lunedì, aprile 15, 2019

video e dubbi




In questi giorni sto testando un canale YT perche' intendo svecchiare questo bloggaccio.


Certo, ho circa 200 post lasciati a meta' da pubblicare ma alla fine, parliamoci chiaro, sono sempre le stesse balle:


spiegare all'idiota che pensa di vedere il 4K su di un 40” (un tecnico sa gia),
redimere quello che pensa di poter comperare un tv 4k a meno di 10.000E (un informato sa gia')
chetare il furbo che pensa che 500W di ampli siano pochi e necessita di 1650W andando da un
nessuno koreano con in mano 300E, pretendendo inoltre di avere nel prezzo anche le casse.
L'economia spiegata con “se spendi 1000E non li hai piu' in tasca”. Roba che dovrebbero spiegare alle elementari ma sconosciuta persino da chi ha la PI che non sa il funzionamento delle tasse.


Ci sarebbero anche temi piu' complessi appena iniziati con 2 o 3 post nella main directory, come ad esempio il vero e proprio progetto di una cassa acustica (40 post), oppure la scelta dell'autovettura (ben 60post!). 

Ma si tratta di un impegno oneroso perché dovrei essere piuttosto preciso e ci sono cose che non conosco, come cosa esiste oggi in commercio in altoparlanti sfusi. 

Tutta roba che e' giustificata solo se accompagnata da una diffusione importante. 
Se devo buttare 300 ore per qualcosa e poi la cosa viene letta da 400 tizi, di cui la meta' se ne vanno dopo qualche secondo perche' o sono BOT o gente infastidita, capiamo che non serve a nulla. 

Gia', Gli umani che leggono sono pochi e quelli interessati meno ancora.

Alla fine non so se il gioco del blog valga la candela. Sono un po' stufo.
Non dico che tutt'italia debba leggere le mie, pessimamente scritte, elucubrazioni, ma almeno essere utile a piu' di qualche decina di persone, visto che scrivo qui da 2006, si. Non pretendo i numeri di attivissimo o un personaggio TV, sono conscio di non essere mainstream e non simpatico, ma neppure di aver piu' BOT che umani.

Alla fine se faccio una pizzata potrei raccogliere piu' persone.
Se diamo un valore del livello “costo spazzino” del tempo impiegato, convertendolo in “pizza d'asporto” e distribuendola gratis, potrei certamente attirare in piazza molta piu' gente di quella che ha mai letto il blog.

Anche i commenti sembrano quelli di un luogo morto. 
Ogni tanto si accendono per post imprevisti, per post fatti su cose che trovo esaltanti come i Wintergatan (la macchina lignea dalle palle saltanti) pare che non siano interessanti. 
Forse il mio mood non incontra o forse sono un idiota a guardarmi tutta la costruzione della macchina e di come ha risolto molte menate o aver visto quel video almeno 10 volte. 

Non riesco a dare una direzione, forse dovrei scrivere piu' delle porte che si aprono verso l'esterno con la gente che non riesce ad aprirle (molti commenti) piuttosto che fare un post in cui ci metto un mese solo per recuperare numeri che non esistono sul solare (1 commento) di qualcosa che e' oggettivamente importante visto che ci butteranno 59 milioni di NOSTRI, VOSTRI soldi?


Il libro sui tv, scritto in anni, ha avuto 300 download.
Una miseria.

I casi sono 3:
Il taglio non interessa, e' bello comprare una tv 4k e vantarsi con l'amico di far uso di droghe.
Il media e' errato.
Il libro e' una medda atroce.


Certo, scrivo da cane rognoso, ma vedo di peggio su alcuni giornali nazionali (quelli che parlano di vermi alieni e scooter elettrici da 20$). 
Ogni tanto, quando li leggo e non capisco il senso del discorso, devo chiedere alla morosa, molto piu' attrezzata sull'italica lingua: 
“ma secondo te, questa frase del giornale xxx e' in italiano? Perche' non riesco a capire cosa voglia dire” 
Alla risposta negativa mi chiedo se gia' in seconda pagina l'attenzione del direttore e' andata in vacanza. 

Almeno “ho contento, ci ho arrivato uno” tanto deriso dal mainstream quando pronunciato dallo sportivo illetterato lo capisco, e' meno conciato di "giornale fakkaro" perché non cerca subordinate a raffica credendosi un Baricco.

Inoltre il libro contiene meno mincxiate di un paio da 60E redatti da proffi universitari indigeni che lessi. Per cio' non dovrebbe essere proprio cosi' pessimo. Magari mi sto illudendo?
Non pensavo certo di raggiungere milioni di lettori, ma neppure, tolti i BOT&c, circa 300.


Intanto provo come funziona YT, nei test carico 2 video che avevo in giro: ero parte dei senior,  il capitano in seconda del vascello che abbiamo portato in regata: uno shooner di 22m in acciaio da 80T.


Questi video sono stati ripresi durante la regata “the tall ship mediterranea 2007” organizzata da Sail Training International. 
Sono stati fatti per documentare per noi e per i ragazzi la manifestazione. 

La regata nasce, nel 1952, con l'intendo di creare una comunità transnazionale per unire i popoli che uscivano dalla guerra. In pratica un ambiente dove diverse culture potessero incontrarsi e formare cosi' l'EU.
Nel 2007, guarda caso,  Sail Training International è stata nominata per il Premio Nobel per la Pace per il suo lavoro nel promuovere la comprensione e l'amicizia internazionale.
Vi assicuro che e' cosi'.


Il video e' stato ripeso, montato, e sonorizzato in barca, in navigazione, durante la tallship.

E stato girato con una telecamera DV PAL panasonic consumer del 2005 3ccd, purtroppo YT non prevedendo la risoluzione europea, e con uno stream mooooolto lontano dai 25Mbps della videocassetta ha peggiorato la qualita' non di poco.
E' stato montato usando un PC portatile PII acer con la barca in navigazione con il mouse che se ne andava a spasso da se sul tavolo da carteggio. Vi lascio immaginare.
E' stato commentato con un microfono costruito artigianalmente partendo da una cuffia ad archetto che regalavano nelle stazioni di servizio per un pieno: sapete, in mezzo al mediterraneo potete trovare dei tonni, ma non rivenditori di materiale audio. e nelle cassette degli atrezzi si trova un tesoro.

Nonostante cio' e' stato trafugato dallo stato e da emittenti locali pugliesi che non hanno neppure detto “grazie”




Vorrei dei pareri
Voi cosa ne pensate, apro un canale?
A qualcuno e' utile il mio blog di serie b, devo continuare?
Meglio pensare a qualche altro media, come YT, ricominciando a raccontare sempre le stesse cose da capo in una maniera nuova?
Magari rischiando di aver la presenza scenica di un cotechino, dopotutto non e' una materia particolarmente divertente, non mangio schifezze e non apro scatole.
Meglio lasciar perdere e basta?
Sinceramente ho qualche piccolo dubbio (fate il gesto di spalare il carbone in una locomotiva).....


aye aye sir!














43 commenti:

Baelfire ha detto...

I tuoi post sono estremamente interessanti però, obiettivamente, la scarsa attenzione alla forma in cui sono scritti, scoraggia un po'. È l'unico vero limite ed il motivo che tiene lontani molti possibili lettori.

Nonostante la fatica nella lettura, grazie comunque per avermi edotto su alcuni temi.

Libbero ha detto...

Ciao, ti seguo da un paio d'anni e mi dispiacerebbe molto se smettessi di scrivere!
Il taglio tecnico che dai quando parli di illuminazione, fotografia (A/V in generale) ed ecologia è davvero interessante per un neofita.
Ho appena finito il libro sulla scelta dello schermo, trovato utilissimo anche se probabilmente si potrebbe organizzare meglio la struttura dei capitoli e la veste grafica.
Riguardo YT non so, personalmente non lo uso molto ma potrei cambiare idea.
Nella conta dei lettori magari non hai considerato il feed RSS (ti leggo da Feedly e vedo che lì hai 71 lettori). Se cerchi di aumentarne il numero potresti usare altri canali (FB? Medium?) e strutturare/studiare la parte di comunicazione e presentazione dei contenuti.
Forse il mix articoli tecnici / blog personale può non attirare molto, no saprei.
In ogni caso grazie per ciò che hai scritto sinora!

enrico.gi.elle ha detto...

Come già altri hanno commentato il blog ha principalmente un problema di "marketing", non ti arrabbiare :)

La forma è molto importante ed il tuo blog praticamente non ne ha: testo bianco su fondo nero rendo pesante la lettura così come anche l'impaginazione approssimativa e l'uso essenziale di immagini.
Riguardo allo stile di scrittura dovresti evitare l'eccessivo uso di espressioni di scherno verso "la gggente" e curare meglio sintassi e costrutti.

Il libro ha gli stessi problemi, è una raccolta di una serie di post che NON fanno un libro ma, appunto, una raccolta. Io l'ho trovato difficile da seguire e, dopo la prima lettura, mi sono chiesto "sì ma come ca--o lo scelgo 'sto tele?".

YT per me è inutile, lì è decisione tua ma se i tuoi pur pochi lettori sono come me penso che non avrai grandi soddisfazioni.

Passando alla parte propositiva io vedrei una totale rifondazione del blog partendo dal suo motore, passando per un tema semplice e curato per finire ai contenuti.
Ecco, i contenuti dovresti variarli un po' di più. Sono belli gli articoli tecnici e da te ho imparato tantissimo sul WiFi, rinnovabili e sull'illuminazione corretta degli ambienti però vedrei bene degli articoli più generalisti, delle riflessioni e non sempre critica seppur motivata e giustificata.

Il blog di mattia potrebbe darti lo spunto a livello grafico ma, per spiegarmi bene, anche quel blog è diventato solo polemica e certe vole anche per partito preso; in pratica non lo leggo più con attenzione ma per abitudine, figuriamoci se commento.

Ricordo delle prove di auto che a me sembravano interessanti e che leggevo con piacere, i post di nautica, quelli sul cibo. IMHO, 10 post sulla PEC che fa cagare ma che oramai ci tocca non servono, soprattutto se non aggiungono nulla di nuovo.

I commenti non sono tanti perchè spesso non c'è da commentare molto su articoli tecnici, viceversa sulle riflessioni o sui post più generalisti potrebbe esserci maggiore spazio.

Sulla parte tecnica tipo SEO e metriche varie io non so aiutarti ma di certo non puoi prescindere dal loro utilizzo se vuoi raggiungere un pubblico più vasto con conseguenti commenti.

Ecco, ho scritto di getto cose che giravano per la testa da tempo.

P.S. mi sembra che a suo tempo ti proposi di revisionare i tuoi post prima della pubblicazione, in linea di principio la proposta è ancora valida soprattutto se ci montiamo su un blog tutto nuovo.

enrico.gi.elle ha detto...

Come già altri hanno commentato il blog ha principalmente un problema di "marketing", non ti arrabbiare :)

La forma è molto importante ed il tuo blog praticamente non ne ha: testo bianco su fondo nero rendo pesante la lettura così come anche l'impaginazione approssimativa e l'uso essenziale di immagini.
Riguardo allo stile di scrittura dovresti evitare l'eccessivo uso di espressioni di scherno verso "la gggente" e curare meglio sintassi e costrutti.

Il libro ha gli stessi problemi, è una raccolta di una serie di post che NON fanno un libro ma, appunto, una raccolta. Io l'ho trovato difficile da seguire e, dopo la prima lettura, mi sono chiesto "sì ma come ca--o lo scelgo 'sto tele?".

YT per me è inutile, lì è decisione tua ma se i tuoi pur pochi lettori sono come me penso che non avrai grandi soddisfazioni.

Passando alla parte propositiva io vedrei una totale rifondazione del blog partendo dal suo motore, passando per un tema semplice e curato per finire ai contenuti.
Ecco, i contenuti dovresti variarli un po' di più. Sono belli gli articoli tecnici e da te ho imparato tantissimo sul WiFi, rinnovabili e sull'illuminazione corretta degli ambienti però vedrei bene degli articoli più generalisti, delle riflessioni e non sempre critica seppur motivata e giustificata.

Il blog di mattia potrebbe darti lo spunto a livello grafico ma, per spiegarmi bene, anche quel blog è diventato solo polemica e certe vole anche per partito preso; in pratica non lo leggo più con attenzione ma per abitudine, figuriamoci se commento.

Ricordo delle prove di auto che a me sembravano interessanti e che leggevo con piacere, i post di nautica, quelli sul cibo. IMHO, 10 post sulla PEC che fa cagare ma che oramai ci tocca non servono, soprattutto se non aggiungono nulla di nuovo.

I commenti non sono tanti perchè spesso non c'è da commentare molto su articoli tecnici, viceversa sulle riflessioni o sui post più generalisti potrebbe esserci maggiore spazio.

Sulla parte tecnica tipo SEO e metriche varie io non so aiutarti ma di certo non puoi prescindere dal loro utilizzo se vuoi raggiungere un pubblico più vasto con conseguenti commenti.

Ecco, ho scritto di getto cose che giravano per la testa da tempo.

P.S. mi sembra che a suo tempo ti proposi di revisionare i tuoi post prima della pubblicazione, in linea di principio la proposta è ancora valida soprattutto se ci montiamo su un blog tutto nuovo.

Anonimo ha detto...

come già detto mesi fa, mi sono letto in poco tempo quasi tutto il blog, spesso e volentieri non c'è da commentare, o chi legge non ne ha le conoscenze. lo sfondo nero invece è ottimo visto che sono articoli lunghi, specialmente se come me leggi di notte al buio aiuta molto a non stancare gli occhi.

pure se manca un po' di revisione del testo..non importa. imho questo è il pubblico scarso che puoi avere con questi argomenti. in realtà se non fosse per una volta che cercavo qualcosa su pentax non avrei neanche mai trovato sto sito.

Anonimo ha detto...

A me piace molto il tuo blog, soprattutto i post tecnici che forniscono spesso un parere diverso dal solito mainstream.
Nei tuoi panni cambierei sicuramente motore del blog, dando anche una svecchiata con un tema più moderno e un occhio più attento alla forma.

wappy ha detto...

Io sono uno dei 300 (spartani?), che ha scaricato il tuo libro sui TV (e che l'ha commentato). L'ho trovato estremamente interessante, insieme a quasi tutto il resto di ciò che scrivi.
Sulla diffusione del tuo blog purtroppo mi accodo a quanto scritto sopra, la sostanza è essenziale, ma la forma vuole la sua parte. Mi è capitato spesso di consigliare la lettura di tuoi post ma sempre con l'accortezza (per il consigliato) di sorvolare sulle mancanze sintattiche.
E' davvero tanti anni che ti leggo, ti ho trovato su Hardware Upgrade (mi pare) e da li ho recuperato anche il blog di Butta e tanti altri. Per me sei un riferimento e mi spiacerebbe smettessi di scrivere..
Per quanto riguarda andare su YT ti avverto, per quanto IO seguo e capisco, li la forma è ancora più importante, le cose da dire devono essere poche e concise. Devi avere un ritmo e non sbrodolare, altrimenti rischi che l'ascoltatore ti molli a metà.
Ho seguito per qualche video un tipo che vende e fa prodotti audio (Sbisa64 - audiocostruzioni) ma il suo ritmo lo rende a volte soporifero (e dice cose interessanti!), viceversa Techmoan (e per me l'inglese è ostico) è sempre interessante e con il ritmo "giusto". Questo giusto per dare un paio di esempi.

LucaL ha detto...

Mi accodo ai commenti già fatti...Uno dei pochi luoghi in lingua italiana (anche se con qualche errore) dove è possibile ricevere informazione e formazione gratuita.
Tante cose già le sapevo, tante le ho imparate, tante sono spunto per guardare con ochhi diversi quello che ci circonda.
Cosa aggungere? Ad un certo punto, dopo tanta teoria, bisognerebbe passare alla pratica. Consigliare la marca/modello X o Y basandosi su esperienze dirette non sarebbe male...Specialmente nel ramo pc, che mi tocca solo di striscio ma mi interessa comunque molto.
oppure tutorial specifici su come settare/configurare gestire reti o impianti audio...per quanto possibile darei più che volentieri il mio contributo.

Cooley ha detto...

I tuoi post tecnici sono molto interessanti.
Si vede che scrivi di pancia, ma alla fine penso che se una parla di "cose tecniche" con passione come fai tu alla fine la pancia (leggi passione) ci sta.
Anche io sono uno di quelli che legge tramite un lettore di feed "theoldreader".
Personalmente (ma scommetto 2 birre contro una gazzosa che anche tu condividi) ritengo che utilizzare YT per parlare sia un pò come mandare un fax utilizzando 16M di colori... :)
Ad aspera!

Anonimo ha detto...

Prima di tutto, vorrei ringraziarti per il tempo e fatica che dedichi a scrivere sul tuo blog.
Non penso che passare ad un altro formato (youtube o fb) possa migliorare la situazione.
Io ho preso l'abitudine di passare sul tuo blog quando so di avere almeno 10 minuti per leggere con calma qualche articolo: magari non sono d'accordo con quanto esponi (solo ogni tanto), ma comunque mi tocca accendere il cervello visto che negli articoli, anche se scritti di fretta, motivi le tue opinioni e magari ci devo ragionare sopra.
Il "pistolotto" solo per dire che questo blog richiede un pò più di attenzione che il video di tendenza di youtube o l'hashtag di moda di Instagram e questo ti taglia di un bel po' la platea, visto quello che è diventato il web.
Se proprio vuoi fare qualche miglioramento, potresti curare un pò la stesura degli articoli per rendere la lettura più scorrevole.
Comunque vada a finire (blog, youtube, fb o altro), continua a fare quello che ti piace!!!

Chr25

ioMestesso ha detto...

Ti prego non smettere, ti leggo da .... e chi se lo ricorda e passo a dare un'occhiata se hai scritto qualcosa di nuovo quasi giornalmente. Non commento quasi mai su nessun blog/piattaforma per mancanza di tempo e perche e costantemente una battaglia persa contro l'idiozia umana. Purtroppo lo scarso successo del tuo blog riflette la voglia di informarsi e usare il cervello della stragrande maggioranza delle persone, sopratutto in italia. Da un popolo di amanti della squadra del cuore, suv e tv 4k cosa ti aspetti? nessuno vuole sentirsi dire che non e cosi furbo come crede.
Il consiglio migliore che ho per te e di cercare di guidare direttamente le persone alle scelte corrette in modo un po piu diretto. purtroppo la massa non vuole ragionare con la propria testa, vuole qualcuno che li guidi verso la scelta in modo facile. Adoro le tue prese di posizione anche se non sempre sono d'accordo, ma se vuoi piu lettori, potresti aggiungere e non sostituire un po di consigli pratici e diretti che possano indirizzare le masse verso scelte piu corrette. Potresti ad esempio indirizzare gli utonti consumatori verso quei pochi marchi che ancora cercano di proporre qualita al posto delle inutili siglette, aiutali a non sparire!

Anonimo ha detto...

Ciao. Ti leggo da credo un annetto e trovo spesso interessanti e divertenti i tuoi post. Faccio parte di quei millemila che leggono spesso ma non commentano praticamente mai.
Diciamo che per il tipo di informazione che fornisci e per lo stile con cui lo fai, non credo avrai mai grossi numeri. La maggior parte della gente che conosco ha grossissime capacita' di interpretazione della realta' e spesso non riesce a seguire un discorso composto da piu' di trenta parole e/o tre frasi consecutive per caduta di attenzione (in questo penso che lo smartphone sia una delle piu' grosse sciagure mai capitate all'evoluzione della specie umana)...
Personalmente eviterei YT come la peste. Non sono mai riuscito a seguire nulla di decente in video. Penso che l'informazione debba essere principalmente in forma di parola scritta. Un testo lo puoi leggere dovunque e comunque con un impegno minimo. Spesso mi capita di leggere articoli o commenti in due minuti durante una pausa caffe' al lavoro, magari durante l'attesa di ricevere una mail o nell'aspettare che mi rispondano al telefono. A volte leggo di sfuggita cose interessanti che poi mi riprometto di rivedere o le leggo a rate in pezzi/bocconi di trenta secondi l'uno. Col video tutto cio' e' impossibile, intanto perche' un video prevede perlomeno la presenza di una cuffia e poi perche' un video spezzettato e' inconcepibile (su YT poi che ci ficcano pure la pubblicita').
-
Se posso, ti consiglierei di continuare col blog, migliorando un pochetto la grafica ma mantenendo lo stile minimale. Potendo scegliere preferirei anche pochi post "cicci" piuttosto che tanti "smilzi". Preferisco decisamente fare delle letture che siano il piu' possibile simili al taglio di un servizio giornalistico di approfondimento piuttosto che tante notizie e spunti sparsi.
Comunque grazie per quello che fai, e non scordare che i lavori piu' importanti e i veri servizi alla comunita' sono sempre quelli che non si vedono.
Ciao
FS

masand ha detto...

Non ripeto quel che già ti hanno detto tutti. Il concetto è importante, ma anche presentarlo in un certo modo ha il suo perché. Un canale YT ha bisogno di essere gestito e portato avanti con video e audio di qualità. Per il resto, nulla da dire. I ocntenuti ci sono, perderli, in qualsiasi forma che sia scritta o visiva, sarebbe un peccato.

Ciao.

Nick ha detto...

Ciao, ho conosciuto il tuo blog tramite gli interventi su quelli di attivissimo e butta. Mi piace il tuo punto di vista trasversale.
Adesso visito il tuo blog ogni settimana perchè trovo i tuoi post di solito interessanti, mi spiacerebbe se smettessi.

Come ti hanno già suggerito altri, credo potresti migliorare la forma, grammatica e sintassi dei tuoi scritti. Mi sono trovato a dover rileggere più volte interi paragrafi per capirne il senso.

Giustamente deridi gli stolti, tuttavia credo che un approccio diverso aiuterebbe ad aumentare il numero delle visite ed i commenti.
Mi piace il tocco ironico nelle recensioni tecniche, andrebbe solo un po' raffinato, anche perchè si vede che "ne capisci" ma il lettore occasionale potrebbe essere scoraggiato e non tornare sul blog.

Riguardo YT, non so, il server dell'ufficio mi blocca quindi non ho accesso ai tuoi video. In ogni caso preferisco leggere.

Ciao, in ogni caso grazie e complimenti.

Anonimo ha detto...

Quoto con chi mi ha preceduto, riguardo la forma, l'italiano da curare.
Alcuni argomenti già sono difficili da comprendere, da chi non ha competenze, perché tecnici, se poi non si capisce nemmeno la frase...
A volte, per le frasi, parole contorte, faccio fatica a seguirti, quindi, dopo qualche rigo, mollo la lettura.
Anche sulla ripetitività di alcuni argomenti sono dell'avviso che se non aggiungono nulla di che, meglio evitare.
Il blog in sé è interessante, indipendentemente se si condividano o meno le opinioni, quantomeno perché offre un diverso punto di vista ed è argomentato.
Insomma non è fuffa.
Anch'io, comunque, ho il blog tra i miei feed.
Su youtube, la tendenza pare sia quella di spostarsi su quella piattaforma.
Lì però è necessario curare anche il montaggio, le luci...
Quindi se c'è qualità, si emerge anche con un semplice blog; non serve youtube. Vedi Paolo Attivissimo.
E poi, è un posto sovraffollato pure quello.
Difficile emergere sul web.
Un saluto.
Tony

Anonimo ha detto...

Cosa posso dirti? Leggo quasi tutti i tuoi articoli. Tralascio a volte quelli troppo lunghi. Per un problema di tempo. Se ricordo bene, li chiami sbrodolate... e forse un po' lo sono. Diciamo che la sintesi non e' il tuo forte... :-)
Per quanto riguarda l'italiano che usi, e' molto migliorato. E l'enfasi generosa che ci metti avra' pure un prezzo. Quando vuoi, poi, scrivi pure bene.
Anch'io sarei per dirti di continuare con il blog. Come gia' hanno detto altri: meglio pochi ma convinti.
E poi, se sono il felice possessore di un plasma Panasonic, e' merito tuo, che mi hai fatto capire un po' di cose! Il buono di Internet e' che, in mezzo a tanta medda, si trovano anche cose di valore!
Concludo come gia' altri: grazie per tutto quello che hai messo sul blog e per il tempo che ci hai dedicato. E, come gia' detto da altri: fai quello che hai voglia di fare e che ti piace!
Fred

Giuspi ha detto...

Confermo quanto detto dagli altri sulla forma e sulla prolissità.

Comunque, se un post non riceve commenti non vuol dire che non sia apprezzato - io ad esempio mi sono letto tutti quelli sulla storia della TV. Anche quello delle palle era interessante, ma onestamente non saprei cosa commentare.

Ciao

Anonimo ha detto...

Non imorpta in che oridne apapaino le letetre in una paolra, l’uinca csoa imnorptate è che la pimra e la ulimta letetra sinao nel ptoso gituso. Il riustlato può serbmare mloto cnofuso e noonstatne ttuto si può legerge sezna mloti prleobmi. Qesuto si dvee al ftato che la mtene uanma non lgege ongi letetra una ad una, ma la paolra nel suo isineme. cuorsio, no?”

la forma importa fino a un certo punto, come appena dimostrato.
stupirà forse sentirselo dire da uno che ha fatto il classico, il filo logico del blog non mi ha mai dato problemi di comprensione anche se a volte fa strani giri grammaticali (del resto nelle altre lingue puoi trovarti verbi soggetti e aggettivi a cavolo rispetto all'italiano).

Anonimo ha detto...

Il canale YT è una buona idea, e non servono effetti speciali vedi greg garage. E se continui col blog basta sfondo nero.

Anonimo ha detto...

la differenza è che qui leggo molte cose che non so. greg spara banalità risapute nel 99% dei suoi lunghi video (ma sono eccezionali se hai 15-20 anni e non hai mai aperto una rivista auto).

sfondo nero forever.

ijk ha detto...

Leggo con interesse e divertimento.
Sugli articoli tecnici c'è da imparare.
E poi sei uno dei pochi a gridare che il re è nudo anche se non sempre ci prendi. E su tante cose non sono d'accordo con te ma ci sta.
Oggi ho visto la pubblicita di un convegno della locale confindustria sulla blockchain e mi sei venuto in mente. A parte te ( e me) non ho mai letto di critiche alla blockchain.
Amo la lettura ed un canale YT non lo seguirei. Lo trovo volgare.

Stefano ha detto...

Ti seguo da anni ed anni, anche quando non eri su internetto...
Solo che oggi il mondo e' dei cazzari, in edicola, in televisione, al lavoro, nei posti di comando... piu' sei cazzaro piu hai successo, piu' hai successo e piu' per mantenerlo diventi cazzaro...
Ora se molli anche tu cede un altro baluardo degli anticazzari (qualche esempio: tu, Di Grazia, CICAP, BUTAC) a favore dei cazzari che a colpi di like e di clic fanno passare per vere le loro fesserie (perche', come si dice, una bugia ripetuta abbastanza spesso diventa verita') solo perche' "sono seguitissimi": la Ferragni non e' piu' bella, intelligente e furba perche' e' piena di "like", e' lo stesso una fighetta stronza e insignificante.
il tuo video delle palle saltanti e dell'organo di legno l'ho fatto vedere anche ai miei bimbi, ma questo tu non lo puoi sapere, perche' noi (io) non ho feisbuc, ne' twitter e odio YT, il tuo libro l'ho letto online e non l'ho scaricato (perche' non ho tempo di leggere offline)...

Non sarai MAI famoso quanto i cazzari, perche' loro vivono di quello, tu no.
"Un cane che morde un uomo non fa notizia, il contrario si'".
La verita', rigorosa e monotona non e' "attraente" come una balla sulla quale puoi costruire qualsiasi infrastruttura per renderla affascinante.

E se qualcuno avese un dubbio (pochi, molti non vogliono trovare confutazione alle proprie convinzioni tanto sudate...), la assoluta mancanza di voci contrarie non puo' che confermare quelle false.

Non mollare, sembra che qui fuori ci sia il deserto, in realta' tanti occhi "indiscreti" ti osservano e riescono a capire cose c'e' di vero (almeno quelli che lo vogliono sapere).

Andrea Mannin Fiaschi ha detto...

Sfondo nero fantastico.
Badi alla sostanza e dici la verità. Non avrai mai successo ma sei troppo divertente.
La mia valvola di sfogo preferita.
Tante volte scrivi quello che avrei voluto scrivere io, ma sei più sagace e sfrontato!
Scrivi meno, ma scrivi.
Il libro mi è piaciuto ma non servirà a niente. Chi compra, compra.
YT ci vuole una casa di produzione. Se la fai...
Così il video proprio non va.
Grazie!

pKrime ha detto...

Ciao,

approfitto dell'occasione per uscire dal lurking

Innanzitutto grazie per il tuo blog: gli argomenti e i ragionamenti sono molto interessanti. Devi continuare? Se ti va si, altrimenti prenditi la pausa e il riposo che meriti e torna a scrivere quando e se ne hai voglia.

Il libro sui tv, scritto in anni, ha avuto 300 download. Una miseria.
I casi sono 3: Il taglio non interessa, e' bello comprare una tv 4k e vantarsi con l'amico di far uso di droghe. Il media e' errato. Il libro e' una medda atroce


Ricado nel caso 0: non mi interessa la televisione. Ma chiedo: il libro è disponibile su Amazon/Lulu o altri canali dedicati? Magari una reimpaginazione e un'occhiata ai consigli dati in questi commenti, e la possibilità di scaricarlo sul Kindle lo renderebbero più abbordabile

Alla fine se faccio una pizzata potrei raccogliere piu' persone

Ecco, mi sembra una buona idea, anche se difficilmente riuscirei a partecipare per ragioni geografiche. Ai bei tempi internet riusciva ad aumentare le opportunità di associazionismo nel mondo reale. Un'associazione culturale, una serie di workshop e laboratori, potrebbero darti più successo e soddisfazioni, e anche materiale per il blog.

Anche i commenti sembrano quelli di un luogo morto.

I tuoi articoli e commenti sono molto assertivi, in genere c'è poco o niente da aggiungere. Non lo considero necessariamente un male, è che farebbe strano commentare solo con un "sono d'accordo"

Certo, scrivo da cane rognoso, ma vedo di peggio su alcuni giornali nazionali

Eh vabbè, per la serie "ti piace vincere facile?"

L'unico consiglio che mi sento di dare, è "togliere". Meno articoli (hai ammesso che ce ne sono di ripetitivi), che contengano meno parole e meno digressioni. Considera la preparazione di un articolo come un processo per sottrazione: cosa posso togliere ancora al testo senza che il significato si perda? Una volta snellito il contenuto, la forma sarà più facile da curare. E forse si può mettere da parte un po' di acredine: lo so che in giro è pieno di comportamenti che danno ai nervi, ma se sto leggendo un articolo interessante sul funzionamento di un apparecchio non c'è bisogno di ricordarmi sempre del cretino che segue gli slogan. Avevo detto di voler dare un unico consiglio: ho mentito! :D

Intanto provo come funziona YT

Se hai video pressochè pronti da condividere, male non fa. Se si tratta di sostituire la scrittura con dei video, mi sa che è un lavoraccio, i video

- richiedono comunque una scrittura
- richiedono un sacco di girato a fronte di un minutaggio ridotto
- e infatti si passa per il montaggio
- i tempi sono obbligati: quando leggo un tuo passaggio un po' più oscuro posso fermarmi e rileggere, la forma si perdona. Non nei video, il "flusso" è continuo e se non capisco una frase è bella e che andata
- youtube privilegia video lunghi, accessibili, e dalla fornitura costante. Insomma, si parla di aprire una TV generalista

La regata nasce, nel 1952, con l'intendo di creare una comunità transnazionale per unire i popoli che uscivano dalla guerra. In pratica un ambiente dove diverse culture potessero incontrarsi e formare cosi' l'EU.
Nel 2007, guarda caso, Sail Training International è stata nominata per il Premio Nobel per la Pace per il suo lavoro nel promuovere la comprensione e l'amicizia internazionale.
Vi assicuro che e' cosi'.


E veniamo a quello che manca (quasi) in questo blog: le gioie della vita! :D A parte un paio di post si indulge spesso nella lamentela/invettiva. Lo so che non è tutto rose e fiori, ma mi piacerebbe per esempio sapere di più sulla regata e l'internazionalismo, di cosa abbia significato viverli in prima persona e quali sono state le sorprese rispetto alle aspettative, mentre mi importa assai poco dei "selfisti". Poi sei un "faidateka secondo dan", giusto? Si potrebbero vedere più costruzioni/gadget?

Un saluto,
Paolo

Enky ha detto...

Ti seguo da circa un anno dopo averti trovato su hwupgrade, e devo dire che sei diventato uno dei miei siti di riferimento da tenere sempre con una tab dedicata. Ho potuto apprezzare un sacco di informazioni in quanto anch'io sono appassionato di pc, auto, fotografia, tv, eccetera, anche se non al tuo livello, e questo blog per quanto poco ne abbia ancora letto, mi ha fornito una valanga di insegnamenti che per quanto smadonni non riesco a trovare sull'internet, inflazionato di spiegazioni sponsorizzate e superficiali.
Detto ciò, penso che il motivo del tuo scarso appeal sia da vedersi oltre ai tuoi vizi di forma ( che a me non disturbano particolarmente, cerco di assimilare i concetti, lo stile e gli errori non mi creano disagio, salvo che non compromettano la ricezione dell'info) in particolare agli argomenti trattati. Quando trovo una cosa che mi appassiona e ritengo valevole di essere condivisa, sono abbastanza estroverso nel farlo, quindi il tuo blog & il tuo tv book li ho passati a tutti i miei amici, però i miei riscontri sono stati penso come i tuoi. Posso ipotizzare che i più non abbiano questi interessi, e la loro attenzione sia più rivolta all'intrattenimento generale che ad una genuina conoscenza delle cose, che trovo strana perchè per la maggiore stai dicendo a tutti consigli molto utili per loro stessi, in modo soggettivo e referenziato. Boh, verrebbe da dire che in fondo la gente è stupida.
Per il tuo ipotetico spostamento su youtube, non posso certo dirti cosa fare, solo mi dispiacerebbe che tu lasciassi andare questo blog, anche se capisco che vorresti vedere maggior pubblico e maggior interesse. In ogni caso ti ringrazio per le spiegazioni e le delucidazioni che mi hai offerto.
Per quanto riguarda la marble machine, avevo già visto quel video un annetto fa ed è un lavoro coi fiocchi, anche se non ho commentato perchè non ho il tuo stesso entusiasmo non avendo così genialità di fare le cose e comprenderle.
Ps. Per la pizzata ci sto

Danylo ha detto...

Se cio' che ti interessa e' di fare "ascolti" dovresti smetterla di scrivere articoli interessanti (anche se non tutti).

Vuoi fare ascolti?
Fai video dove ti lavi i denti con la nutella, dove sbatti contro un palo mentre vai in bici, dove suoni la nona di Beethoven a scorregge, ecc.
Sono queste (purtroppo) le cose che fanno ascolti.

Se invece decidi di continuare a scrivere, oltre che migliorare la parte estetica (le foto spesso sono troppo piccle per capirle, il testo e' graficamente monotono, nel senso che servirebbe almeno qualche titolo qua' e la' per spezzare i testi lunghi, e cose simili) dovresti pagare il motore di ricerca piu' noto per salire un po' nella classifica. Oppure cercare visibilita' facendo accordi con altri siti, piu' noti.

Il motivo dei pochi clic probabilmente e' che non e' facile trovarti.

Anonimo ha detto...

Ciao. Io seguo soltanto alcuni siti e blog: attivissimo, scaruffi, medbunker, le scienze, charlie hebdo e alla rovescia.
È vero, scrivi come un eschimese che abbia imparato l italiano per corrispondenza, però scrivi cose interessanti.
A mio parere dovresti fregartene e continuare a scrivere come stai facendo.
Su youtube o studi prima come parlare, montare e dare ritmo ai video, o è meglio lasciar stare. Ciao!

Anonimo ha detto...

scaruffi! lol esiste ancora? non ci vado da quando avevo il 56K

Anonimo ha detto...

Si esiste ancora ed è ancora un sito in cui scoprire 1000 band totalmente sconosciute. E in cui imparare a odiare i beatles naturalmente ;-)

Anonimo ha detto...

mi permetto di dare il mio parere da anonima lettrice
- preferisco leggere, piuttosto che guardare un video
- del blog non mi danno fastidio le imprecisioni di scrittura, ma piuttosto la formattazione e impaginazione
- seguo il blog per avere punti di vista non convenzionali, ma riguardo i post tecnici riesco solo a cogliere alcuni aspetti, mi sembra che li possa capire solo chi ne sa già

Anonimo ha detto...

A mio modesto parere il blog dovrebbe restare l'attività principale però, se fossi in te, non disdegnerei l'utilizzo di youtube come supporto al blog, anche solo per tirare acqua al blog. Un bel video tecnico dove spieghi perchè il 4 capperi è inutile sarebbe una manna dal cielo in quella piattaforma dove la gente passa il tempo a farsi le pippe su chi ha più pixel.

Giuspi ha detto...

Una piccola aggiunta (spero costruttiva)

Tempo fa hai fatto un post bellissimo dove ti lamenti dei pirla che acquistano amplificatori da poche decine di watt spacciati come mostri da qualche kW
http://allarovescia.blogspot.com/2015/03/watti-peon-system.html

Ecco: se passa proprio il pirla di turno (non dimentichiamo che sono la maggioranza), alle prime righe ti saluta e restiamo solo noi 4 gatti. Se invece inizi con un video dove lo metti immediatamente davanti alla cruda realtà dei fatti (una comparazione con un altro amplificatore o una misura di potenza), poi magari anche lui si mette a leggere il resto.

Max Depo ha detto...

No ti prego.

Anche se scrivi in maniera orrenda (troppo schietto?), quello che scrivi è molto interessante e lo leggo con piacere.

I video, te lo dico chiaramente, non li guarderei MAI, per lo stesso motivo per cui non ascolto whazzapp vocali che qualche stolto insiste ad inviarmi: leggere è una cosa, guardare un video è un'altra.

Il video richiede altre doti che poco han che vedere con la competenza in merito ai contenuti... e richiede cura, molta cura... di fatto, fare video decenti prende tanto impegno e tanto tempo che è un lavoro. O fai quello (e ci porti a casa la pagnotta), o fai altro.

Onestamente, non rileggi nemmeno i tuoi post per correggere certi obbrobri sintattici da far accaponare la pelle e hai sempre dicharatamente trascurato il lato estetico del tuo blog, non ti ci vedo a curare la postproduzione di un video, il montaggio, la regia...

MasterFrio ha detto...

Da buon "lurker" se necessario esco dalle ombre :-)
Il tuo blog è molto interessante, c'e' tanto da imparare (o perlomeno su cui riflettere).
Hai ragione sul fatto che spesso ci sono pochi commenti - io qualche volta ho pensato di commentare ma poi ho lasciato perdere.
La carenza di lettori per me è data in buona parte dalla specificità degli argomenti trattati.
Ad esempio i post su audio e fotografia professionale sono tarati su un livello molto alto.
Se io capitassi su questo blog il giorno di quei post li' forse non ci tornerei più.
Essendoci capitato quando parlavi di microsoft o cibo mi sono affezionato e vengo tutti i giorni.
Concordo su chi sconsiglia il canale YT - lo vedo il posto errato per discussioni complesse.
Sperando che tu continui a scrivere, grazie di tutto quanto hai fatto sinora.
Buona serata!

Alfredo ha detto...

Francamente non dovresti smettere di scriver su questo blog.
Lo trovo molto interessante e anche piacevole da leggere (a tratti è molto divertente).
E' vero non hai un seguito di commentatori assidui ma io ogni giorno apro il tuo blog anche solo per leggere i tuoi mini sfoghi come quello sul mutuo vegano.

Ad essere sincero mi piace anche il modo dissacrante con cui affronti certi argomenti.
Forse sistemare il linguaggio potrebbe aiutarti, ma non so francamente se attirerebbe la stessa tipologia di utenti.

Per me dovresti continuare.

Luca80 ha detto...

Ciao,
questo è la prima volta che commento anche se é da molto che ti leggo.
Non mollare!
I tuoi post sono interessantissimi, entri in dettagli tecnici che in altri blog non ho mai trovato.
Quello che ho piu apprezzato é stata la storia della tv con i vari formati Pal, Ntsc, prima per me erano solo sigle, ma i tuoi articoli mi hanno invogliato ad informarmi di più.
continua così!

Anonimo ha detto...

Leggendoti spesso go l'impressione che tu sia un po'una testa di c++, soprattutto quando lo dici tu di altri. Però c'è tanti di quei testa di c+++ che bisogna accontentarsi, anche io mi accorgo di essere molto limitato. I contenuti non sono molto interessanti per la massa, soprattutto se la dileggi. Se ti può consolare il de bello gallico in latino al giorno d'oggi ha ancora meno lettori, e se tu solo lo potessi apprezzare capiresti che è scritto molto meglio dei tuoi post. Piuttosto che i video selfie, per i quali potresti non avere abbastanza buona presenza e tempo (e che a me richiederebbero concentrazione per seguire il discorso) se posso darti un consiglio investi qualche decaeuro e un po'di tempo per un blog di cui sei proprietario su un tuo dominio.

Ciao e buone feste.

Anonimo ha detto...

Sono uno dei non bot che ha scaricato il videolibro (il tuo, l'undicesima edizione di Ravalico l'avevo già) e l'ho trovato interessante. Francamente la sgrammaticatura è anche divertente ma capisco che ci siano lettori che preferiscono la forma alla sostanza. Per me puoi continuare con il blog. Il tubo, anche se interessante, richiederebbe più impegno senza garantirti un seguito maggiore; perlomeno io la penso così. Ciao

Anonimo ha detto...

Da anni seguo il tuo blog, e ti ringrazio per il lavoro che hai fatto.
I tuoi articoli hanno il valore aggiunto di un ragionamento dietro quello che scrivi. Cosa rara nell'impero dei copia e incolla.

Negli altri commenti hanno chiaramente indicato i motivi del non decollo della platea di lettori.
Io aggiungerei che comunque non ci si può aspettare più di avere i grandi numeri con un blog.
I nuovi utenti di Internet si indirizzano verso una fruizione di contenuti a mezzo video, per cui l'idea di andare su YT non è balzana. Farlo bene però non sarà banale. Il video richiede molto più lavoro di un testo scritto, e non perdona la poca comprensibilità nei suoi passaggi.

Ultimo appunto, chiedere ai lettori di un blog cosa pensano dei video è come chiedere ad un ciliaco cosa pensa della carbonara. Di solito uno legge i blog perché preferisce la forma scritta. :P

coiler ha detto...

secondo me se vuoi parlare di tecnica su youtube va bene, ma ci sono dei requisiti di intrattenimento che il blog non ha. A me il tuo blog piace, anche se l'ho scoperto solo da pochi mesi.

Comunque, ti consiglio di dare un'occhio ai canali di: AVE (un canadese che in video al massimo mostra le mani, ma ha un grande seguito perché ha una voce poderosa, dice un sacco di cazzate simpatiche, ed è competente). Electroboom (un canadese iraniano molto competente, che però fa il pagliaccio e si ridicolizza per intrattenere il pubblico). Cody's Lab (un americano molto capace, bello nerd, che piace perché è naive e onesto e buono, ma spiega meglio di un professore). Veritasium (beh lui è inarrivabile.. l'avrai visto).
In Italia c'era Automobilissimo (uno studente di ingegneria che con il solo aiuto di una lavagna bianca spiegava il funzionamento dei motori a scoppio e di vari componenti delle auto nei minimi particolari, in maniera non molto avvincente, ma così competente e lineare e semplice, che quasi ti ipnotizzava. Poi di colpo lui e i video belli son spariti tutti). Anche Alberto Naska ha dato qualche lezioncina di fisica nel suo canale dedicato al motociclismo ed è andato bene, perché ha spiegato in maniera facile e aiutandosi con delle animazioni carine.
Ma persino Emanuele Sabatino con i suoi scarabocchi e le sue spiegazioni approssimative sta avendo successo (chiaramente con un pubblico un po' diverso), perché è esuberante e scoppiettante.

Ecco penso anche tu dovrai trovare il tuo stile come hanno fatto loro, ma se riesci già a cogliere le cose buone in questi canali e trarne ispirazione, partirai più velocemente.
Comunque tieni presente che ci vuole tanta costanza su youtube, e che potrebbero volerci anni prima che il tuo canale si avvii bene, o potrebbe non decollare mai.

In bocca al lupo!

PS ovviamente se l'immagine e l'audio sono nitidi è molto meglio.

Luca ha detto...

Ciao,
ti leggo da sempre quando ho un po' di tempo per farlo.
Alcuni argomenti li trovo piu' interessanti, altri meno;
alcune tue idee le trovo condivisibili, altre meno (come quando sostieni che la Fiat Multipla e' un mezzo eccezionale - per me e' la macchina piu' brutta del mondo) LOL
ma in ogni caso fa' sempre piacere vedere, capire, confrontare.
Sicuramente sei una persona di grande esperienza e preparazione tecnica, cerco di attingere quello che riesco ad assimilare quello che posso.
Mi mancherebbe comunque non avere piu' il tuo Blog come punto di riferimento.
Un suggerimento che posso dare e' di rendere piu' facile la lettura:
le scritte bianche su sfondo nero sono veramente stancanti, non parliamo delle scritte rosse che complice l'eta' sono per me praticamente indecifrabili se non le evidenzio col mouse.
Un'altra cosa che credo che manchi e' un po' di pubblicita'.
Come l'ho trovato il tuo Blog? Non i ricordo neanche, quindi sarebbe il caso di farsi conoscere ad esempio sui social media o sui motori di ricerca.
Per quanto riguarda YouTube, Instagram e chi piu' ne ha piu' ne metta, beh sono comunque mezzi di comunicazione quindi per me sarebbe indifferente se tu volessi spostarti su li.
Pero' mi raccomando, fatti trovare!
Luca
Per quanto riguarda YouTube

Mistizio ha detto...

Non lo chiudere il blog! Anche se non scrivi come umberto eco, è un piacere leggere quasi tutto quello che scrivi! e, per i commenti, passa a disqus, se puoi :)

Andrea B. ha detto...

ciao, ti seguo da anni, non regolarmente ma quando posso vengo qui e leggo tutti i post fino a quando ne trovo uno già letto, non so se in questo modo vengono correttamente conteggiate le letture perché in una pagina vedo tutti i post di un anno.
Anche io sono uno dei 300, non mi serve un televisore, ma spesso mi viene chiesta un'opinione su tutto ciò che è tecnologico, triste destino di nerd e smanettoni. L'ho trovato interessante, più orientato alla sostanza che alla forma ma a mio parere, esaustivo.
Youtube? secondo me è il futuro, la gente è sempre meno abituata a leggere e sebbene io sia uno dei pochi ai quali piace ancora farlo, allo stesso tempo gradisco la fruizione dei video, là fuori ci sono ottimi canali, soprattutto fuori dall'italia, il tuo canale andrebbe a colmare una lacuna e di sicuro avresti molta più visibilità rispetto al blog.
Si vede che scrivi i tuoi post di getto, parlare davanti alla cam sarebbe un bell'esercizio, ti suggerisco di usarne due, così l'editing sarà più comodo quando dovrai tagliare, cambi inquadratura e non sei costretto a ripetere parti del discorso.
Preparati ai commenti negativi, ignora quelli offensivi ma fai tesoro delle critiche esposte in modo educato, avrai un pubblico di nicchia (pochi ma buoni?) ma youtube proporrà i tuoi video anche a chi non può capirli, la piattaforma vive di traffico e l'odio ne fa molto, curati solo di chi apprezza i contenuti ma non essere irrispettoso di chi non la pensa come te. buona fortuna.