lunedì, aprile 10, 2017

e-sim

si, stiamo interconnesse!
Mettiamo una sim anche nella cacca!




Quando senti parlare per molti anni di una tecnologia, non importa quanto pessima, alla fine essa arrivera'.

Adesso si vuole spingere la e-sim.

E' in realta' un passo indietro, la memorizzazione della chiave crittografica in un dispositivo anziche nel telefono ha cambiato il mercato.

Nei cellulari analogici per cambiare dispositivo si doveva dipendere dall'operatore, in italia dai tragicomici della odierna TIM, che dopo quei pochi 80-90minuti di attesa rispondevano al telefono dicendoti che il fax era stato smarrito. Era colpa del rivenditore.

Pezzo d'idiota: sono io il tuo rivenditore!


La sim-card e' stata una bufera e i telefoni avevano inizialmente una fessura ad estrazione rapida per sfilarla velocemente e infilarla nell'autoradio o nel PC.


Poi le aziende hanno scoperto che, tutto sommato, non importava molto questo togli e metti al consumatore ma necessitava di uno spegnimento rapido dell'interfaccia (costoso). Cosi' delego' lo spegnimento dell'interfaccia al peone mettendo la sim sotto la batteria.


I peones non hanno mai appreso veramente delle potenzialita' dell'oggetto SIM, un oggetto potente in grado non solo di avere 4 numeri di telefono e memorizzare parecchia roba ma di essere la chiave di volta di un mondo.

Infatti,

pur avendo un telefono cellulare,

ne comprano un secondo con una seconda sim e lo chiamano chiavetta per il PC (nonostante hanno magari un telefono integrato nello stesso),

ne comprano un terzo nell'autoradio e lo chiamano in 3 modi diversi

comprano pure un telefono con 2 sim dello stesso operatore.

Si, perche' le funzionalita' della SIM sono state ridotte.

Nessuno ricorda che i primi GSM potevano avere suonerie diverse a seconda del numero che riceveva la chiamata e in un caso la possibilita' di conferenza fra le due linee?

Una sim ha 4 numeri di telefonoi.


Ma, soprattutto, avendo oggi dei telefoni che hanno sistemi operativi ridicoli non sanno gestire correttamente le SIM.

Android, per non parlare di IOS, sono strutturati per fare bene i videogiochi, non per telefonare.

Perche' importa piu' ruzzle della chiamata.

Sistemi operativi piu' avanzati come symbian epoc non solo permettevano durate di batterie mensili (con le capacita' odierne) ma anche la cessione della SIM.

Con autoradio e telefoni predisposti era possibile la CESSIONE DELLA SIM SENZA ESTRARLA DAL CELLULARE.

In pratica, salendo in auto, il cellulare si spegneva e via BT diveniva la SIM dell'autoradio. E' molto diverso da un banale vivavoce e usa antenne esterne e trasmettitori che non hanno certo problemi di ingombri e consumi di un fetido prodotto tascabile. Perche' puoi chiamarlo jetblack mela solitaria, galassia Sterco8 note turbo ma, rispetto ad un qualunque prodotto fisso, altro non siete che povere cose sorde e stolte che ricevono lo 0,000quacosa.

Ecco perche' Nokia non capiva l'adozione di quel cesso di IOS. Non capiva che i videogame erano piu' importanti della telefonia in un cellulare.


La sim ha permesso di “provare” il telefono di un'amico: per curiosita' o per batteria scarica: in 10 secondi fai lo switch


La sim ti permette di cambiare telefono senza patemi: si rompe? Prendo e infilo la sim nel vecchio cadavere che tutti abbiamo in casa e domani ne compro un'altro.

Siamo in vacanza e non abbiamo altri telefoni? 10 secondi e uso quello nuovo comprato alla iperdino, wallmart o esselunga.

La sim ha anche avuto la facilitazione di una migliore assistenza: non va il telefono o la linea? 10 secondi. Sposto la sim su di un muletto e scopro che non va perche' la soglia che termina in 10 giorni se la luna e' calata quando piove con l'eccezione del 29 febbraio e' gia' arrivata! O non fa traffico dati perche la funzione del put del gestore e' off.


Ora la si vorrebbe fare la sim gestita dal gestore.

molti non sentiranno la mancanza, quelli che usano il cellulari come i vecchi con il nokia 5110 che tengono 20 anni. Certo, si sentono moderni perche' installano whatsrapinadidatiapp, usano streetvampire X e non ruzzle, ma rimangono peggio dei 90enni con il loro 5110 che perlomeno fa 20 giorni di batteria quando e' usurata.

Ma per chi ha un guasto, ha delle necessita', e' follia.




Prendiamo i seguenti casi:

1) Guasto:

SIM-card:

Prendo la sim la caccio in un altro telefono e porto a riparare il malcapitato.

Al ritiro faccio il contrario.

Totale: 1 minuto di orologio.




E-SIM

Devo trovare un'altro telefono attivo (se a casa non ho piu' il fisso?).

Telefonare al gestore

Premere 1 per la pubblicita',

premere 2 per sapere quello che sai gia'

premere 3 per il tuo credito

premere 4 per suicidarti

…...

premere 9 per parlare con un operatore

Beep

La la la la, trallala, lallalaaaa,

ci scusiamo per l'attesa,

La la la la, trallala,

lallalaaaa, La la la la,

trallala, lallalaaaa, La la la la, trallala, lallalaaaa

Un operatore sottopagato rispondera' appena possibile

La la la la, trallala, lallalaaaa, lallala'

Ricordati la tariffa “peones rintronato” (TM) e' ancora piu' conveniente: oggi pagherai il doppio di ieri!

La la la la, trallala, lallalaaaa,La la la la,

trallala, lallalaaaa,La la la la, trallala, lallalaaaa

Un operatore di un call center in outsourcing ti rispondera' appena possibile

La la la la, trallala, lallalaaaa,La la la la, trallala, lallalaaaa
a quel punto rispondera' improvvisamente un imbornito che non capira' perche devi spostare una sim su di un telefono diverso.

L'imbornito ti chiedera' il codice fiscale, la marca di mutande e la dara di nascita di tua madre per rassicurarsi della tua identita'. Se poi e' intestato ad un parente o, peggio, e' aziendale auguri. Devo leggere l'imei di 2 telefoni

Quando ritirerai il telefono la stessa cosa.

Volete il C&P?

2)Sei all'estero, in molti paesi il roaming e' accettabile, muore il telefono (caduto in una pozzanghera, un london cab ti schizza e non hai un sony)

SIM-card:

Prendo la sim la caccio in un altro telefono preso al superiperpizzicagnolo e butto il malcapitato.

Totale: 30sec

E-SIM

a)Devo trovare un telefono che non mi spolpi a chiamare l'italia.

b)Devo trovare il numero di telefono per chiamare l'operatore dall'estero (nella sim normalmente e' memorizzato ma non ho piu' la SIM).

c)devo essere comodo con tutti i numeri di serie che mi chiederanno a portata.

d)Telefonare al gestore

Premere 1 per la pubblicita',

premere 2 per sapere quello che sai gia'

premere 3 per il tuo credito

premere 4 per suicidarti
…...
premere 9 per parlare con un operatore

Volete anche il lalala' eccetera o lo sapete gia'?


3)Contratto per l'estero dall'estero con un estero.

SIM-card:

Prendo la sim, che puo' essere anche distribuita da un coso per le merendine, la caccio dentro accendo e via.

E-SIM

devo dare ad un umano il mio seriale eccetera

I propugnatori parlano di online riempiendosi la bocca: ma se non ho connettivita' nel paese come casso faccio a farlo online?

Certo posso farlo prima, ma PRIMA gia' oggi alcuni mi mandano la sim a casa in 5gg mentre altri hanno siti che non parlano la mia lingua. E non parliamo di piccole aziende, SFR ancora nel duemila e qualcosa aveva il sito solo in francese.

Quindi, quali sono i vantaggioni della e-sim?


4)Contratto per l'estero all'estero con un estero da trottolone

Esistono aziende che sparano di continuo persone su aerei. In genere forniscono kit di sim per il percorso. Se vai in italia e in francia avrai 5-6 SIM (dati e voce IT, dati e voce FR ecc).

Il povero agente/riparatore/quellochee' infilera' la sim necessaria nell'apparato in suo possesso al momento, sia un pad, un PC o un cello. Per es un pc con a bordo la diagnostica per l'impianto.

Con la e.sim non sara' piu' possibile perche PRIMA di partire sara' necessario telefonare a tutti i gestori per caricare sui cosi le esim. Non parliamo di fare le cose online, molti gestori confondono persino le unita' di misura e i siti, beh, lo sapete.10 Mega cosi che cosano cosando e' un biglietto da visita mica da ridere. 10 megaspberle o erano 10 megavolt?

No, erano 10 meganoidi e il telefono sara' da nascondere sul monte Fuji. Prendo una sim NTTdocomo.


In pratica la E-sim sara' vantaggiosa solo nel caso in cui avro' bisogno CONTEMPORANEAMENTE sullo stesso territorio di piu' di 2 gestori e 8 numeri di telefono.

Altro vantaggio, tanto reclamizzato, e' avere piu' spazio nei telefoni.

Ora ditemi su di un telefono che per il 90% e' batteria e che e' gia' con il 70% in meno di batteria rispetto al necessario cosa cambia.

Anziche 8h di autonomia 8h e 10 minuti? Dai, non scherziamo.

In realta' ci sono 2 veri motivi: la voglia di rendere difficile il cambio telefono, facendo dipendere maggiormente il consumatore e LA IOT

La Idiot Or Talruc e' quella cosa per la quale uno compra un oggetto e per motivi misteriosi la deve connettettere a internette.

In realta' non ci sono motivi per connettere DIRETTAMENTE un oggetto ad internet se non per farvi rapinare dati o permettere ai ladri di oggetti di visionare la vostra casa prima di rapinarvi.

Probabilmente con la esim ci saranno bellissime esim con contratto “ti gestisco io la roBBa” per far pagare quello che ora non pagate con skype.


Immaginate un mondo in cui la lavatrice e' stoltamente connessa con una sim come il frigo, la tv, la caldaia, l'auto, l'orologio.

Cosa serve?

Serve ad avere TANTI contratti.

Pesate al prototipo dell'orologio connesso ad internet, no, non connesso al cello, connesso DIRETTAMENTE.

Perche' farlo?

Per ESPORTARE il CONTROLLO.

Il server non e' piu' nella lavatrice o nel telefono ma nella societa' di servizio che ora ha tutti i vostri dati. Sa quando stendete, quando avete un orgasmo e con chi, cosa mangiate.

E' persino peggio di whatsapp, l'applicazione per chi vuole pagare di piu' tutto.

Quindi la E-sim effettivamente serve per risparmiare spazio nel senso che cosi' sara' possibile infilarla in oggetti, che non vengono dichiarati ma sono gia' in progettazione, dove la dimensione e il consumo della sim sono sensibili.

Portachiavi,

orologi,

collari di cani,

lampadine,

stampanti,

termosifoni,

macchine fotografiche...

Un mondo iperconnesso.

Come era considerato folle pagare 10E al mese per internette a casa e ora molti spendono anche 40 sacchi, che sono 500E annui, sara' considerato normale avere una serie di minicontratti attivi.

Prima sara' quello del cane, tanto 2E al mese cosa vuoi che sia, poi quello dell'auto, 2E al mese cosa vuoi che sia, poi... in breve ci saranno 10 o 15 contratti attivi senza che ci accorgiamo.

Ma la cosa peggiore e' che saranno ESPORTATORI DI DATI.


Quando dotai i miei radiatori di una CPU (ben 17E) ero indeciso se dotarli anche di connettivita' con una spesa nettamente superiore.

Cosi' andai sul sito e mi scaricai il manuale del server. Solo il cubo che fungeva da server costava ben un centone di euri.

Pero' la cosa strana e' che non non potevo interagire con il server per impostare e brigare.

Dovevo connettermi ad un sito crucco che mi riproponeva gli stessi dati presenti sul mio server blindato. Ero obbligato a leggermi i MIEI dati dal pc di uno sconosciuto.

Ovviamente e' una spada di damocle.

Infatti mentre decidevo la gestione da zero era gia' passata a 5E annue. E se avessero deciso di aumentarla a 10 o a 20E?

Dove sta scritto che i dati non sono resi ad altri?

Ma soprattutto perche casso devo darti i miei dati e poi leggerli da te?

Si chiama (new)cloud
La risposta a questa domanda e' la stessa dell'esistenza di un e-sim e non e' l'evoluzione dell cellulare.

8 commenti:

stephen ha detto...

mi duole dirlo ma forse un mercato unico globalizzato potrà arginare queste piaghe: in ogni dove ci sono delle nicchie di persone che non vogliono una esim o non vogliono uno schermo lucido, ma localmente sono troppo poche per far economia di scala. ecco però che se comincia ad unire tutte le "nicchie" in europa o anche in eurasia fai scala e puoi permetterti di offrire un prodotto non allineato al marketing.
alla fine il vantaggio di chi sfrutta specifiche nicchie é che investe molto sul prodotto mentre chi investe sull'utonto butta tutti i soldi in marketing

Stefano ha detto...

Diciamo che ad arginare queste piaghe rimane il mercato professionale, piu' "duro" rispetto alle idiotate, specialmente quando i produttori lasciano ben distinte le linee pro dalle consumer.
Appena "infettano" le linee professionali con prodotti consumer vengono immediatamente puniti. E devono scegliere: o restare nel mercato "pro" e abbandonare il consumer o passare armi e bagagli allo spennare polli.
Tenere i piedi in due staffe e' estremamente difficile.

OlatusRooc ha detto...

Però non ho ancora capito esattamente cos'è questa esim: rispetto ad una microsim ha un connettore ancora più piccolo oltre a dover essere gestita via internet?

Stefano ha detto...

Non esiste nessuna SIM fisica, tutti i dati di abbonamento sono conservati in una memoria interna al cellofono.
In poche parole non vieni identificato con il codice che e' contenuto nella SIM (che fisicamente puoi spostare su altri apparecchi a piacimento, ma che puoi anche smarrire o distruggere) ma dall'identificativo (o dai piu' identificativi se hai diversi apparecchi con lo stesso contratto) del cellulare (l'IMEI, unico per ogni apparecchio venduto).
PRO: puoi avere pu' apparecchi con lo stesso contratto, non devi spostare la SIM da uno al'altro, puoi avere piu' operatori o numeri di telefono senza dover avere diverse SIM (anche se nel protocollo era supportato)
CONTRO: tutti quelli descritti benissimo da Paolo (dipendi a filo doppio dall'efficienza/deficienza dei cùl-center e in caso di guasto al cello sei a piedi a tempo indeterminato).

ijk ha detto...

Facilmente acquisteremo oggetti in cui ci saranno esim a nostra insaputa con contratti per noinascosti. Si pagheranno la connessione rubandoci i dati. Come gia adesso con le smart tv c'è chi lucra vendendo i nostri gusti e preferenze a quelli del marketing, così succederà per molte cose che non hanno ne ethernet ne wifi. Le auto saranno le prime ma si finirà per connettere qualunque cosa avrà un'alimentazione elettrica. Tostapani, vibratori e tapparelle elettriche.
Avere una sim fisica nel cell sarà roba da vecchi punk semprechè ce le lasceranno usare.
Si annunciano tenpi duri.

Anonimo ha detto...

Hai ragione da vendere anche questa volta.
La società che Orwell ha profetizzato si sta avverando anche meglio di come l'autore di 1984 avrebbe mai potuto immaginare.

Il problema è che prima o poi, quando i nostri fidi strumenti (auto, frigo, pc..) moriranno di vecchiaia, saremo costretti a comprare oggetti che quella tecnologia ce l'avranno dentro per forza.
Francamente sono abbastanza pessimista e non vedo un modo per opporsi a questo trend.. eccetto diventare un eremita che vive in una grotta fuori dal mondo.

OlatusRooc ha detto...

@Stefano: grazie per la spiegazione, adesso capisco il senso del post, non avevo mai sentito parlare di questa nuova cosa.
Però non mi sembra molto comoda: mi pare solamente un modo di complicare le cose senza avere nessun vantaggio pratico.
Insomma, con questa cosa non sarei mai certo da dove chiamo (e chi mi chiama): che senso ha?

Danilo Giorgi ha detto...

Neppure a me piace la eSim.

Dalla nostra parte pero' abbiamo un'arma molto forte: NON COMPRARE!
Se i nuovi smartphone restano invenduti, ai produttori arrivera' un chiaro e forte messaggio.

Per chi dice "Ma se tutti usano le esim, sono costretto a comprare quello".
No, non sei costretto. Non stiamo parlando di pane e latte.
Se non trovi lo smartphone con sim fisica, non comprarlo, usa quello che hai o quello vecchio in fondo al cassetto. Dopo qualche settimana di vendite-zero, le cose cambieranno.