lunedì, maggio 12, 2008

eeepc





Ancora una volta l'industria dell'informatica prova a costruire un oggetto facile da usare senza fronzoli inutili. Succede ogni 2 o 3 anni, poi capiscono che stanno sbagliando.

Hanno insomma reso funzionale quella schifezza che rispondeva al nome di origami.

La domanda che si sono fatti è cosa può servire ad un utente in mobilità che deve lavorare ed usare il computer. La risposta è stata una serie di programmi già installati sulla macchina, una macchina ridotta ai minimi termini per non essere di grosse dimensioni e di conseguenza il software doveva essere il più possibile leggero e performante per la durata delle batterie.

Conseguenza di questa visione l'uso di un sistema operativo, linux, che può disporre di tutti i programmi necessari installati di serie, non avere l'appesantimento notevole di un'antivirus che su di una macchina del genere avrebbe ridotto notevolmente le possibilità e la possibilità di configurare in maniera netta l'interfaccia utente in maniera che fosse semplice da usare. Tante belle icone grosse grosse in maniera che con pochi clic è possibile utilizzare per ciò che serve ad una persona in movimento senza grosse limitazioni di sorta. La semplicità di un telefonino e la potenza di un computer in una dimensione quasi tascabile.
Il tutto al prezzo di una licenza di Vista: 299 euri.

La cosa divertente è che tale computer ha avuto un successo enorme ed inaspettato ma, e' qui la parte scioccante, non presso l'utente poco smaliziato o comunque il target previsto, ma presso gli esperti di informatica.

Già perché costoro non amano passare il tempo a giocherellare su settaggi sempre uguali ma amano utilizzare un oggetto e basta.
Le reazioni delle persone non informatiche sono state rivolte soprattutto al fatto che l'oggetto non conteneva Windows.

Cosa interessi avere un sistema operativo piuttosto che un altro è un mistero.

Forse la gente in genere che ha brutalizzato i computer non è interessata a scrivere una lettera, mandare un e-mail, usare uno spreadsheet, ritoccare una foto o fare qualsiasi delle milioni di operazioni che in grado di fare un computer grande come una cartolina in maniera semplice ed efficace.
Forse loro vogliono divertirsi con il registro di sistema, gestire le centinaia di settaggi, godere dell'arrivo di virus, spendere molti soldi per programmi assolutamente inutili ( o forse dire di essere furbi perché li hanno copiati con tanto di troiano) ed aspettare che la clessidra giri una settantina di volte prima di avere il risultato.


Per aumentare quindi la vendibilità del prodotto pare sara' possibile avere l'opzione di montare un sistema operativo inadatto alla tipologia della macchina: Windows XP. Dopo i primi 10 mesi di update finira' lo spazio sull'hdd...

1 commento:

Alex ha detto...

Forse forse questa è la volta buona che qualcuno riuscirà a comprare un pc ed usarlo.Per conto mio dopo aver usato l'eeepc ho trovato l'unico limite nel display un po' piccolo, l'ho rivenduto su ebay ed ora aspetto la versione da 9''.
Da notare che ASUS venderà una versione con LINUX ed HDD da 20gb con WINXP ed HDD da 12gb allo stesso prezzo...come inizio mi sembra buono...
Alessio