lunedì, settembre 09, 2013

Test drive golf IV

Test drive golf IV

Questa auto e' stata provata in piu' riprese su diversi percorsi ed e' una delle auto che incautamente e' stata acquistata da un famigliare.
Io ci ho percorso almeno 1500Km in svariati ambiti.

La versione e' del 2004 con motore otto aspirato da 1.4 da 100CV.
E' inoltre dotata di cerchi maggiorati assetto ribassato (simili alla GTI) come bonus fineserie (esse line o qualcosa del genere) insieme ad altre menate.

La posizione di guida e' buona, i sedili molto buoni
Lo sterzo e' buono molto meglio di tanti.
I freni buoni
la tenuta di strada ottima
Il comfort e' come ti aspetti
Del cambio non trovi difetti degli di nota

Un compito in classe perfettino da chi vuole prendere almeno 6+ in tutte le materie. Una prova in cui magari non vedi nulla che ti fa sbavare ma tutta roba (tolto il climatizzatore decisionista) con cui ci puoi convivere.
Non sara' supergnocca ma non russa neppure come un marinaio bretone.

Insomma da un auto con ruote interconnesse e che sai costosa di brand non e' che puoi chiedere molto di piu'.

A questo punto pensi di avere tutto e pensi di avere un'auto sicura...
Ma manca la descrizione del motore.
Alla VW devono essersi bevuto il cervello.
E' un unita potente e discretamente coppiata ma che per qualche bizzarro  motivo si dimentica di obbedire.

Passi per l'apertura, se l'auto parte un secondo dopo non e' bello ma se non si hanno velleita' di guida a sparo e si e' di temperamento tranquillo ci si passa sopra.
In rilascio pero' e' la stessa cosa! Passa quasi un secondo prima che la farfalla chiuda almeno al 90%!
A 60Km/h, velocita' che spesso si raggiunge nei centri abitati, si percorrono 16 metri in un secondo.
La differenza fra una frenata e un impatto mortale!



Facciamo un esempio:
Tu viaggi a 50km/h in accelerazione per sorpassare un putelente seppione a gasolio pero'  vedi da lontano la vecchietta stronza che e' pronta, ma indecisa, a lanciarsi sotto il tuo veicolo. Molli l'acceleratore e, rallentando, decidi cosa fare: frenare o meno. Hai tutto il tempo del mondo per prendere una decisione ed osservare la vecchia ribamba che spinge la bici dal manubrio indecisa fra morire sotto il gasolone fumante, sotto la tua auto o vivere fino a domani.

Con la omicide car teteska succede questo: alzi il pedale che era premuto fino in fondo e anziche' rallentare a 35Km/h accelera fino a 60 e allora ti tocca frenare in maniera sincopata rischiando anche il deretano.



Non parliamo della zona alta: ogni cambiata e' un fuorigiri tanto che se siete rapidi che rilasciate o meno e' poco diverso. Lasciate l'acceleratore, premete la frizione e WROMM arriva oltre la zona rossa! Rilasciate la frizione con la marcia superiore e sfrizionate con uno shake agli occupanti perche' fa tempo ad essere ancora allegrotta.

I due centri autorizzati all'epoca mi dissero che la omicide car era perfettamente normale per loro ed era colpa delle norme euro.
Forze teteski folere eliminare itglianen!
Per me e' la CPU dell'iniezione che e' molto lenta per il complesso programma a bordo e arriva tardi a manovrare la farfalla. O snelliscono il SW o cambiano CPU.

Quindi nonostante la grande nomea, i giornali ben sponsorizzati e la buona tenuta di strada posso dire tranquillamente che il mio giudizio e': 
l'auto e' una MERDA e POCO SICURA.

Salvo che andiate in giro con il freno a mano tirato.

1 commento:

Anonimo ha detto...

concordo sul 1.4... dovresti provare il gasolone dell'epoca 1.9 tdi 130hp... li cambieresti idea.
forse hai ragione tu... tdeskien vuole ammazzare italien.. non penso ne abbiano venduta neanche una di 1.4 benza in tedescolandia.
gia il 1.6 non andava avanti... e' una fineserie, 1.4... giusta per il nonno che tanto se supera i 35km/h

Alex