martedì, luglio 01, 2008

grande auto




È molto interessante certe volte leggere giornali che fanno test senza leggere il resto dell'articolo...

Vi propongo due test su strada fatti da una rivista a tiratura nazionale di due automezzi:

il veicolo X. ed il veicolo Y.

il veicolo X. frena in 42 m contro i 45 del veicolo Y.

sul misto ghiaccio + asfalto la situazione peggiora: dove il veicolo X riesce a frenare l'altro veicolo prosegue per la bellezza di 20 m trasformando uno spavento in un incidente molto serio.

In curva l'accelerazione laterale che può supportare il veicolo X è di 0,88 contro il veicolo Y. che arriva a 0,86. Facile a capirsi che in un curvone autostradale o meglio in un imbocco è più facile mettere in difficoltà il veicolo Y.

anche le manovre di emergenza sono a favore del veicolo X: un cambio di corsia che è possibile effettuare a 90 all'ora per evitare un incidente diviene impossibile già a 73 km/h con Y. Un camion che esce da uno stop con il muso viene facilmente evitato con l'autovettura X quando nelle stesse condizioni con quella Y potrebbe portare al termine della nostra esistenza.

La silenziosità è leggermente a favore del veicolo X mentre il confort delle sospensioni e praticamente similare.

Se la ripresa fornisce i risultati alterni, lo 0-100 è a favore del veicolo Y di quasi un secondo. sull'asciutto.

a queste misure puramente del telaio e del motore che vedono due autovetture molto diverse dinamicamente con una netta miglioria per X scopriamo che anche il bagagliaio presenta 481 l contro 275 certificando come più spaziosa la vettura X.

Ricapitolando:
una non frena, non sta' in strada, non sta' sulla neve e non ci carico le valige di una famiglia perche e' piccola.



ora sta a voi capire qual è una e quell'altra, anche se dovrebbe essere scontato:

una delle due è una jeep patriot 2000 da € 30.000 che percorre in città 10 km litro di nafta.

l'altra è la kia ceed, non certo la prima della classe, dal costo di 20.000 euro e percorre in città 14 km con un litro di nafta.



3 commenti:

Anonimous ha detto...

considerando il baricentro alto punterei sul fuoristrada, a meno di qualche esoterico sistema elettronico che gli impedisca di ribaltarsi in parcheggio.

Alex ha detto...

Il prossimo test comparativo lo facciamo tra pere e gracini d'uva?

blu-flame ha detto...

Se le pere vengon usate per fare il "buon vino" si!!!

Ovvero se i "consumatori" usano i fuori-strada non solo in-strada ma pure in-citta' certamente!

Ci si lamentava perche' la duna era un'auto poco prestante (si ribalta da ferma, Michele serra) e poi si definisce prestante cio' che si ribalta SEMPRE.

fantozzi al potere.