mercoledì, agosto 08, 2018

italici



puo essere  che io sia strambo, ma in pubblico, forse forse, é necessario avere un minimo di rispetto per gli altri.
se sei un caxxone va bene, ma non andare in mezzo agli altri a vantertene di quanto sei stolto
una buona fetta sella popolazione é di fatto una scimmia, senza cultura e istruzione,forse è per questo che gli extracomunitari si sentono così a loro agio.
ci vantiamo che l'Italia é  figa,che facciamo cose fantastiche e che abbiamo,noi solo, eleganza e savoir fair.
sono tutte balle
in un centro commerciale di lusso non denudi tuo figlio spedendolo sotto la fontana
quando ce la suoniamo e cantiamo da soli ricordiamoci che siamo poco meglio degli africani.
poi se un negro viene qua e ruba il posto di uno
che non sa le lingue,
che è  in fondo alla classifica OCSE
che fa denudare i figli in un centro commerciale pieno di tedeschi che portano il grano ai vari D&G e frette,
che mostra il culo agli avventori dei ristoranti
schizzando le fighette alla moda che cacciano 700E per un paio di scarpe
forse meritiamo l' estinzione e non dobbiamo lamentarci 

6 commenti:

Stefano ha detto...

Mi sa che qui hai preso una cantonata (nel senso del cantone svizzero...)
O meglio, non mi trovi del tutto d'accordo.
Non trovo cosi' disdicevole un po' di bambini che, complice una ondata di calore da allarme della Protezione Civile, sguazzano felici in una fontana creata e fatta apposta per andarsi a beccare una spruzzata in faccia (non e' la barcaccia di Piazza di Spagna, sono getti d'acqua in pressione da un marciapiede, senza neppure un cordolo, altro che barriere). E le "miss" shopping-addicted sono a distanza di sicurezza innaffio. Anche se una rinfrescata stile Marilyn sotto la sottana con quei getti, non lo ammetterebbero mai, ma lo gradirebbero assai!!
Altro invece sono i tuoi amici (si fa per dire, per riferirsi agli stranieri cacciagrna dell'articolo) tedeschi e francesi che nuotano, bagnano magliette, si fanno il pediluvio e riempiono le bottigliette nella Fontana di Trevi, in Piazza di Spagna e trattano le calli di Venezia come se fossero piscine, prendendo poi per il CULO gondolieri, turisti e vigili che li riprendono, ma che in realta' nulla possono, proprio perche' portano poi i $$ a D&G, Frette e al Danieli dopo essersi fatti un selfie a mollo nella fontana con la mano sul càzzo di Nettuno a Bologna o sulla tetta di Giulietta.
Noi saremo delle scimmie, ma chi viene da noi a visitarci come gradito ospite si adatta molto alla svelta... "When in Rome do as the Romans do"... ma a volte fanno cose che nessun romano (ma neppure loro se fossero a casa loro) farebbero...

"Bisogno punirli, educarli, dissuaderli"... si', belle parole, poi se provi solo a toccarli ti sventolano in faccia "el dinero" e ti dicono "Ehi, italiano mangiaspaghetti, io vengo, pago, ti mantengo e faccio quel ca**o che voglio". E noi zitti. Mentre quando vai a casa loro se butti una cicca per terra ti ammanettano e espongono al pubblico ludibrio con "Eh, les italiens...", giustamente, vivaddio, ma poi sono gli stessi che a casa nostra devastano e coprono di rifiuti piazze e monumenti.

QUESTO secondo me varrebbe la pena di far notare: mandrie di turisti aggreppiate e accampate devastando, brucando e coprendo di letame tutto, senza che nessuno abbia il coraggio di prenderli per la collottola e sbatterli fuori a calci. "Ma ho il dinero...!!!" E ficcatelo in rame il tuo dinero!! Invece no.
L'ospite ha SEMPRE ragione. Sia l'americano che spande $$ a destra e a manca sia il nordafricano in cerca di fortuna e portafogli altrui.

Siamo troppo buoni? Siamo degli smidollati? No, siamo solo "italiani".

zoomx ha detto...

Ho visto dei bambini fare esattamente lo stesso in una piazza ad Amsterdam con un gioco d'acqua ancora più grande e in rete ci sono foto della stessa situazione in altre città.

LuXXe ha detto...

Tutto bellissimo e scene che pure io ho già visto

Ma chiedetevi quanto è alto lo strato di NERO (melma,smog,m*rda) nel riciclo SOTTO quella fontana.

Cose da cag8 immediato.

blu-flame ha detto...

non dico che altrove non capitano scene sconsolanti ma aggiugi a ciò

non eravamo all' aperto ma in un centro commerciale isolato dove non passi per caso uscendo di casa

non faceva così caldo, era più di un mese fa, in agosto che si fa? mostri il pene?

a meno di 10 metri si trovavano tavolini di un ristorante costoso

i bambini erano arrivati vestiti NEL centro commerciale

la prossima?
fare pipi al figlio nella fonte battesimale perché gli scappa?

con questo se mi dici che i pochissimi turisti che arrivano in Italia spesso sono cafoni... forse è perché riusciamo ad attrarre per similitudine solo gentaglia

certo, ul cafone è ubiquo e diffuso ma straordinariamente ben rappresentato dagli italiani

mi è capitato si vedere crucchi che alla mattina alle 10 erano già col pieno di birra.
ma scene del genere neppure nel 3zo mondo
se accadesse arresto imediato

il fatto che in ita se scorti fuori tali mentecatti il giorno dopo sei sui giornali come cattivo che punisce poverini.
i

ijk ha detto...

Io la vedo diversamente. Quella descritta mi sembra piu una scena da nordeuropa, dove ai bambini è permesso quasi tutto e ovunque, che non una scena mediterranea o da terzo mondo dove c'è piu rigore per le forme e i bimbi nei centri commerciali li si portano puliti e pettinati.

Jimmy Flanagan ha detto...

Giro l'Europa da più di 10 anni con la mia compagna, in agosto, in auto, e ti assicuro che dove mi sono fermato che c'era una fontana di quelle a filo del terreno i bambini ci sguazzano come pesci, da Malmo a Digione.