martedì, settembre 11, 2007

Echelon!

Il worm Storm sembra aver infettato silenziosamente un numero record di computer, creando una botnet composta da 2 a 50 milioni di computer. I suoi padroni hanno quindi a disposizione una potenza di calcolo distribuita ampiamente superiore a quella di tutti i supercomputer del mondo. (da attivissimo.net)

Sostanzialmente ci sono almeno 2 milioni di idioti che hanno comprato un computer per farlo usare a una terza persona che lo utilizzera' per commettere atti criminosi.

Poi ci si chiede perché non è possibile fermare lo spam, o comunque tutte quelle persone che attraverso il computer commettono illeciti: ci sono milioni di persone che desiderano che vengano commessi illeciti attraverso la poca cura con cui tengono i propri computer.


Una delle obiezioni che spesso mi fanno i non iniziati e che loro" tanto non hanno dati sul proprio computer" al di là di un computer moderno contiene per forza dati personali anche accettando questa particolarità è facile comunque capire che se i nostri dati non sono solo contenuti nel nostro PC lo sono comunque in qualche altro: dottori, insegnanti, uffici, scuole e persino la polizia. Mettere sotto attacco attraverso il nostro computer personale tutta questa gente equivale a non desiderare nessuna protezione. La prossima volta che avete paura dell'uso che verranno fatte propri dati nel computer, nel vostro conto corrente, la vostra carta di credito pensate se il vostro PC di casa sta attaccando oppure è pulito.

Una potenza di calcolo così enorme va al di là di qualsiasi immaginazione: la rottura delle comunicazioni bancarie, l'attacco a siti istituzionali molto grossi, entità come potrebbe essere l'agenzia delle entrate.... Non è più fantascienza o qualcosa di così costoso da essere inarrivabile per la ragione che costi supererebbero qualsivoglia beneficio. Una potenza di calcolo così è difficile capire cosa non possa fare.

Un paio danni fa i nostri governanti di sinistra avevano posto un interrogazione parlamentare a proposito di un presunto sistema di intercettazione, sostanzialmente un grosso computer (Echelon), posto negli Stati Uniti che avrebbe dovuto sniffare le comunicazioni di mezzo pianeta. Si fece molto parlare di quel progetto che al confronto di questa botnet appare come un ridicolo giocattolino.

Questo è un problema!
Pero' stanno tutti ZITTI!!!

3 commenti:

Nerodinotte ha detto...

Essì!

Oltre a richiamare l'attenzione sul problema però dovresti anche suggerire che precauzioni possano prendere in tal senso i due milioni di idioti!!

O siamo sempre di fronte alla solita aporia??

L.H.

blu-flame ha detto...

aporia (si, son dovuto andare a cercare):

difficoltà logica di un’argomentazione filosofica che è o sembra insolubile | estens., incertezza di fronte a due opinioni contrapposte

Qui non c'è una difficoltà di argomentazione, non c'è neanche la problematica dell'individuazione della soluzione, non ci sono neppure due opinioni contrapposte.


È tutto semplice in una maniera disarmante!!!!!!!



Il problema maggiore nella diffusione di worm è dato dalla presunzione di poter fare a meno del manuale istruzioni.

Non solo ma quando quest'ultimo o delle indicazioni dicono di far qualcosa e, incredibilmente, vengono letti, la super presunzione porta a non far neppure quello. Tutto questo a livello mondiale ha fatto sì che il manuale cartaceo, che poteva spaventare questo tipo di persone, è sparito dalle confezioni. Questo testo è sostanzialmente consultabile on-line dove URLA, come scritto nel mio blog: "un computer senza password e con privilegi amministrativi non può andare su Internet". http://allarovescia.blogspot.com/2007/01/mettete-sta-caspita-di-psw.html

Perché il 90% dei computer in Italia fa spregio di questa banale indicazione?

perché quando indichi alle persone questa necessità ti prendono come un imbecille o lo strano perché sei l'unico che considero importante questa cosa che non il copiare un antivirus crackato? (sostanzialmente un ossimoro: manovra suicida ed imbecille)




Il secondo problema è leggermente più complesso ma nasce sempre dalla stupidità o dall'ignoranza, due parole che spesso vanno a braccetto.
Oggi si accetta che i consigli su quale programma comprare o meglio copiare, vengano forniti da personaggi con una grande cultura informatica: panettieri, Muratori, lustrascarpe, avvocati e varie specie di colletti bianchi.
Visto che come abbiamo definito il costo non è un problema i programmi da installare sul computer verranno scelti fra i più costosi, i più pubblicizzati, i più pesanti ed ovviamente i più complessi da usare. Dell'idoneita' all'uso non importa nulla.

Il risultato è che nessuno sa far funzionare questi programmi spesso inadatti all'utente base.

È mai possibile che un computer di una persona assolutamente ignorante di informatica abbia installato € 5.000 di software fra cui Word le cui complessità sono difficilmente arginabili?
è mai possibile che per scrivere un testo il 90% dei computer abbia installato lo stesso software?
esiste una sola software house?
sarebbe mai possibile un mondo dove il 90% delle auto sono così configurate: marca Fiat, modello Panda, sedili rossi, cruscotto verde, motore a gasolio, cerchioni dorati e antenna dell'autoradio con la bandierina del Milan. Qualsiasi differenza, come i sedili blu, viene considerato quello che usa auto strane.
Mi viene da ricordare le vignette sull'ex URSS di Quino.



Come vedi non esiste una difficoltà di argomentazione, non esistono neppure due pareri diversi, e' bastante mettere la PSW e scegliere programmi alla propria portata.

Dici che devo fare un secondo post su di una banalita' che in rete e' ripetuta da tutti i siti appena appena seri?

=:-P

L.H. ha detto...

Dico che dovresti fare un secondo post con il link (corretto) al post del gennaio 2007 perchè letta così come l'hai scritta in origine sembra che non ci siano soluzioni di sorta.

Per quanto riguarda l'aporia: Platone non ne ravvedeva alcuna nella sua teoria delle idee eppure tutta la filosofia occidentale non è stata altro che una lunga nota a margine alle sue teorie. Disquisizioni e analisi che si proponevano di risolvere difficoltà di argomentazione e contraddizioni che probabilmente lui stesso non si immaginava nemmeno potessero sorgere, dal tanto che le sue teorie gli sembravano chiare ed immediate.

Può essere che tu abbia tutte le soluzioni in testa, soluzioni che agli altri magari (o anche il più delle volte) sfuggono.

L.H.