a usare la rete per farla funzionare